X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista A Linda Ferri

29/04/2009 00:00
Intervista A Linda Ferri

Linda Ferri risponde alle domande di Mauxa

Linda Ferri vive a Roma. Ha pubblicato il romanzo Incantesimi (Feltrinelli 1997), la raccolta di racconti Il tempo che resta (Feltrinelli 2001) e alcuni libri per bambini.
Ha firmato le sceneggiature dei film La stanza del figlio di Nanni Moretti, Luce dei miei occhi e La vita che vorrei di Giuseppe Piccioni, Anche libero va bene di Kim Rossi Stuart.

 Questo romanzo nasce da un innamoramento. Uno dei molti che Cecilia ha continuato a ispirare nei secoli, inanellando leggende, amplificando il mito. Perchè la scelta della narrazione in prima persona?
Si dice fin troppo spesso, ma è vero che nella scrittura c'è qualcosa di magico. Dando la parola a Cecilia, volevo che mi rivelasse di sé qualcosa che non sapevo.  Volevo che il mio punto di vista, quello del narratore, restasse più in secondo piano. Scrivere "io" a proposito di un personaggio mette in scena un mistero che mi affascina.

Cecilia si ribella ai versi di Virgilio (quando Enea, senza mostrare alcun accenno di pietà, sacrifica l'amore di Didone alla fondazione di Roma) provocando l'ammonimento del suo precettore: quasi mai ci è dato di vivere secondo il nostro cuore. Le ragioni del cuore, una scelta culturalmente più femminile, sono sempre quelle giuste?
No, certo. E credo che nel libro il personaggio di Paolo, il padre di Cecilia, esprima quanta dignità, quanto valore siano contenuti in una vita che vuole essere invece "secondo ragione". Però, nella sua rabbia infantile contro Enea, Cecilia coglie una cosa vera: dove può portare una civiltà che si fonda sul sacrificio del cuore, del bisogno di essere felici?

La ricostruzione della vita di Cecilia è stata ispirata maggiormente dal mito o dalla storia?
Direi da entrambi. Ho letto di tutto per scrivere questo libro, mi sono documentata sui testi antichi e su quelli di storia. Ma credo che senza l' impatto emotivo che la statua di Cecilia di Stefano Maderno ha avuto su di me non avrei nemmeno cominciato. Questo sentimento mi ha accompagnato e sostenuto durante tutto il lavoro.

Cecilia cerca se stessa in una società maschile che non riesce a subire, e questo proprio grazie all'eccellente educazione maschile ricevuta. Troverà il senso della sua esistenza nella fede cristiana. Tuttavia nel momento in cui ha la possibilità di ottenere la clemenza rinnegando Dio, a Cecilia torna in mente l'augurio di Telifrone, nato libero e ridotto in schiavitù per la sua stessa debolezza. Cecilia affronta il martirio per non rinnegare la propria fede o per affermare la propria libertà? 
Nella spiritualità Cecilia scopre qualcosa di molto creativo, qualcosa che espande l'essere, che rivela il mondo. Dopo la conversione lei sente di aver finalmente trovato se stessa. Perciò che non voglia rinnegare la propria fede coincide con un'affermazione di libertà e di vita.

Con poche eccezioni, il cinema italiano è prevalentemente un universo maschile. Le donne non hanno più molto da dire, o non ne hanno più il tempo?
Il cinema italiano è sempre stato prevalentemente maschile. Piano piano le cose stanno cambiando. Il problema è: sono capaci le donne di portare un loro punto di vista nelle storie? Un punto di vista che non sia ideologico, ma specifico, diverso? Ecco mi pare che ultimamente questa specificità interessante e innovativa si stia perdendo. E' un peccato per tutti.

Recensione di Cecilia, Linda Ferri

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Serie TV News
 
Altri articoli Serie TV

Stifled, recensione videogame per PlayStation VR

Stifled è un videogioco che nasce da un progetto di alcuni studenti di Singapore, talmente interessante da attirare l’interesse di Sony, che ne ha promosso lo sviluppo e la successiva pubblicazione su PS4 e PS VR. Le idee del team Gattai Games si sono sposate con il visore di realtà virtuale, grazie all’originale utilizzo ...

 

Call of Duty WWII, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Call of Duty: WWII è il videogioco sviluppato da Sledgehammer Games e pubblicato da Activision Blizzard, uno sparatutto che ripercorre le tappe e gli eventi cruciali della Seconda Guerra Mondiale. La serie di Call of Duty ha rappresentato nell’era Xbox 360/PlayStation 3 la massima espressione degli FPS, con un’eccellenza raggiunt...

 

Recensione Lazaretto il nuovo fumetto horror della casa editrice BOOM! Studios

Lazaretto è la nuova serie di fumetti della BOOM! Studios, il primo numero è uscito lo scorso settembre e avrà una cadenza mensile. Lazaretto sarà composta da un totale di cinque numeri e in questo mese di novembre è arrivato nelle fumetterie americane il numero tre. La nuova serie è stata scritta da Clay M...

 

Empress il fumetto di Mark Miller e Stuart Immonen da cui è stato tratto il film

Empress è il fumetto scritto e disegnato da Mark Millar e Stuart Immonen. Questo albo in America è stato pubblicato dalla Icon, proprietà Marvel Comics, mentre in Italia è arrivato nel giugno scorso grazie alla Panini Comics. Dal fumetto di Millar e Immonen è stato tratto un film che presto sarà disponibile...

 

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds, recensione videogame per PS4

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds è l’espansione single-player del videogioco sviluppato da Guerrilla Games, uno dei migliori open-world della generazione e uscito in esclusiva solo su PS4. Il sorprendente prodotto della software house olandese ha creato un mondo meraviglioso e credibile, grazie a una storia raccontata in maniera int...

 

Justice League, nuove immagini del film DcComics

Sono state diffuse nuove immagini di “Justice League", il film diretto da Zack Snyder. Nelle immagini vediamo Bruce Wayne-Batman (Ben Affleck), Flash (Ezra Miller), Aquaman (Jason Momoa) e Cyborg (Ray Fisher). In altre immagini c’è Diana Prince-Wonder Woman (Gal Gadot). La trama s’incentra sulla scomparsa di Superman, con...

 

Image Comics, The Family Trade: il potere raccontato oggi

“The Family Trade” è la nuova miniserie fumettistica, cinque i numeri previsti, pubblicata da  Image Comics. Dopo il debutto lo scorso mese, il secondo numero uscirà il 15 novembre. Il fumetto gode di una location fittizia suggestiva. La trama è, infatti, ambientata in una città-isola, sita nel bel mezz...

 

Marvel Comics, la nuova serie di Falcon: esce l'atteso secondo numero

“Falcon 2”, il fumetto targato Marvel Comics, esce oggi 8 novembre. La nuova serie è stata accolta con successo, grazie alla rilettura del supereroe portato a confrontarsi con dinamiche di carattere sociale che riflettono l'attualità statunitense. La trama di “Falcon” è ambientata in una realistica Chic...

 

Just Dance 2018, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Just Dance 2018 è il videogioco sviluppato da Ubisoft, il punto di riferimento ormai da anni per il genere dei rythm game su console, come testimoniano i dati di vendita e il successo del brand. La stessa uscita annuale rafforza costantemente la presenza della serie sul mercato, per un titolo capace di ritagliarsi una grossa fetta di utenza ...

 

DC Comics, Liam Sharp disegna Batman/Wonder Woman in uscita a febbraio

Liam Sharp è un veterano delle storie di Batman. Inoltre, ha disegnato l'acclamata serie, in corso, con protagonista Wonder Woman, in epoca Rebirth. Al recente Stan Lee Comic Con, tenutosi a Los Angeles, il fumettista è nel team di una serie, targata DC Comics, incentrata sulla Principessa delle Amazzoni e l'Uomo Pipistrello. Il fum...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=23215079&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1