X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Gran Turismo Sport, recensione videogame per PS4

19/10/2017 15:00
Gran Turismo Sport recensione videogame per PS4

Gran Turismo Sport arriva su PS4 dopo quattro anni dall'ultimo capitolo, con 150 macchine estremamente curate e un multiplayer online molto profondo. Grafica fotorealistica e una modalità pensata esclusivamente per la realtà virtuale, che sfrutta le potenzialità del PS VR

Gran Turismo Sport è il videogioco automobilistico sviluppato da Polyphony Digital e in esclusiva per PS4, il primo della serie ad approdare sull’ammiraglia di Sony. GT Sport esce dopo ben quattro anni dall'ultimo capitolo, troppo simile al precedente e che segnò vendite molto più basse rispetto ai grandi numeri del passato, sintomo che la saga stava invecchiando e che i giocatori si erano in qualche modo stufati. Lo stesso è successo, recentemente, a grandi serie multipiattaforma, una tendenza che si è andata manifestando per diversi motivi: riciclo di meccaniche, poche innovazioni, molta più concorrenza e la diffusione di discussioni su internet, sia video che scritte. Gran Turismo si è, tuttavia, sempre mantenuto ai vertici per fotorealismo visivo, con una Carriera piena di contenuti, migliaia di auto e tantissimi circuiti, risultando come una sorta di enorme enciclopedia videoludica dell’automobilismo. Il nuovo episodio, che segna un passo intermedio tra il sesto capitolo e il futuro della serie principale, si pone un diverso obiettivo, virando decisamente verso il competitivo online, abbandonando quindi la classica struttura incentrata sulla componente per giocatore singolo.

La Carriera di Gran Turismo Sport è infatti un mero tutorial di gioco, tra patenti, sfide e circuiti da padroneggiare. Mancano quindi i campionati e le coppe, con una progressione che è scandita solo dall’aumento di livello del nostro pilota, impegnato in gare arcade o multiplayer, e dall’ottenimento di tre tipologie di medaglie differenti, a seconda dei risultati maturati nei compiti di guida. L’offerta per giocatore singolo, quindi, assomiglia molto da vicino ai vecchi Prologue di Gran Tursimo, mentre la componente online è la vera novità e punto focale di GT Sport. Tornei personalizzati e campionati cercano di creare una community da portare avanti col tempo, dove il sistema di reputazione influisce sugli accoppiamenti tra giocatori. Avere una guida pulita e corretta nei confronti dei nostri avversari ci fa salire di livello, potendo così trovare nel matchmaking altri piloti con il nostro stile di guida, mentre un comportamento in pista aggressivo e scorretto fa scendere di posizione. La partnership con FIA unisce il mondo virtuale con quello del vero motorsport, sulla falsariga del precedente GT Academy, rilasciando ai giocatori, che soddisfano determinati requisiti, la Fia Gran Turismo Digital License. Le premiazioni passano dalla partecipazione alle manifestazioni online, divise tra Coppa delle Nazioni, in cui si rappresenta il proprio paese di origine, e la Coppa Costruttori, dove competere per la nostra casa automobilistica preferita.



Il gameplay di Gran Turismo Sport mantiene il feeling a metà strada tra arcade e simulazione, un titolo automobilistico veramente adatto a tutti. Padroneggiare l’auto non richiederà grandi tempi di prova su strada, tranne nei casi in cui si voglia limare costantemente il tempo sul giro, o gareggiare ai massimi livelli nelle competizioni FIA online. Il feeling di guida si mantiene inalterato e sostanzialmente simile a quello a cui ci avevano abituato i precedenti Gran Turismo, tranne un peso maggiore da parte dell’auto, che risponde in maniera più pesante ai nostri comandi. Migliorata la fisica, ma non le collisioni, con un sistema di danni solo meccanici, tranne qualche graffio o minima ammaccatura, e che non penalizza a sufficienza il contatto tra giocatori o contro i muretti. Per questa mancanza viene in aiuto un rinnovato sistema di penalità di tempo, che costringe a rallentare in caso di incidenti, cercando, in tal maniera, di far rispettare regole e usanze del motorsport.



La grafica di Gran Turismo Sport è il punto più alto dell’intera produzione, con una cura visiva ed estetica delle auto davvero senza paragone. Il rendering degli esterni, i giochi di luce e illuminazione sulla carrozzeria impongono un nuovo metro di paragone per i racing game, soprattutto se apprezzati su PS4 Pro, dove il titolo gira in 4K e con un uso dell’HDR tra i migliori in assoluto. La limitazione, tuttavia, è proprio il ridotto numero di vetture a nostra disposizone, mancanza che comunque verrà in parte colmata da DLC futuri, che comprenderanno pacchetti di auto e circuiti. Le piste sono molte belle da vedere, tra asfalto e condizioni di luce diverse a seconda dell’orario, mentre alcune si presentano un po’ vuote e con elementi di contorno non all’altezza della cura grafica del titolo. Anche i menù di gioco, seppure non fondamentali nell’esperienza ludica, si presentano semplici, puliti e ordinati, un lavoro che dona eleganza e leggibilità ad ogni modalità.



La Modalità Fotografica di GT Sport è un mondo a parte, in tutti i sensi. La qualità estetica raggiunta dal Photo Mode tocca vette davvero incredibili, grazie a centinata di paesaggi e luoghi reali dove posizionare la nostra vettura. Il carnet di effetti e possibilità di scatto avvicina l’esperienza ad un salto professionale nel mondo della fotografia, con una resa davvero impeccabile.

Gran Turismo Sport può essere giocato, inoltre, con il PS VR, una feature attesa da moltissimi utenti del visore Sony e che porta l’esperienza di guida ad un nuovo livello di immersività, grazie alla presenza all’interno dell’abitacolo del giocatore. La sensazione di guidare in prima persona bolidi e macchine dall’enorme cilindrata si unisce alla possibilità di apprezzarne ogni dettaglio, come se fossimo realmente lì. Girare la testa significa muovere lo sguardo all’interno della macchina, osservare sedili, plancia, cambio, e poter velocemente dare un’occhiata fuori dai finestrini, per apprezzare un dettaglio del circuito o dell’ambiente circostante. Il prezzo da pagare è una modalità limitata solamente a due auto in pista e una definizione e risoluzione delle texture inferiori rispetto allo splendido motore grafico apprezzabile sulla nostra tv. Accanto alle gare 1vs1, possibili in qualsiasi circuito e con qualsiasi auto, fa da cornice lo Showroom, dove muoversi come in un museo per osservare da vicino la riproduzione delle vetture.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds, recensione videogame per PS4

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds è l’espansione single-player del videogioco sviluppato da Guerrilla Games, uno dei migliori open-world della generazione e uscito in esclusiva solo su PS4. Il sorprendente prodotto della software house olandese ha creato un mondo meraviglioso e credibile, grazie a una storia raccontata in maniera int...

 

Justice League, nuove immagini del film DcComics

Sono state diffuse nuove immagini di “Justice League", il film diretto da Zack Snyder. Nelle immagini vediamo Bruce Wayne-Batman (Ben Affleck), Flash (Ezra Miller), Aquaman (Jason Momoa) e Cyborg (Ray Fisher). In altre immagini c’è Diana Prince-Wonder Woman (Gal Gadot). La trama s’incentra sulla scomparsa di Superman, con...

 

Image Comics, The Family Trade: il potere raccontato oggi

“The Family Trade” è la nuova miniserie fumettistica, cinque i numeri previsti, pubblicata da  Image Comics. Dopo il debutto lo scorso mese, il secondo numero uscirà il 15 novembre. Il fumetto gode di una location fittizia suggestiva. La trama è, infatti, ambientata in una città-isola, sita nel bel mezz...

 

Marvel Comics, la nuova serie di Falcon: esce l'atteso secondo numero

“Falcon 2”, il fumetto targato Marvel Comics, esce oggi 8 novembre. La nuova serie è stata accolta con successo, grazie alla rilettura del supereroe portato a confrontarsi con dinamiche di carattere sociale che riflettono l'attualità statunitense. La trama di “Falcon” è ambientata in una realistica Chic...

 

Just Dance 2018, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Just Dance 2018 è il videogioco sviluppato da Ubisoft, il punto di riferimento ormai da anni per il genere dei rythm game su console, come testimoniano i dati di vendita e il successo del brand. La stessa uscita annuale rafforza costantemente la presenza della serie sul mercato, per un titolo capace di ritagliarsi una grossa fetta di utenza ...

 

DC Comics, Liam Sharp disegna Batman/Wonder Woman in uscita a febbraio

Liam Sharp è un veterano delle storie di Batman. Inoltre, ha disegnato l'acclamata serie, in corso, con protagonista Wonder Woman, in epoca Rebirth. Al recente Stan Lee Comic Con, tenutosi a Los Angeles, il fumettista è nel team di una serie, targata DC Comics, incentrata sulla Principessa delle Amazzoni e l'Uomo Pipistrello. Il fum...

 

Assassin's Creed Origins, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Assassin's Creed Origins è il videogioco sviluppato da Ubisoft, che nel tempo è stata capace di creare uno dei brand più famosi, riconoscibili e venduti nel panorama videoludico, andando anche ad abbracciare il cinema hollywoodiano con il film di Michael Fassbender. Dopo circa dieci anni dall’esordio della saga, la softwa...

 

Lucca Comics and Games 2017 tra gli incontri dedicati a Zerocalcare e i Premi Gran Guinigi

Lucca Comics and Games 2017 è arrivata al suo ultimo giorno, oggi 5 novembre si chiudono i cinque giorni di eventi e divertimento. Tanti sono gli appuntamenti da non perdere in questa domenica di novembre. In mattinata ci sarà un incontro con Zerocalcare dal titolo “Di macerie, profezie e altri accolli”: il fumettista roma...

 

Lucca Comics and Games 2017 arriva Feltrinelli Comics una nuova divisione della grande casa editrice

La Feltrinelli Comics avrà come curatore uno dei nomi più conosciuti nel mondo dei fumetti italiani, Tito Faraci. Durante la presentazione Faraci ha presentato alcuni degli autori che hanno da subito aderito a questo nuovo progetto. La grande avventura avrà inizio a gennaio con i primi due albi, il primo sarà “Un A...

 

Lucca Comics and Games 2017 tante novità per il nuovo anno delle case editrici

Lucca Comics and Games 2017 è già arrivato al terzo appuntamento e il grande successo delle prime due giornate è la conferma della grandezza di questa manifestazione. Nella giornata di ieri 2 novembre gli eventi si sono susseguiti senza sosta, tra le tante presentazioni delle case editrici per il nuovo anno, i tanti incontri co...

 
Da non perdere


Ultime news
Recensioni