X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra, recensione videogame per PS4 e Xbox One

13/10/2017 14:00
La Terra di Mezzo L'Ombra della Guerra recensione videogame per PS4 Xbox One

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra è l'action RPG di Warner Bros, ambientato nell'universo de Il Signore degli Anelli

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra è il videogioco sviluppato da Warner Bros Interactive Entertainment, l’incarnazione videoludica che utilizza luoghi ed immaginario de Il Signore degli Anelli di J.R.R Tolkien, con una struttura narrativa personale e incentrata sul personaggio dalla doppia anima di Talion e Celebrimbor. L’Ombra della Guerra esce tre anni dopo il sorprendente Shadow of Mordor, capace di presentare un rivoluzionario Sistema Nemesi in una struttura di gioco free roaming, con un combat system profondo e divertente, mutuato e riadattato da un’altra produzione Warner, ovvero la serie di Batman Arkham.

La trama di La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra ci getta nelle splendide ma al tempo stesso pericolose lande de Il Signore degli Anelli, proseguendo da dove si era interrotto il precedente capitolo. Il protagonista del gioco è ancora una volta Talion, capitano dei raminghi e soprannominato il Senzamorte, che con l’aiuto dello spettro elfico Celebrimbor, creatore degli Anelli, attraversa Mordor per vendicarsi dell’Oscuro Sire di Mordor. Per sconfiggere Sauron, tuttavia, non basta eliminare i suoi generali, e l’esercito che sta radunando deve essere contrastato organizzandone uno a nostra volta, grazie al potere persuasivo del Nuovo Anello forgiato proprio da Celebrimbor. Il prologo è un perfetto esempio di commistione tra narrativa, filmati e situazioni di gioco, con una difesa strenua della roccaforte di Minas Ithil, invasa e attaccata dagli orchi per mano di Sauron.



Il gameplay di La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra mantiene le solide basi del predecessore, riproponendo una struttura da action-RPG in una mappa liberamente esplorabile, con elementi da gioco di ruolo che migliorano statistiche e abilità sia della parte umana di Talion che della sua metà elfica, con set di armi, armature e corazze che donano nuove possibilità ludiche al protagonista. Se le prime fasi portano allo scontro diretto, lo sviluppo del personaggio permette un approccio più ragionato, potendo sfruttare l’attacco dalla distanza con l’arco o altresì sorprendere il nemico con uccisioni silenziose. Tutta la struttura di gioco ruota attorno al Nemesis System, grande rivoluzione del primo capitolo, che crea e plasma un mondo reale e credibile, suscettibile di cambiamento a seconda delle nostre azioni e successi (o insuccessi). L’esercito nemico ha determinate gerarchie che vengono modificate dalle nostre battaglie, con l’uccisione di un nemico che mette in moto la sostituzione dello stesso con un altro personaggio. Ogni azione viene memorizzata dal gioco, con dialoghi secondari che ci ricordano l’aver sconfitto o mutilato un avversario, così come lo scherno nel caso fossimo noi quelli caduti in battaglia. Accanto al Sistema Nemesi fa la sua comparsa quella che è la novità più intrigante del gioco: la conquista delle fortezze, poste a controllo delle diverse regioni della Terra di Mezzo, con un sistema di assalto e successiva difesa che unisce fasi di strategia alla pura forza bruta. Sconfiggere un orco in duello non significa solo eliminarlo dai ranghi nemici; esso può essere dominato e portato dalla nostra parte grazie al potere del Nuovo Anello, andando così a formare quell’esercito necessario a sconfiggere Sauron e assaltare le sue fortezze più potenti. 



La grafica di La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra riproduce eventi e paesaggi che si collocano temporalmente tra Lo Hobbit e la trilogia de Il Signore degli Anelli, con una fedeltà e cura per l’immaginario tolkeniano particolarmente spiccata. La vastità della mappa abbraccia intere regioni, come Seregost, Gorgoroth, Nurnen e Cirith Ungol, dove completare missioni principali e secondarie, con differenti morfologie e architetture. Il lato narrativo trova un efficace riscontro nei filmati, in cui si apprezza da vicino il lavoro svolto e l’ottimo doppiaggio in lingua italiana, con voci eccellenti e una colonna sonora potente, evocativa. Il set di animazioni durante gli scontri, veloci e spettacolari, permette coreografici attacchi e schivate, con arti e teste che saltano durante le esecuzioni. Lo stesso non si può dire delle movenze durante l’esplorazione, con una corsa brutta da vedere e molto poco naturale, che stride con la bellezza paesaggistica del titolo Warner.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

The Evil Within 2, recensione videogame per PS4 e Xbox One

The Evil Within 2 è il videogioco horror di Bethesda Softworks, il seguito di un apprezzato primo capitolo che ha saputo ridare nuova linfa agli action a sfondo horror, con una Campagna convincente e un ritmo azzeccato. Il lavoro del team di sviluppo Tango Gameworks, guidato da Shinji Mikami, lo storico creatore della saga di Resident Evil, ...

 

Avengers: Infinity War, i Vendicatori aggiornano il look

Con le prime foto dal set di Avengers: Infinity War, i fan scoprono diversi cambiamenti relativi ai costumi dei protagonisti. L'ex Captain America (Chris Evans), ora Steve Rogers, abbandonerà la tuta a stelle a strisce in favore di un umore dark, mentre Thor (Chris Hemsworth) e Vedova Nera (Scarlett Johansson)si equipaggiano di un look decis...

 

Dynamite Entertainment, Atari Force: esce il volume ispirato ai videogiochi degli Anni Ottanta

Dynamite Entertainment pubblica le miniserie comics ispirate ai videogiochi della console domestica Atari 2600 raccolte in unico volume. I due fumetti uscirono nella metà degli Anni Ottanta per DC Comics ed erano ispirati al mondo di Atari, Inc. la società, fondata nei primi Anni Settanta, capace di lanciare il mercato dei videogames....

 

Forza Motorsport 7, recensione videogame per Xbox One e PC

Forza Motorsport 7 è il videogioco sviluppato da Turn 10 in esclusiva per piattaforme Microsoft, con l’attuale versione per Xbox One e PC e il futuro aggiornamento per Xbox One X il prossimo 7 novembre. La serie automobilistica americana si è ritagliata con il passare degli anni uno spazio importante all’interno delle simu...

 

Green River Killer A True Detective Story il fumetto della Dark Horse Comics

“Green River Killer A True Detective Story” è il fumetto della casa editrice Dark Horse Comics pubblicato in paperback nel 2015 in America. Dopo molto tempo dalla sua uscita, questo intrigante fumetto diventerà un film e le redini del progetto sono state assegnate a Michael Sheen. Il team creativo del fumetto invece &egrav...

 

Recensione Dov'è la casa dell'aquila? La nuova graphic novel di Orecchio Acerbo

Dov'è la casa dell'aquila? è la nuova graphic novel per bambini della casa editrice Orecchio Acerbo. Lo scorso 12 ottobre questo albo è uscito in tutte le fumetterie italiane. L'albo illustrato è composto da 28 pagine ed è adatto a tutti i bambini dai 4 anni in su. L'intera graphic novel è stata realizzata ...

 

Justice League, Wonder Woman leader indiscussa

Il nuovo trailer “Heroes” di Justice League rivela scene spettacolari promettendo siparietti comici. Nella sequenza iniziale compare anche Henry Cavill nei panni di Superman, ma è una scena immaginata da Lois Lane (Amy Adams), l'adorata collega ora in lutto. Tra i fan, oltreoceano, c'è chi comincia a dubitare dell'effetti...

 

La filosofia di Marie Kondo in una spassosa graphic novel

Marie Kondo è la beniamina di milioni di donne che, grazie a lei, si possono avvalere del suo metodo, ribattezzato dalla stessa autrice KonMari, per tenere in ordine casa. “Il magico potere del riordino” debutta in Giappone nel 2011, mentre in Italia arrriva tre anni dopo grazie alla casa editrice Vallardi. Negli Stati Uniti, il ...

 

Marvel's Inhumans: i legami tra i protagonisti descritti nella prima puntata

La serie televisiva "Marvel's Inhumans" debutta questa sera su Fox  Nella prima puntata intitolata "Guardate gli umani" sono introdotti i personaggi principali, gli stessi creati da Stan Lee e Jack Kirby e comparsi per la prima volta nei fumetti pubblicati da Marvel Comics.  Gli "inumani" sono dotati di abilità straordinarie e vi...

 

I videogiochi più importanti in uscita su PS VR

PlayStation VR offre centinaia di titoli differenti, da piccole esperienze digitali a giochi tripla A, per un panorama già molto variegato ad un anno di distanza dal lancio. L’interesse suscitato dal visore e il supporto costante di Sony, che a breve ne pubblicherà una revisione hardware, ha portato svariate software house a svi...

 


Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin