X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Festival di Venezia 2017: Mektoub, My Love: canto uno - Recensione film

07/09/2017 16:00
Festival di Venezia 2017 Mektoub My Love canto uno - Recensione film

74° Mostra internazionale del cinema di Venezia, presentato in concorso il film diretto da Abdellatif Kechiche

Mektoub, My Love: canto uno, è il film del regista franco-tunisino che vinse la Palma d’oro a Cannes con La vita di Adele. Abdellatif Kechiche si presenta alla Mostra del cinema di Venezia 2017 con un’opera che esplora la bellezza femminile ed i rapporti personali sullo sfondo delle coste del mediterraneo, compiendo un confronto tra profondità e superficialità. Storia tratta dal romanzo di Francois Bégaudeau, La blessure, la vrai ed interpretata da Shaïn Boumedine, Ophélie Bau, Lou Luttiau, Alexia Chardard e Hafsia Herzi.

Trama del film Mektoub, My Love: canto uno. Amin (Shaïn Boumedine) è un appassionato di cinema ed aspirante sceneggiatore che con la sua macchina fotografica cattura la bellezza della natura e delle donne che lo circondano. Nell’estate del 1994 Amin lascia Parigi per tornare a casa nella costa sud della Francia in occasione delle vacanze estive e ritrova i suoi amici e la sua famiglia. In compagnia di suo cugino passa il tempo tra spiagge, discoteca ed il ristorante di famiglia, facendo nuove amicizie ed esplorando la natura umana.

La regia di Abdellatif Kechiche alterna sequenze paesaggistiche ad inquadrature che catturano la fisicità giovanile e divertita delle donne che popolano le spiagge. La telecamera indugia flemmaticamente sugli aspetti estetici ed esteriorizzanti del divertimento giovanile, soffermandosi sulle reazioni dei protagonisti, coinvolti con le loro passioni o dalla loro superficialità. Il protagonista viene utilizzato per creare un elemento di rottura con l’andamento festeggiante ed edonistico, volto ad analizzare con profondità gli aspetti che lo circondano ma comunque affascinato da tanta bellezza. Un elemento che si pone alla ricerca di una semplicità che può essere trovata in momenti inaspettati.

Abdellatif Kechiche realizza un’esasperante osservazione della quotidianità a tratti abusando della pazienza degli spettatori, riuscendo a far emergere le sensazioni del protagonista perso tra nostalgia e ricerca personale. La fotografia vivida e suggestiva coglie con particolareggiato realismo paesaggi e soggetti. La sceneggiatura scritta da Abdellatif Kechiche e Ghalya Lacroix è densa e routinaria, riuscendo a cogliere esaustivamente e con ridondanza i vari momenti della quotidianità. Il film alla proiezione in sala è stato accolto da un timido applauso.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

Altri articoli Home

'Loro', Toni Servillo è Berlusconi sul set del nuovo film di Paolo Sorrentino

Le riprese di “Loro” sono cominciate lo scorso agosto a Roma; oggi la lavorazione del film sarebbero “già a metà”, stando a quanto dichiarato ai microfoni di “Un giorno da pecora” da uno degli attori protagonisti, Riccardo Scamarcio. Oltre ovviamente a Toni Servillo, che ormai sta a Paolo Sorrentin...

 

Bad Moms Christmas, nuove immagini del film

Nuove clip sono state diffuse di “Bad Moms Christmas”, il film di Jon Lucas e Scott Moore sequel di “Bad Moms”. Le tre mamme irriverenti (Mila Kunis, Kristen Bell, Kathryn Hahn) per il Natale devono organizzare una vacanza per le rispettive famiglie, nonché ospitare le proprie madri. Alla fine del viaggio le protagon...

 

Recensione del film It

It è il film horror di Andy Muschietti, tratto dal romanzo di Stephen King. La regia dall’inizio pretende di mostrare i vari punti di vista, e ciò allenta la tensione del film: il piccolo George (Jackson Robert Scott) cerca di prendere la sua barchetta di carta che scivola per la strada bagnata. All’improvviso da dentro l...

 

Film più visti della settimana, le novità sono 'Happy Death Day' e 'The Foreigner'

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 13 al 15 ottobre 2017 segna l’entrata al primo posto dell’horror “Happy Death Day” (“Auguri per la tua morte”, 26.039.025 dollari): una studentessa del college rivive il giorno del suo omicidio, fino a scoprire l'identità del suo kille...

 

La battaglia dei sessi, incontro con i registi del film

La battaglia dei sessi (“Battle of the Sexes”) è il film diretto da Jonathan Dayton e Valerie Faris, con Steve Carrel e Emma Stone. Mauxa ha partecipato alla conferenza stampa del film con i registi. La storia evoca la partita di tennis avvenuta il 20 settembre 1973 tra Bobby Riggs e Billie Jean King: la ventinovenne tennista gi...

 

L'alba del mondo: dal romanzo al film, intervista allo scrittore Rhidian Brook

Rhidian Brook è autore di “The Aftermath” (“L’alba del mondo”) , libro che diverrà un film nel 2018 interpretato da Alexander Skarsgård, Keira Knightley e diretto da James Kent. Mauxa l'ha intervistato. La storia racconta - nella Germania del 1946 - della giovane Rachael Morgan che arriva con l&rsq...

 

Splinter Cell, Tom Hardy protagonista del film ispirato ai videogiochi Ubisoft

L’“Assassin’s Creed” con Michael Fassbender è stato un flop caduto subito nel dimenticatoio, ma questo non ha scoraggiato la Ubisoft, che si dice ancora intenzionata a trasformare in un film “Splinter Cell”, l’altro franchise che l’ha resa uno dei colossi del settore videogames. Tom Hardy si &...

 

Gus Van Sant, il nuovo film è 'Don't Worry'

Gus Van Sant è al lavoro al nuovo film, dal titolo “Don't Worry, He Won't Get Far on Foot”. La vicenda ruota attorno a John Callahan (Joaquin Phoenix), che a 21 anni dopo un incidente d’auto resta paralizzato. Il giovane però non demorde, e comincia dipingere come forma di terapia. Nel cast ci sono anche Jonah Hill...

 

Eva contro Eva, il film sull'apparente disponibilità con Bette Davis

Eva contro Eva è il film di Joseph L. Mankiewicz che usciva nelle sale statunitensi in questo periodo, nel 1950. Alla consegna annuale del premio Sarah Siddons Society ci sono vari drammaturghi, tra cui Addison DeWitt (George Sanders), Lloyd Richards (Hugh Marlowe) e la moglie, assieme e personaggi dello spettacolo tra cui la famosa attrice...

 

Movies Anywhere, la nuova App che centralizza i film

Movies Anywhere è lanciato oggi negli Stati Uniti con cinque studios che forniranno i contenuti. Si tratta di Sony Pictures Entertainment, The Walt Disney Studios (che comprendono Disney, Pixar, Marvel Studios e Lucasfilm), Twentieth Century Fox Film, Universal Pictures e Warner Bros. Entertainment. L’obbiettivo è fornire un'e...

 


Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin