X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Across the River, intervista all'attrice del film romantico Elizabeth Healey

10/07/2017 08:00
Across the River intervista all'attrice del film romantico Elizabeth Healey

Mauxa ha intervistato l'attrice Elizabeth Healey, protagonista del film "Across the River".

Across the River è il film indipendente  di Warren B. Malone con Elizabeth Healey e Keir Charles. Ha partecipato all’East End Film Festival, e ad agosto prossimo al Festival di Chicago.

Mauxa ha intervistato Elizabeth Healey: l’attrice inglese ha lavorato anche al film Marvel “Doctor Strange”, alla serie tv "Waking the Dead". Molti film della Disney infatti - compreso il recente “La bella e la bestia” - sono girati nei Pinewood Studios di Iver Heath, nella contea di Buckinghamshire. 

D. Nel film "Across the River” su sei la protagonista Emma. Il film affronta la tematica del primo amore ritrovato: com’è il personaggio di Emma? Elizabeth Healey. Emma ha tutto, è un avvocato, ha un marito meraviglioso - Barrister - due figli grandi e una casa a Chelsea. Emma ora rivede Ryan, il suo primo amore, mentre sta costruendo una scultura di sabbia sulla South Bank di Londra. La loro relazione si è conclusa male diversi anni prima e questa è la prima volta che si vedono da allora.

D. Nel film la trama vede i due frequentarsi per alcune aore.

E. H. Sì, Giovanni. Lo sciopero della metro li costringe ad attraversare Londra insieme. Così ricordano inevitabilmente il passato, il loro soggiorno in città è un'occasione per ristabilire un contatto, per guarire e per capirsi l'un l'altro. Il film è stato descritto come "una storia umana di cuore sulla connessione umana duratura, sul potere del passato, con una sensazione di meraviglia per le strade di Londra”. Mi piace questa definizione.

D. È vero che molte delle riprese sono state improvvise sul set?

E. H. Ciò che è unico di “Across The River” è che lo script del film è stato completamente improvvisato. Così, sebbene ci fosse qualche prova prima delle riprese, una volta che eravamo sul set io e Keir Charles - che ha il ruolo di Ryan - abbiamo creato effettivamente lo script in quel momento. Ciò si avverte, è così reale e fresco. Mi è piaciuto lavorare in questo modo: è stato un processo totalmente collaborativo dall'inizio alla fine ed è stato un film brillantemente creativo da coinvolgere.

D. C’è un episodio curioso che vuoi raccontarci?

E. H. Il film segue Emma e Ryan mentre camminano per Londra, e così abbiamo scoperto delle parti di Londra che non sapevo esistessero. Ho vissuto qui per anni, ma ho davvero aperto gli occhi a una serie di gioielli nascosti favolosi, come piccole e bellissime piazze vittoriane e parchi celati, spesso appena fuori dalla strada principale. Effettuare il Duck Tours (tramite il veicolo anfibio che mette di navigare sul fiume, n.d.r.) è stato divertente, ma la scena di Ryan e Emma che recitano in un parco giochi per bambini è stata un punto culminante.

D. Il film racconta anche come recuperare un amore. Sei così nella vita, o con la fine di una relazione - anche d’amicizia - non torni indietro?

E. H. Penso che si ricordi sempre il passato come attraverso un vetro, tinto di rosa e che non si percepisca il motivo per cui quel rapporto non durò. Credo quindi che sia opportuno cercare di andare avanti.

D. Hai lavorato al film della Marvel “Doctor Strange". Come è stata l’esperienza?

E. H. Era davvero fantastico lavorare a “Doctor Strange". Tutto era così attentamente considerato, eseguito in modo perfetto e minuziosamente. I valori della produzione non sono secondi a nessuno. E il regista Scott Derrickson, gli interpreti Benedict Cumberbatch e Rachel McAdams erano professionisti incantevoli, incredibilmente talentuosi e esperti.

D. Dove andrai in vacanza?

E. H. Difficile da dire. Sono in dubbio se andare in una casa enorme in una spiaggia della Cornovaglia così da ospitare un sacco di amici, bambini e cani o effettuare un ritiro di yoga in qualche parte remota, calda e tranquilla.

D. Hai degli hobbies particolari?

E. H. Questo probabilmente apparirà come poco interessante, ma amo le cose semplici. Andare a feste musicali, mangiare con gli amici, frequentare una classe di yoga. Un hobby più insolito cui mi sono appassionata è quello di realizzare in carta-pesta. È molto divertente, continuerò a praticarlo.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Elizabeth Healey
 
Galleria fotografica
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1