X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione del film 'Jane', la vita nella savana acclamata dalla critica

30/10/2017 20:01
Recensione del film 'Jane' la vita nella savana acclamata dalla critica

Mauxa ha visto in anteprima "Jane", il film di Brett Morgen che ha ottenuto ottime critiche.

Jane è il film documentario di Brett Morgen uscito in questi giorni negli Stati Uniti.

L’opera propone una montaggio di cento ore di filmati inediti su Jane Goodall, antropologa che ha permesso negli anni di comprendere il comportamento degli scimpanzé e scoprire che è simile a quello umano.

Gli scimpanzé emergono come una razza animale razionale e affettiva: sono in grado di usare dei ramoscelli per catturare le termiti, e per agevolare l’uso dell’oggetto lo sfregano contro il terreno. Effettuano quindi una modifica che è l'inizio rudimentale dell’uso degli strumenti tipicamente umano.

Dal lato affettivo gli scimpanzé evidenziano emozioni come gioia e dolore, che si estrinsecano con abbracci, baci, grattano sulla schiena e persino solleticano. Queste azioni che abbiamo sempre reputato umane emergono anche nell’ambiente animale, sfatando l’unicità dell’uomo come essere pensante.

Jane Goodall - etologa inglese nata nel 1934 - ha anche scoperto che questi gesti si consolidano con legami interni ai membri della famiglia, o dentro una comunità ben definita. La durata di questi affetti può superare anche i 50 anni: è dal 1964 che l’antropologa documenta e analizza i loro comportamenti.

Nel documentario di Brett Morgen emerge con leggerezza la possibilità che questa ricerca di dettagli quotidiani possa poi raccontare un’intera vita: quella della Goodall, che ha sacrificato l’habitat urbano per quello della Tanzania. Arrampicandosi sugli alberi, marciando sotto una tempesta avvolta da un telo di plastica per osservare la vita degli scimpanzé in difficoltà. Oppure mentre punta costantemente il binocolo verso gli scimpanzé, con il suo terzo occhio indispensabile.

Il documentario - che andrà in onda sul canale National Geographic Italia nel 2018 - ha ottenuto recensioni entusiastiche. È capace di meravigliare e commuovere mentre la Goodall condivide direttamente con noi nelle sue scoperte (The Hollywood Reporter), è lussureggiante e perfetto da punto di vista formale (Indiewire). Per The AV Club il tesoro fondamentale sono tutti i filmati in 16 millimetri selezionati, girato negli inizi degli anni '60 dal famoso fotografo Hugo Van Lawick, che sarebbe diventato il primo marito della Goodall.

Le musiche di Philip Glass orchestrano le sequenze con precisione e lirismo.

La scena in cui la Goodall - divenuta mamma - educa il figlio neonato in mezzo alla foresta della Tanzania, è tenace e al contempo cruda. Costringere un bambino a vivere in quel modo può sembrare un atto egoistico, ma poi immette lo spettatore nell’ordine di pensiero che ogni esperienza conserva la sua validità. Avere come amici gli scimpanzé consacra il bambino ad una formazione che è simile a quella della madre, la Goodall che in questo modo inverte il paradigma dell’osservazione. Non siamo più noi ad studiare gli animali, ma loro a visionare la nostra crescita.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione film DC Comics, Justice League

Justice League è il film tratto dall’omonima serie a fumetti che unisce alcuni degli eroi più importanti della DC Comics in una trama che ha il prevalente scopo di presentare i personaggi al grande pubblico. L’inizio di una nuova ed attesa saga dove l’inevitabile esigenza di calare i protagonisti nella storia e di pr...

 

The Force, David Mamet scriverà il film diretto da James Mangold

La Fox ha annunciato che il 1 marzo 2019 sarà la data di uscita ufficiale di “The Force”, il thriller poliziesco diretto da James Mangold, regista di “Logan” e “Walk the Line – Quando l’amore brucia l’anima”. Il film sarà un adattamento dell’omonimo romanzo di Don Winslow (e...

 

Quentin Tarantino, il nuovo film prevede un budget da 100 milioni di dollari

Per il nuovo film di Quentin Tarantino si è avviata una gara nella scelta del distributore. Dopo lo scandalo sul produttore Harvey Weinstein, la sua società Weinstein Company non si occuperà più della distribuzione dei film di Tatantino, chiudendo una collaborazione avviata nel 1992 con "Le iene”. A contendersi l...

 

Recensione del film The Big Sick

The Big Sick è il film di Michael Showalter con Kumail Nanjiani, Zoe Kazan, Holly Hunter. Kumail (Kumail Nanjiani) è un giovane comico di standup di Chicago, usa la sua auto con Uber e la notte si esibisce. Negli sketch ironizza sulla cultura pakistana, e questo aspetto è tenuto nascosto alla famiglia musulmana.Durante uno spe...

 

Film più visti della settimana, ‘Thor: Ragnarok’ e ‘Daddy's Home 2’ ai primi posti

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 10 al 12 novembre 2017 conferma al primo posto "Thor: Ragnarok” (212.068.013 dollari,  leggi l’articolo): Thor lotta contro l’ex alleato Hulk, impedendo anche ad Hela di distruggere la civiltà asgardiana. Al secondo posto c’è la novit...

 

Cate Blanchett, è horror il nuovo film tratto da un romanzo

Cate Blanchett dopo il ruolo di Hela nel film “Thor: Ragnarock” lavorerà ad un film horror. “The House with a Clock in its Walls” è tratto da un romanzo del 1973, scritto da John Bellairs. L'orfano Lewis Barnavelt (Owen Vaccaro) si trasferisce nella città di New Zebede, nel Michigan. Qui abita lo zio Jo...

 

Lav Diaz, il nuovo film è un’opera rock

Lav Diaz, vincitore del Leone d’oro al Festival di Venezia 2016 con “The Woman Who Left” è al lavoro al nuovo film, dal titolo "Ang Panahon ng Halimaw" (letteralmente, “La stagione del diavolo”). Il film mescola musica, opera rock e dramma. A produrlo è Bianca Balbuena, che ha già lavorato a &ldqu...

 

Agadah, intervista all’attore del film Alessio Boni

“Agadah” è il film di Alberto Rondalli nelle sale da questa settimana. Mauxa ha intervistato l’attore Alessio Boni, che in queste settimane è anche al cinema con “La ragazza nella nebbia” e la serie tv “La strada di casa”. D. Nel film “Agadah” interpreti Pietro Di Oria. Puoi racco...

 

Cosa regalano a Natale le star

Per le persone cosiddette normali, i regali consistono in oggetti di prezzo variabile: un libro, una sciarpa, nelle occasioni speciali un orologio, magari un gioiello. Raramente capita che qualcuno ci sorprenda il giorno del nostro compleanno regalandoci una Porsche. Quando parliamo di celebrità, questi parametri si rovesciano. Le star del ...

 

Forever My Girl, il film con Jessica Rothe

È stato pubblicato un nuovo trailer del film “Forever My Girl”, diretto da Bethany Ashton Wolf. La storia racconta di un musicista, Liam Page (Alex Roe) che dopo essere andato via dal suo paese per un decennio è diventato una stella della musica. Ora decide di tornare a casa e riconquistare la donna che lasciò, Jos...

 
Da non perdere


Ultime news
Recensioni