X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Venezia 2017: The Shape of Water, recensione film

31/08/2017 16:00
Venezia 2017 The Shape of Water recensione film

Venezia 74: Guillermo del Toro presenta in concorso alla 74° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia - La forma dell'acqua

Guillermo del Toro propone un film dalla narrazione fiabesca e romantica che propone un’improbabile storia d’amore tra una creatura acquatica, mitologica, ed una giovane e solitaria donna delle pulizie impiegata in una base segreta degli Statu Uniti. Il regista messicano crea una storia ambientata durante gli anni della guerra fredda, costruendo una narrazione elaborata e supportata da una suggestiva fotografia.

Trama di The Shape of Water: Elisa (Sally Hawkins) è una giovane donna confinata nel suo mondo di silenzi, fatto di monotona quotidianità e di gesti rituali. Quando nella base militare dove lavora come inserviente viene imprigionata una creatura acquatica per un esperimento segreto, la routine di Elisa viene sconvolta per sempre. Lei riuscirà a superare i propri limiti stabilendo un contatto con l’essere, riuscendo ad andare oltre le differenze e l’incomunicabilità. Elisa si ritroverà costretta ad affrontare il temibile Strickland (Michael Shannon) nel tentativo di salvare la vita all’essere che viene mortalmente minacciato sia dai russi sia dagli americani: “non vogliamo imparare, basta che non imparino gli americani”.

Guillermo del Toro ha compiuto un’opera visivamente potente con sequenze immaginifiche che si alternano a quelle che definiscono la realtà più cupa. Una narrazione fiabesca e come tale necessariamente letta assecondando l’ingenuità e l’assenza di limiti proprie delle fiabe, scansando il senso del ridicolo che condanna e proietta alla preservazione del cinismo. Una narrazione che compiace invece la speranza ed il lieto fine. Sullo sfondo delle sequenze, un televisore che rimanda vecchi film classici sembra fare da testimone dell’epoca nella quale è stato ambientato The Shape of Water, un contesto ambientale ricreato con cura ed ironia.

Vanessa Taylor e Guillermo del Toro realizzano una sceneggiatura brillante a tratti ironica, con personaggi elaborati in modo approfondito ed autentico. La loquacità del personaggio di Zelda, interpretato impeccabilmente dall’attrice statunitense Octavia Spencer, viene abilmente contrapposto al silenzio nel quale sembra condannata Elisa.

La forma dell’acqua - The Shape of Water - è stato presentato in concorso alla 74° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia ed ha ottenuto l’applauso del pubblico in sala, confermando la candidatura ad ottenere il prestigioso riconoscimento con il Leone d’oro.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

Altri articoli Home

Same Kind of Different as Me, il film con Renée Zellweger

Same Kind of Different as Me è il film che esce oggi negli Stati Uniti, diretto da Michael Carney. La trama p quella di Ron Hall (Greg Kinnear) e Deborah (Renée Zellweger), una coppia benestante. Ma il loro matrimonio è in crisi, e l'infedeltà di Ron lacera il legame: ma Deborah lo invita a rimanere, purché si ad...

 

Recensione film Loving Vincent

Loving Vincent è un' esperimento artistico, un lungometraggio pittorico, che proietta sul grande schermo i capolavori di Vincent van Gogh. Le tele dell’artista olandese sono state rielaborate da artisti vari e con l’aiuto della tecnologia, rese animate. Un ritratto personale dell’artista che emerge dalla corrispondenza tra ...

 

Le Sens de la fête, il film commedia di successo in Francia

Le Sens de la fête è uno dei film che sta ottenendo maggiore successo in Francia. Diretto da Eric Toledano e Olivier Nakache, ha nel cast Jean-Pierre Bacri, Jean-Paul Rouve e Gilles Lellouche. Max è stato un ristoratore per trenta anni, organizzando centinaia di feste. Per l’evento che si svolge in un castello del XVII se...

 

L'uomo di neve, intervista a Silvia Busuioc: 'siamo stati fortunati ad essere diretti da Tomas Alfredson'

Abbiamo intervistato in esclusiva Silvia Busuioc, attrice di origine moldava impegnata in numerosi progetti cinematografici e televisivi. D: Sei nel cast del nuovo film di Tomas Alfredson "L'uomo di neve", come consideri questa esperienza?  R: È stato un grande onore lavorare accanto a due attori premio Oscar come ...

 

Recensione del film The Force, lo sguardo sui maltrattamenti della polizia apprezzato dalla critica

The Force è il film documentario di Peter Nicks, uscito in queste settimane negli Stati Uniti e apprezzato dalla critica. Ha vinto il premio come migliore opera al Sundance Film Festival. La Polizia di Oakland è famosa per la sua cattiva condotta e scandali, anche a causa delle tensioni razziali che favoriscono comportamenti desueti....

 

'Loro', Toni Servillo è Berlusconi sul set del nuovo film di Paolo Sorrentino

Le riprese di “Loro” sono cominciate lo scorso agosto a Roma; oggi la lavorazione del film sarebbero “già a metà”, stando a quanto dichiarato ai microfoni di “Un giorno da pecora” da uno degli attori protagonisti, Riccardo Scamarcio. Oltre ovviamente a Toni Servillo, che ormai sta a Paolo Sorrentin...

 

Bad Moms Christmas, nuove immagini del film

Nuove clip sono state diffuse di “Bad Moms Christmas”, il film di Jon Lucas e Scott Moore sequel di “Bad Moms”. Le tre mamme irriverenti (Mila Kunis, Kristen Bell, Kathryn Hahn) per il Natale devono organizzare una vacanza per le rispettive famiglie, nonché ospitare le proprie madri. Alla fine del viaggio le protagon...

 

Recensione del film It

It è il film horror di Andy Muschietti, tratto dal romanzo di Stephen King. La regia dall’inizio pretende di mostrare i vari punti di vista, e ciò allenta la tensione del film: il piccolo George (Jackson Robert Scott) cerca di prendere la sua barchetta di carta che scivola per la strada bagnata. All’improvviso da dentro l...

 

Film più visti della settimana, le novità sono 'Happy Death Day' e 'The Foreigner'

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 13 al 15 ottobre 2017 segna l’entrata al primo posto dell’horror “Happy Death Day” (“Auguri per la tua morte”, 26.039.025 dollari): una studentessa del college rivive il giorno del suo omicidio, fino a scoprire l'identità del suo kille...

 

La battaglia dei sessi, incontro con i registi del film

La battaglia dei sessi (“Battle of the Sexes”) è il film diretto da Jonathan Dayton e Valerie Faris, con Steve Carrel e Emma Stone. Mauxa ha partecipato alla conferenza stampa del film con i registi. La storia evoca la partita di tennis avvenuta il 20 settembre 1973 tra Bobby Riggs e Billie Jean King: la ventinovenne tennista gi...

 


Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin