X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Anna Marchesini, l’attrice che fa la differenza

10/03/2011 11:06
Anna Marchesini l’attrice che fa la differenza

Anna Marchesini, snobba la televisione a favore della recitazione

Anna Marchesini, l’istrione che ha prestato il volto a miriadi di personaggi, ora conferma di essere stanca delle esibizioni televisive e ne ha ragione, dal momento che i comici nascono improvvisati da Zelig, mentre lei è laureata in psicologia e diplomata all’Accademia Nazionale d’arte Drammatica Silvio D’Amico.

In un’intervista al settimanale Gioia conferma: “La tv è una cosa di cui non ho proprio nessuna nostalgia. Non la faccio e la vedo il meno possibile (…) un comico deve essere prima di tutto un attore. Avere studiato a teatro. I comici di oggi nascono tutti in televisione e si assomigliano troppo".

La Marchesini ha avuto ultimamene grande affezione dal pubblico sul web. Proprio perché resta nei ricordi di chi la vide come la Signorina Carlo oppure Bella Figheira ne I Promessi sposi televisivi recitati assieme a Massimo Lopez e Tullio Solenghi.

Ha poi proseguito la sua carriera da solista, scegliendo il teatro surreale di Samuel Beckett , come Giorni felici (2008) o Le due zittelle (2005) da un racconto di Tommaso Landolfi. Al cinema si è solo esibita in A me mi piace (1985) con Enrico Montesano. La sua mimica sfonda la barriera tra il realismo e il riso, tra ciò che crediamo sia normale e ciò che suscita ilarità: Aló, avémo fatto la latrina ! Ragazzì, va' 'n po' a piscià a casa tua!” dice dal balcone di casa l’orvietana Sora Flora. Oppure quale giornalista televisiva – soprattutto quelle odierne di Sky – non si considera femme fatale? Allora ecco la parodia: “Buonasera, interrompiamo la trasmissione "Luna Park" con un’edizione straordinaria del telegiornale per informarvi... della bella sgnacchera che sono”. Oppure il tabu del sesso, che nonostante Freud non è stato ancora sdoganato: “gli spermatozoi sono dei… mostriciattoli – dice la sessuologia Merope Generosa - che come conoscendo la stada..si infilano!,oh ma precisi eh!, dentro la fi... all'interno dela... della..de... su per la f... dentro la... ne... nella donna... su… nella.. in mezzo a... dentro laaaaaaaaaa... nellaaaaah... lì ! E se la donna ha fatto l'uovo sono... cavoli suoi”. 

Soprattutto Anna Marchesini ha saputo adeguare il suo corpo ad una veemenza inusuale, ad una mimica che solo le grandi attrici possono permettersi, da Eleonora Duse a Franca Valeri. E da qui a snobbare la recitazione televisiva che non offre oramai possibilità di emersione, il passo è breve. E il pubblico certamente se ne accorge, tanto che risulta sempre piacevolmente divertito dalla sue apparizioni: “c’è la Marchesini”, si dice quando sporadicamente lei appare in tv, anche nelle rubriche estive che ripropongono gli spettacoli Rai degli anni passati. “C’è la Marchesini”, ossia chi sa suscitare il sorriso con puntualità e metodo, come solo Charlie Chaplin e Totò sapevano fare. E non a caso il suo libro, Il terrazzino dei gerani timidi è nella top ten dei più venduti.

La fine dell’intervista a Gioia è lapidaria. " Mai fatto, nemmeno all'epoca del Trio, qualcosa su commissione".

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Anna Marchesini



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni