X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione film C chi dice no: una commedia per meritevoli

08/04/2011 16:09
Recensione film C chi dice no una commedia per meritevoli

Un film sulla meritocrazia e l'astio per i raccomandati

In tempo di crisi per fuggire dalle problematiche quotidiane la soluzione è la risata. Già con Nessuno mi può giudicare (2011) parlavamo del problema del lavoro, anche se lì la protagonista Paola Cortellesi cercava di fare la escort per fuggirne: in C'è chi dice no  invece lei da dottoressa stimata dell'ospedale, nonché borsista perenne, quando sta per ottenere il contratto si vede sorpassare dalla nuova fidanzata del primario. Accanto a lei ci sono Max  - giornalista talentuoso che per arrotondare lo stipendio collabora a riviste di settore e si vede surclassare dalla figlia di un famoso scrittore - e Samuele – esperto in diritto penale, assistente-schiavo del barone universitario e poi beffeggiato da un raccomandato. Quindi un decennio di esami, lauree e specializzazioni sono valsi a nulla.

Ricordiamo le recenti commedie La vita facile dove (2011) ci si rifugia in Africa per trovare pace e guadagno, Immaturi (2011) dove le aspettative di ognuno degli ex-maturandi si scontrano con i fallimenti della mezza età. La regia di Giambattista Avellino in C’è chi dice no orchestra bene la coralità dei personaggi, con Luca Argentero più disinvolto del solito, Paolo Ruffini un pensieroso moderno, e la Cortellesi furente dottoressa (che evidenzia anche delle capacità di recitazione drammatica).

Per innovare su tematiche che collimano così con l'attualità occorrano guizzi di sceneggiatura che qui latitano: proprio per far intendere la differenza che dovrebbe intercorrere con un generalista copione televisivo. C'è da dire che la Cattleya - che produce la pellicola - è ormai avvezza a allettare il pubblico con la risata: suoi sono Benvenuti al sud (2010), Lezioni di cioccolata, Due partite (2009), Oggi sposi (2009), Diverso da chi? (2009), La donna della mia vita (2010), e sa centrare il bersaglio (qui adocchiato anche dalla Universal Pictures che co-produce). La sceneggiatura offre infatti interessanti spunti, che fanno riflettere su come la disoccupazione e la raccomandazione siano connaturati ormai con questa fase storica. Il crescendo di tensione è ben dosato, anche se il solo meccanismo della vendetta dei tre amici contro i raccomandati non è poi così imprevedibile. Soprattutto se poi la rivincita si esplica solo con auto bruciate o tradimenti di coniugi.

Ma come hanno notato molti eventi recenti, ossia la nomination a 13 David di Donatello di Noi credevano di Mario Martone, che ha anche ottenuto il nastro d'argento affidato dai critici, o come sottolinea Paolo Mereghetti sulla rivista Ciak dello scorso mese: "un'offerta fatta solo di film leggeri e spensierati (...) non funziona perché finisce per 'drogare' il pubblico e renderlo mono-dipendente".

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
C' chi dice no



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Al posto tuo: il nuovo film con Ambra Angiolini e Luca Argentero

Al posto tuo. E’ un film commedia italiano del 2015, diretto dal regista Max Croci, alla seconda esperienza in un lungometraggio dopo Poli Opposti. Nel cast figurano Luca Argentero, che ha già lavorato da protagonista nella prima commedia di Croci; Ambra Angiolini ("Un Natale stupefacente") e Stefano Fresi (“Smetto quando voglio&...

 

Grande Fratello, il triangolo nella Casa tra Lidia Alessandro e Federica

Grande Fratello. Lidia e Alessandro si sono lasciati 2 anni fa dopo una storia durata tre anni e mezzo e, all’insaputa l’uno dell’altra, giovedì scorso si sono ritrovati nella Casa di GF insieme a Federica, la prorompente infermiera che aveva vissuto la prima settimana di gioco nel Garage, con Alessandro, stringendo con l&r...

 

Luca Argentero, il vicepresidente di 1Caffè non si ritiene un sex symbol

Luca Argentero. L’attore torinese nonché sex symbol Luca Argentero dichiara schiettamente in una recente intervista: "Quando mi sveglio non mi sento certo un sex symbol. Sono poco vanitoso, ma mi fanno fare sempre questo personaggio e non altri. Grande Fratello. L'attore non sceglie, subisce le scelte degli altri". Fino ad oggi ne ha ...

 

Non dirlo a mamma: il nuovo film di Cristina Comencini con Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti

Non dirlo a mamma. E’ un film commedia italiano del 2015, diretto da Cristina Comencini su sceneggiatura della stessa regista, che si è basata sulla sua commedia teatrale La scena. Il film, prodotto da Riccardo Tozzi, Marco Chimenz e Giovanni Stabilini con Cattleya e Rai Cinema, sarà distribuito nelle sale cinematografiche itali...

 

Gli ultimi saranno ultimi, il nuovo film con Paola Cortellesi e Alessandro Gassmann

Gli ultimi saranno gli ultimi. E’ un film commedia italiano del 2015, diretto da Massimiliano Bruno (Viva l’Italia), e prende spunto dall'omonimo spettacolo teatrale con protagonista Paola Cortellesi. L’attrice (“Sotto una buona stella”) è protagonista di questa trasposizione cinematografica insieme ad Alessandr...

 

Gli ultimi saranno ultimi con Paola Cortellesi, iniziano le riprese del nuovo film di Massimiliano Bruno

Gli ultimi saranno ultimi film. Al via le riprese del nuovo film di Massimiliano Bruno, Gli ultimi saranno ultimi: lunedì 18 maggio, infatti, è previsto il primo ciak a Nepi, in provincia di Viterbo. Le riprese proseguiranno, tra Nepi e Roma, per sette settimane. Trama. Si comincia dalla fine: una giovane donna, al nono mese di gravi...

 

Noi e la Giulia recensione film, Luca Argentero fallito in cerca di riscatto

Noi e la Giulia film diretto da Edoardo Leo, scritto in collaborazione con Marco Bonini, tratto dal libro “Giulia 1300 e altri miracoli” di Fabio Bartolomei. Noi e la Giulia trama. Diego è un venditore di automobili che odia il proprio lavoro e che non ha mai fatto qualcosa che gli piacesse davvero; Fausto si occupa di televen...

 

Noi e la Giulia film commedia, Luca Argentero e i 40enni a caccia dei propri sogni

Noi e la Giulia commedia con Luca Argentero. Noi e la Giulia è un film commedia del 2014, diretto da Edoardo Leo su sceneggiatura di Marco Bonini e dello stesso regista. Il film è tratto dal romanzo di successo “Giulia 1300 e altri miracoli”, scritto da Fabio Bartolomei e pubblicato da Edizioni E/O. Per Bartolomei, che viv...

 

Scusate se esisto recensione film, Raoul Bova e Paola Cortellesi in un amore anti-convenzionale

Scusate se esisto film diretto da Riccardo Milani, prodotto da Fulvio e Federica Lucisano, una produzione Italian International Film, con Rai Cinema. Scusate se esisto trama, è difficile esser donna. Serena Bruno è un architetto di grande talento, che gira per il mondo conseguendo master e lavorando per importanti aziende. Un giorno ...

 

Intervista Scusate se esisto, Riccardo Milani: parlo della necessità di nascondersi

Mauxa intervista Riccardo Milani, Paola Cortellesi, Raoul Bova e Antonio D’Ausilio in occasione della presentazione del loro ultimo film Scusate se esisto!, in uscita nelle sale il 20 novembre. Terzo film per Paola Cortellesi insieme al marito-regista Milani, secondo in coppia con Raoul Bova, dopo il grande successo di Nessuno mi può g...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni