X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista A Linda Ferri

29/04/2009 00:00
Intervista A Linda Ferri

Linda Ferri risponde alle domande di Mauxa

Linda Ferri vive a Roma. Ha pubblicato il romanzo Incantesimi (Feltrinelli 1997), la raccolta di racconti Il tempo che resta (Feltrinelli 2001) e alcuni libri per bambini.
Ha firmato le sceneggiature dei film La stanza del figlio di Nanni Moretti, Luce dei miei occhi e La vita che vorrei di Giuseppe Piccioni, Anche libero va bene di Kim Rossi Stuart.

 Questo romanzo nasce da un innamoramento. Uno dei molti che Cecilia ha continuato a ispirare nei secoli, inanellando leggende, amplificando il mito. Perchè la scelta della narrazione in prima persona?
Si dice fin troppo spesso, ma è vero che nella scrittura c'è qualcosa di magico. Dando la parola a Cecilia, volevo che mi rivelasse di sé qualcosa che non sapevo.  Volevo che il mio punto di vista, quello del narratore, restasse più in secondo piano. Scrivere "io" a proposito di un personaggio mette in scena un mistero che mi affascina.

Cecilia si ribella ai versi di Virgilio (quando Enea, senza mostrare alcun accenno di pietà, sacrifica l'amore di Didone alla fondazione di Roma) provocando l'ammonimento del suo precettore: quasi mai ci è dato di vivere secondo il nostro cuore. Le ragioni del cuore, una scelta culturalmente più femminile, sono sempre quelle giuste?
No, certo. E credo che nel libro il personaggio di Paolo, il padre di Cecilia, esprima quanta dignità, quanto valore siano contenuti in una vita che vuole essere invece "secondo ragione". Però, nella sua rabbia infantile contro Enea, Cecilia coglie una cosa vera: dove può portare una civiltà che si fonda sul sacrificio del cuore, del bisogno di essere felici?

La ricostruzione della vita di Cecilia è stata ispirata maggiormente dal mito o dalla storia?
Direi da entrambi. Ho letto di tutto per scrivere questo libro, mi sono documentata sui testi antichi e su quelli di storia. Ma credo che senza l' impatto emotivo che la statua di Cecilia di Stefano Maderno ha avuto su di me non avrei nemmeno cominciato. Questo sentimento mi ha accompagnato e sostenuto durante tutto il lavoro.

Cecilia cerca se stessa in una società maschile che non riesce a subire, e questo proprio grazie all'eccellente educazione maschile ricevuta. Troverà il senso della sua esistenza nella fede cristiana. Tuttavia nel momento in cui ha la possibilità di ottenere la clemenza rinnegando Dio, a Cecilia torna in mente l'augurio di Telifrone, nato libero e ridotto in schiavitù per la sua stessa debolezza. Cecilia affronta il martirio per non rinnegare la propria fede o per affermare la propria libertà? 
Nella spiritualità Cecilia scopre qualcosa di molto creativo, qualcosa che espande l'essere, che rivela il mondo. Dopo la conversione lei sente di aver finalmente trovato se stessa. Perciò che non voglia rinnegare la propria fede coincide con un'affermazione di libertà e di vita.

Con poche eccezioni, il cinema italiano è prevalentemente un universo maschile. Le donne non hanno più molto da dire, o non ne hanno più il tempo?
Il cinema italiano è sempre stato prevalentemente maschile. Piano piano le cose stanno cambiando. Il problema è: sono capaci le donne di portare un loro punto di vista nelle storie? Un punto di vista che non sia ideologico, ma specifico, diverso? Ecco mi pare che ultimamente questa specificità interessante e innovativa si stia perdendo. E' un peccato per tutti.

Recensione di Cecilia, Linda Ferri

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Serie TV News
 

Altri articoli Serie TV

IDW Publishing, Darkness Visible: il fumetto horror in cui umani e demoni convivono nel terrore reciproco

“Darkness Visible #2” esce il secondo numero della miniserie horror pubblicata da IDW Publishing. Il fumetto che ha debuttato a febbraio, conta sulla sceneggiatura di Mike Carey e Arvind Ethan David. I disegni sono a cura di Brendan Cahill, i colori di Joana Lafuente. "Darkness Visible" presenta uno scenario horror di natura fanta...

 

Una nuova graphic novel, Comment aborder les filles en soirées

L’Editore francese Urban Comics pubblica un albo dalle narrazioni intimiste che elabora uno dei quesiti più comuni del genere umano, come abbordare le ragazze alla sera. Viene mostrato uno spaccato della vita serale di giovani ragazzi e ragazze che amano conoscersi e flirtare con il relativo timore del rifiuto o della presunta inadegua...

 

Panini Comics, Star Wars 1 - Luke colpisce in ristampa: spazio e fantascienza nel fumetto bestseller

Panini Comics ristampa “Star Wars 1 - Luke colpisce” sotto l'etichetta di Star Wars Collection. L'edizione cartonata raccoglie i primi sei numeri della serie comics scritta da Jason Aaron e disegnata da John Cassaday. Dal debutto nel gennaio del 2015, il fumetto è diventato un bestseller con milioni di copie andate a ruba negli S...

 

I videogiochi ambientati su Marte: l'unione tra Pianeta Rosso e virtuale

Marte e i videogiochi, un connubio che negli ultimi anni ha partorito titoli e visioni interessanti, tra fantascienza distopica e segrete basi scientifiche, per produzioni che hanno sviscerato anime e pericoli del Pianeta Rosso. L’interesse decennale suscitato da Marte si è alimentato grazie a racconti e opere letterarie, che hanno sca...

 

Da Aliens: Defiance a Life - Non superare il limite: quando lo spazio si presta all'horror

"Aliens: Defiance”, la fortunata serie mensile targata Dark Horse, giunge al decimo numero dopo il debutto nell'aprile del 2016. La trama, temporalmente collocata tra il primo (1979) e il secondo film (1986) - rispettivamente diretti da Ridley Scott e James Cameron - ha come protagonista Zula Hendricks, colonial marine assegnata alla squadra...

 

Marvel Comics Deadpool 2, il sequel si arricchisce di un nuovo personaggio a fumetti

Deadpool 2, sequel dell’esordio cinematografico del personaggio Marvel Comics che ha ottenuto un ottimo successo al botteghino statunitense, si sta componendo di maggiori dettagli che andranno a formare la nuova narrazione. Protagonista nei panni del particolare eroe dei fumetti, creato negli anni novanta da Rob Liefeld e Fabian Nicieza, sar&...

 

The Unsound per BOOM! Studios, il nuovo fumetto horror di Cullen Bunn

BOOM! Studios annuncia l'uscita di una nuova serie originale che debutterà a giugno. Si tratta di “The Unsound” scritta dallo specialista del brivido Cullen Bunn (“Deadpool”, “The Sixth Gun”, “Uncanny X-Men”, “Helheim”, “Monsters Unleashed“) e disegnata da Jack T. Cole. ...

 

Recensione Canituccia, una storia di Matilde Serao pubblicata da Orecchio Acerbo

Canituccia è una piccola storia che viene pubblicata dalla casa editrice Orecchio Acerbo. Il racconto è stato scritto da una grande donna Matilde Serao, scrittrice e giornalista vissuta tra la fine del 1800 e gli inizi del ‘900. Canituccia è tratto dal libro “Piccole Anime” pubblicato nel 1883. La trama di qu...

 

Recensione La Leggenda delle Nubi Scarlatte, la magica graphic novel di Saverio Tenuta

La Leggenda delle Nubi Scarlatte è la graphic novel scritta, disegnata e colorata dal grande artista internazionale Saverio Tenuta. In questo mese di marzo la casa editrice Magic Press ha deciso di pubblicare la versione integrale della storia, un’opera bellissima che si compone di 208 pagine. In questa graphic novel troviamo magia, am...

 

Marvel Comics nuova serie a fumetti, Secret Empire ed il tradimento di Captain America

Marvel Comics il prossimo aprile lancerà Secret Empire, una nuova serie alla base della quale c’è uno sconvolgente segreto. Il tradimento è l’elemento è alla base della narrazione. La trasformazione dell’eroe ed emblema del mondo Marvel che diventa il nemico dal quale difendersi. Questo almeno sembra qu...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni