X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Guerra in Libia: in tv i missili sono solo di difesa

20/03/2011 15:01
Guerra in Libia in tvmissili sono solo di difesa

La guerra in Libia affrontata nelle dirette delle trasmissioni televisive domenicali

Dov’è finito il movimento pacifista che non considera la guerra il modo migliore per derimere le questioni”, dice lo psicologo Alessandro Meluzzi sulla guerra in Libia, cominciata ieri e le cui immagini oggi imperversano sulle televisioni nazionali nel pomeriggio domenicale. Meluzzi è a Domenica 5 condotto da Claudio Brachino, il quale cerca di proporre i vari punti di vista, anche politici. Paolo Liguri direttore del TgCom espone poi i dubbi su un pacifismo che spesso è propaganda. Brachino conduce quindi una discussione più votata a mostrare le difficoltà nel far convergere gli ideali del Pd che stavolta è favorevole a questo intervento in Libia.

Su Rai Uno si dà più spazio - insolitamente - ad aspetti informativi, mettendo da parte l’intento spettacolare. Pino Scaccia del Tg1 discute degli interessi francesi nell’entrata in guerra, con un “legame nato a tavolino”. Vittorio Sgarbi cerca quindi di essere più interessato a casi politici piuttosto che di gossip – anche se continua con noncuranza in diretta a rispondere agli sms. Non si cita quindi l’aspetto politico nazionale della vicenda, quello che a questo punto pone in accordo il Pdl e il Pd: si discute invece bensì quello della Francia di Nicholas Sarkozy che è i prima linea nel conflitto.
La diretta è visibile in streaming a questo link:
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/diretta.html#cid=PublishingBlock-64203784-70f7-4b53-9d21-b14693850195 

Lucia Annunziata racconta in In mezz'ora su Rai Tre il conflitto ospitando il Ministro della Difesa Ignazio La Russa: in questo caso è più complesso proporre opinioni, tanto La Russa insiste sull’aspetto di “moderazione” dell’intervento, con una operazione finalizzata alla “salvaguardia della popolazione libica”.

Sky Tg24 si concentra sulla reazione di Gheddafi: "Vinceremo", titola il servizio, riportando le parole del leader libico pronto a scagliarsi contro la coalizione internazionale: "E' una crociata: voi morirete, noi vinceremo". Il regime ha già distribuito un milione di armi, ponendo il dubbio che Gheddafi sappia che i missili sono solo di difesa.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Massimo Giletti, Claudio Brachino



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Yara Gambirasio: in diretta tv la suspense sulla morte

Riguardo la morte della giovane Yara Gambirasio, ritrovata ieri morta, le ultime notizie si alternano con le dirette televisive nelle domenica pomeriggio.“La possibilità che lei sia stata in quella zona, ancora viva per qualche giorno o addirittura qualche settimana è molto forte”, dice Lamberto Sposini a L’Aren...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni