X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Wolfenstein II: The New Colossus, recensione videogame per PS4 e Xbox One

31/10/2017 14:00
Wolfenstein II The New Colossus recensione videogame per PS4 Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è uno sparatutto in prima persona ambientato negli Stati Uniti d'America, sotto il dominio della Germania nazista, uscita vincitrice dalla Seconda Guerra Mondiale

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, uno sparatutto in prima persona che si candida come il miglior esponente del genere, in questa generazione di console. Il secondo capitolo, ambientato negli Stati Uniti d’America, raccoglie ritmo e tonalità del primo episodio, presentandoci la dittatura nazista all’interno del territorio americano, dopo che la bomba atomica sganciata su New York ha portato alla resa il governo di Washington. Torna l’immortale B.J. Blazkowicz, impegnato nella ricerca delle sacche di resistenza a Manhattan e New Orleans, per riunire e guidare l’offensiva all’Ausmerzer, la fortezza volante della macchina bellica tedesca.

La trama di Wolfenstein II: The New Colossus riprende esattamente da dove si era interrotta la storia del primo capitolo, con B.J. Blazkowicz privo di sensi dopo il bombardamento al quartier generale dei nazisti. Le prime fasi permettono anche ai nuovi giocatori della serie di apprendere il background narrativo, con spezzoni di video raccolti a raccontare le vicende precedenti e una scelta che cambia totalmente il proseguo dell’avventura. Nel primo Wolfenstein, infatti, alla fine del prologo, potevamo scegliere chi salvare tra Fergus e Wyatt, un bivio narrativo che anche qui influenza armi a nostra disposizione, dialoghi e missioni secondarie.
Dopo cinque mesi in coma, su un letto all’interno del Martello di Eva, sottomarino e nostro rifugio sicuro, alcuni nazisti sono riusciti a trovarci, guidati dalle direttive di Frau Engel, antagonista principale del gioco. La sadica e sfigurata capo commando tedesca è intenzionata ad eliminare la minaccia terroristica di B.J. Blazkowicz, soprannominato per l’occasione Terror-Billy. Senza scendere nei dettagli delle varie missioni, la storia di Wolfenstein II: The New Colossus è un concentrato di irriverenza, fasi concitate e cruente, a tratti brutali, drammatiche, ma sempre smorzate dall’ironia e da dialoghi assolutamente sopra le righe, un connubio tanto particolare quanto riuscito. In più di un’occasione si respira un’aria quasi tarantiniana, con situazioni e scambi di battute che rimarranno impresse nella mente dei giocatori, grazie ad una scrittura fortemente hollywoodiana. Insieme al carnet di vecchi personaggi se ne aggiungono altri perfettamente caratterizzati, in special modo per quanto riguarda la resistenza americana, incarnata dalla vulcanica Grace e dal suo compagno Super Spesh, oltre alla presenza del rivoluzionario Horton.

Il gameplay di Wolfenstein II: The New Colossus disegna alla perfezione lo spirito distruttivo e sopra le righe degli sparatutto in prima persona, affermandosi tranquillamente come il miglior esponente del genere, per quanto riguarda la Campagna. L’avventura ha un ritmo serrato e dinamico, con coperture che possono saltare e nemici che cercano in tutti i modi di aggirarci e affrontarci in maniera diretta. L’approccio stealth non trova lo stesso appagamento di andare ad armi spianate contro l’orda di nazisti, anche grazie a munizioni abbondanti e ambienti di gioco spesso stretti e labirintici, dove lo scontro si risolve quasi sempre sul corto e medio raggio. Ogni arma può essere potenziata in tre differenti caratteristiche, grazie ai kit che si trovano in giro per la mappa, sia durante le missioni principali che secondarie. Un’interessante aggiunta riguarda proprio le attività collaterali, che arricchiscono anche l’endgame: una volta finito il gioco, infatti, possiamo andare a caccia dei comandanti nazisti sparsi per i livelli di gioco, raccogliere collezionabili e trovare i congegni che potenziano l’armatura di B.J. Blazkowicz.

La grafica di Wolfenstein II: The New Colossus beneficia del passaggio al nuovo motore proprietario id Tech 6, con un passo avanti davvero generazionale. Il seguito migliora il precedente capitolo sotto tutti i punti di vista, con una resa cromatica convincente, modelli poligonali e ambienti morbidi e definiti, e una cura per il dettaglio davvero elevata, con la presenza di numerosi elementi su schermo. La realizzazione artistica dei quartieri americani, tra parate di nazisti e esponenti del Ku Klux Klan, crea un mondo credibile e con dialoghi magnetici, che attraggono a sé per scrittura e doppiaggio in italiano, grazie a voci e timbro perfetti in ogni circostanza. I personaggi principali, inoltre, godono di animazioni ed espressioni facciali realizzate con il motion-capture, anche durante le fasi in tempo reale, che donano una naturalezza e un effetto a tratti sorprendente. La spettacolarità degli scontri è supportata da una fluidità granitica, ancorata ai 60 frame al secondo, mantenendo sempre una resa visiva di primissimo impatto, salvo per alcuni dettagli ravvicinati delle texture.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds, recensione videogame per PS4

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds è l’espansione single-player del videogioco sviluppato da Guerrilla Games, uno dei migliori open-world della generazione e uscito in esclusiva solo su PS4. Il sorprendente prodotto della software house olandese ha creato un mondo meraviglioso e credibile, grazie a una storia raccontata in maniera int...

 

Justice League, nuove immagini del film DcComics

Sono state diffuse nuove immagini di “Justice League", il film diretto da Zack Snyder. Nelle immagini vediamo Bruce Wayne-Batman (Ben Affleck), Flash (Ezra Miller), Aquaman (Jason Momoa) e Cyborg (Ray Fisher). In altre immagini c’è Diana Prince-Wonder Woman (Gal Gadot). La trama s’incentra sulla scomparsa di Superman, con...

 

Image Comics, The Family Trade: il potere raccontato oggi

“The Family Trade” è la nuova miniserie fumettistica, cinque i numeri previsti, pubblicata da  Image Comics. Dopo il debutto lo scorso mese, il secondo numero uscirà il 15 novembre. Il fumetto gode di una location fittizia suggestiva. La trama è, infatti, ambientata in una città-isola, sita nel bel mezz...

 

Marvel Comics, la nuova serie di Falcon: esce l'atteso secondo numero

“Falcon 2”, il fumetto targato Marvel Comics, esce oggi 8 novembre. La nuova serie è stata accolta con successo, grazie alla rilettura del supereroe portato a confrontarsi con dinamiche di carattere sociale che riflettono l'attualità statunitense. La trama di “Falcon” è ambientata in una realistica Chic...

 

Just Dance 2018, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Just Dance 2018 è il videogioco sviluppato da Ubisoft, il punto di riferimento ormai da anni per il genere dei rythm game su console, come testimoniano i dati di vendita e il successo del brand. La stessa uscita annuale rafforza costantemente la presenza della serie sul mercato, per un titolo capace di ritagliarsi una grossa fetta di utenza ...

 

DC Comics, Liam Sharp disegna Batman/Wonder Woman in uscita a febbraio

Liam Sharp è un veterano delle storie di Batman. Inoltre, ha disegnato l'acclamata serie, in corso, con protagonista Wonder Woman, in epoca Rebirth. Al recente Stan Lee Comic Con, tenutosi a Los Angeles, il fumettista è nel team di una serie, targata DC Comics, incentrata sulla Principessa delle Amazzoni e l'Uomo Pipistrello. Il fum...

 

Assassin's Creed Origins, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Assassin's Creed Origins è il videogioco sviluppato da Ubisoft, che nel tempo è stata capace di creare uno dei brand più famosi, riconoscibili e venduti nel panorama videoludico, andando anche ad abbracciare il cinema hollywoodiano con il film di Michael Fassbender. Dopo circa dieci anni dall’esordio della saga, la softwa...

 

Lucca Comics and Games 2017 tra gli incontri dedicati a Zerocalcare e i Premi Gran Guinigi

Lucca Comics and Games 2017 è arrivata al suo ultimo giorno, oggi 5 novembre si chiudono i cinque giorni di eventi e divertimento. Tanti sono gli appuntamenti da non perdere in questa domenica di novembre. In mattinata ci sarà un incontro con Zerocalcare dal titolo “Di macerie, profezie e altri accolli”: il fumettista roma...

 

Lucca Comics and Games 2017 arriva Feltrinelli Comics una nuova divisione della grande casa editrice

La Feltrinelli Comics avrà come curatore uno dei nomi più conosciuti nel mondo dei fumetti italiani, Tito Faraci. Durante la presentazione Faraci ha presentato alcuni degli autori che hanno da subito aderito a questo nuovo progetto. La grande avventura avrà inizio a gennaio con i primi due albi, il primo sarà “Un A...

 

Lucca Comics and Games 2017 tante novità per il nuovo anno delle case editrici

Lucca Comics and Games 2017 è già arrivato al terzo appuntamento e il grande successo delle prime due giornate è la conferma della grandezza di questa manifestazione. Nella giornata di ieri 2 novembre gli eventi si sono susseguiti senza sosta, tra le tante presentazioni delle case editrici per il nuovo anno, i tanti incontri co...

 
Da non perdere


Ultime news
Recensioni