X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Thimbleweed Park, recensione videogame per PS4 e Xbox One

24/08/2017 14:00
Thimbleweed Park recensione videogame per PS4 Xbox One

Thimbleweed Park è l'omaggio alle vecchie avventure grafiche Lucas Arts, come Monkey Island, un piccolo gioiello in pixel art

Thimbleweed Park è un’avventura grafica che strizza fortemente l’occhio ai videogiochi degli anni ’90, realizzato in pixel-art e con la classica struttura dei punta e clicca del passato. 
Gli ideatori del gioco, non a caso, sono Ron Gilbert e Gary Winnick, famosi per aver dato i natali a due serie iconiche quali Maniac Mansion e, soprattuto, all’immortale Monkey Island. Thimbleweed Park non è solo un enorme omaggio ad un’era ormai quasi estinta del PC gaming, ma un appassionato racconto che intreccia trama, ambientazioni, personaggi e situazioni costruite in maniera impeccabile. Il lavoro dei ragazzi di Terrible Toybox basa il suo successo, quindi, non solo sui ricordi d’infanzia ma lo fa riproponendo meccaniche e soluzioni fresche ed originali, candidandosi senza alcuna remora come l’avventura grafica più bella e riuscita del 2017.

La trama di Thimbleweed Park inizia e assume dei connotati simili a quella della serie tv di Twin Peaks, con il ritrovamento di un corpo sotto un ponte, nella piccola e tranquilla, sinora, cittadina di appena 81 abitanti, ora ridotta a cifra tonda. L’omicidio, avvenuto nella periferia della città statunitense, richiede l’ausilio dell’FBI, rappresentato dall’agente Angela Rey e da Antonio Reyes, una coppia che rimanda nuovamente ad un’altra serie tv americana, quella di X-Files. L’originalità del plot narrativo è tuttavia rappresentata dalla bizzarra ed eccentrica popolazione locale, con situazioni, apparentemente separate, che si collegano ed uniscono con il proseguire dell’avventura.

Il gameplay di Thimbleweed Park muove proprio da questo intrecciarsi di storie e linee narrative, con cinque personaggi controllabili nei diversi momenti, scelti dagli sviluppatori e quindi non liberamente intercambiali. La stesa trama si dipana attraverso gli occhi dei vari protagonisti, partendo proprio nei panni del malcapitato assassinato, sino a scivolare nelle vicende degli agenti dell’FBI, gli unici che possono essere controllati a nostro piacimento. Le meccaniche alla base di Thimbleweed Park sono quelle delle avventure grafiche degli anni ’90, con un’interazione ambientale da punta e clicca. Questo si può riassumere nell’esplorazione dell’ambiente, dove raccogliere ed esaminare i vari oggetti, interagire con gli enigmi e i personaggi, scegliendo linee di dialogo differenti. Il ritmo è quindi lento e ragionato, con enigmi complessi ed impegnativi, se affrontati alla difficoltà più alta. Viceversa, per i giocatori meno esperti, è possibile attivare una modalità facile, con aiuti che semplificano la progressione all’interno del livello. I suggerimenti, in maniera del tutto naturale ed intelligente, sono contestualizzati nel gioco, con indicazioni che spesso provengono dai pensieri ad alta voce del personaggio controllato.



La grafica di Thimbleweed Park è un nostalgico ricordo degli anni ’90, con uno stile in pixel-art che ci spedisce direttamente indietro nel tempo, con disegni cubettosi ma non per questo inepressivi, grazie ad una direzione artistica che caratterizza in maniera perfetta personaggi principali e secondari. La scelta dell’inventario in basso sullo schermo, con scritte e oggetti in primo piano, ricorda da vicino le avventure grafiche passate, con un’interfaccia praticamente identica ai vecchi capitoli di Monkey Island. Il doppiaggio è totalmente in lingua inglese, ma, fortunatamente, l’intera avventura può essere apprezzata grazie ai sottotitoli in italiano.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Green River Killer A True Detective Story il fumetto della Dark Horse Comics

“Green River Killer A True Detective Story” è il fumetto della casa editrice Dark Horse Comics pubblicato in paperback nel 2015 in America. Dopo molto tempo dalla sua uscita, questo intrigante fumetto diventerà un film e le redini del progetto sono state assegnate a Michael Sheen. Il team creativo del fumetto invece &egrav...

 

Recensione Dov'è la casa dell'aquila? La nuova graphic novel di Orecchio Acerbo

Dov'è la casa dell'aquila? è la nuova graphic novel per bambini della casa editrice Orecchio Acerbo. Lo scorso 12 ottobre questo albo è uscito in tutte le fumetterie italiane. L'albo illustrato è composto da 28 pagine ed è adatto a tutti i bambini dai 4 anni in su. L'intera graphic novel è stata realizzata ...

 

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra, recensione videogame per PS4 e Xbox One

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra è il videogioco sviluppato da Warner Bros Interactive Entertainment, l’incarnazione videoludica che utilizza luoghi ed immaginario de Il Signore degli Anelli di J.R.R Tolkien, con una struttura narrativa personale e incentrata sul personaggio dalla doppia anima di Talion e Celebrimbor. L’Om...

 

Justice League, Wonder Woman leader indiscussa

Il nuovo trailer “Heroes” di Justice League rivela scene spettacolari promettendo siparietti comici. Nella sequenza iniziale compare anche Henry Cavill nei panni di Superman, ma è una scena immaginata da Lois Lane (Amy Adams), l'adorata collega ora in lutto. Tra i fan, oltreoceano, c'è chi comincia a dubitare dell'effetti...

 

La filosofia di Marie Kondo in una spassosa graphic novel

Marie Kondo è la beniamina di milioni di donne che, grazie a lei, si possono avvalere del suo metodo, ribattezzato dalla stessa autrice KonMari, per tenere in ordine casa. “Il magico potere del riordino” debutta in Giappone nel 2011, mentre in Italia arrriva tre anni dopo grazie alla casa editrice Vallardi. Negli Stati Uniti, il ...

 

Marvel's Inhumans: i legami tra i protagonisti descritti nella prima puntata

La serie televisiva "Marvel's Inhumans" debutta questa sera su Fox  Nella prima puntata intitolata "Guardate gli umani" sono introdotti i personaggi principali, gli stessi creati da Stan Lee e Jack Kirby e comparsi per la prima volta nei fumetti pubblicati da Marvel Comics.  Gli "inumani" sono dotati di abilità straordinarie e vi...

 

I videogiochi più importanti in uscita su PS VR

PlayStation VR offre centinaia di titoli differenti, da piccole esperienze digitali a giochi tripla A, per un panorama già molto variegato ad un anno di distanza dal lancio. L’interesse suscitato dal visore e il supporto costante di Sony, che a breve ne pubblicherà una revisione hardware, ha portato svariate software house a svi...

 

Rizzoli Lizard, Il signor Ahi e altri guai di Franco Matticchio

Dopo la pubblicazione estiva di “Jones e altri sogni”, Rizzoli Lizard ripropone “Il signor Ahi e altri guai”. Franco Matticchio realizza le prime due storie del signor Ahi, tra fine degli Anni Settanta e gli inizi degli Anni Ottanta. Quando finiscono su Linus nel 1985, l'artista si affretta a disegnarne una terza: il volume ...

 

Redlands n.3 il fumetto horror della Image Comics continua il suo successo

Redlands n.3 uscirà la prossima settimana nelle fumetterie americane grazie alla casa editrice Image Comics. Questo albo dai toni horror ha avuto un grandissimo successo sia a livello di pubblico che tra gli esperti del settore. Alle redini del fumetto troviamo sempre lo stesso team creativo: Jordie Bellaire ai testi e Vanesa Del Rey ai dise...

 

Swamp Thing di Mark Millar il fumetto integrale della collana della Vertigo Comics

Biblioteca Vertigo: Swamp Thing di Mark Millar è la pubblicazione della sezione Vertigo Comics della RW Edizioni. Questa collana si chiama Biblioteca di Lucien e normalmente vengono pubblicate opere complete realizzate da grandi autori che compaiono per la prima volta in Italia. La nuova versione di questa storia vede ai testi due grandissim...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin