X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

L'arte digitale, dai negativi dei film alla metafisica: intervista all'artista Lisa Wray

26/06/2017 08:00
L'arte digitale dai negativi dei film alla metafisica intervista all'artista Lisa Wray

Mauxa ha intervistato Lisa Wray, una delle artiste pioniere dell'arte digitale.

Lisa Wray è una delle pioniere dell’arte digitale. In particolare l’artista ha creato un nuovo tipo di arte (tradigital) che coniuga pittura tradizionale, disegno, fotografia con i media digitali, come software e strumenti informatici.

Mauxa l’ha intervistata. Lisa Wray nel 1990 ha trovato gli unici due posti negli Stati Uniti in grado di assemblare i suoi prototipi: a Houston e a Washington DC. La macchina che è riuscita a mettere in produzione le sue opere era stata inizialmente sviluppata dal Dipartimento della Difesa. Partendo da foto a colori o negativi di film, realizza le sue opere.

D. Come si crea un lavoro attraverso l’arte digitale?

Lisa Wray. L'arte tradigital combina i media misti - che potrebbero essere dipinti, disegni, fotografie di frattali - con l’informatica, inserendo le opere nel computer attraverso una scansione. I colori, il ritocco e le ri-lavorazioni vengono poi stampati. È ciò che io chiamo un’opera originale. Un po’ come un negativo in una camera oscura.

D. Qual è il tuo ultimo lavoro?

Lisa Wray. Il mio recente lavoro - che ho anche sviluppato negli ultimi 30 anni - è Reiki Tarot.

D. Come è nata la tua ispirazione per questo tipo di digitale?

L. W. Stavo cercando di capire che come il mio stile si sarebbe adattato all’arte normale, e così ho cominciato a leggere brani tratti dagli scritti di pittori e scultori per imparare il modo in cui quegli artisti concepirono l’arte. Mi sono imbattuta in alcuni scritti di Giorgio De Chirico, dei primi anni del 1900.

D. Un pittore italiano, che visse a Roma. Cosa ti ha colpito in particolare?

L. W. In particolare lui parla della sua "pittura metafisica”, con idee molto simili alle mie. Così io chiamo il mio stile “Metafisica”. Lui dice in particolare: "Per diventare veramente immortale l'opera d'arte deve sfuggire tutti i limiti umani: Logica e buon senso creeranno solo interferenza. Ma una volta che queste barriere saranno rotte, si entrerà nelle regioni in cui esistono visioni d'infanzia e sogno".

D. Quindi una realtà ulteriore?

L. W. Sì, infatti lui dice: "Ogni cosa ha due aspetti: l'aspetto attuale, che vediamo quasi sempre e che gli uomini comuni percepiscono, e l'aspetto spettrale e metafisico, che solo rari individui possono osservare nei momenti di chiaroveggenza e di astrazione metafisica. Un'opera d'arte deve raccontare qualcosa che non figura nel suo contorno. Ricordo un giorno vivido d’inverno a Versailles: il silenzio e la calma regnava sovrana. Tutto mi guardò in maniera misteriosa, gli occhi erano in discussione. E poi mi sono resa conto che ogni angolo del palazzo, ogni colonna, ogni finestra possedeva uno spirito impenetrabile. In quel momento sono venuta a conoscenza del mistero che spinge gli uomini a creare certe forme strane. E la creazione è apparsa più straordinaria dei creatori.

D. Ritieni che la tecnologia possa aiutare l'arte?

L. W. Ralph Mayer ha scritto nel 1978 nel libro “The artist's handbook of materials and techniques” che l'applicazione diffusa di nuove e migliori materie prime e modalità tecniche, quasi sempre coincidono con l'introduzione di nuove forme d’arte. Si tratta di nuovi standard di eccellenza, sia artistici che tecnici. Esse diventano espressioni artistiche tanto complete quanto gli standard tradizionali più anziani.

D. Qual è il tuo film preferito e perché?

L. W. Amo il filmElizabeth” con Cate Blanchett. La storia è affascinante, la sceneggiatura è ben scritta, la recitazione è superba, come le scene e i costumi.

D. Hai mai visitato l'Italia?

L. W. No, ma mi piacerebbe. I genitori di mio marito - scomparso nel 2010 - sono giunti a Ellis Island dall’Italia, da Camerino e Perugia. Se i lettori di Mauxa vogliono vedere i miei lavori sono sul sito www.lisawray.com

 
© Riproduzione riservata
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film Noi siamo tutto

La discendenza da un romanzo è evidente in “Noi siamo tutto” (“Everything Everything”), film di Stella Meghie tratto dall’opera di della scrittrice Nicola Yoon. Della reclusione in un appartamento della giovane adolescente Maddy Whittier (Amandla Stenberg), ai gesti che portano il suo nuovo vicino di casa Nick R...

 

'The Lifeboat', il film prodotto ed interpretato da Anne Hathaway ha un nuovo regista

Joe Wright non dirigerà più “The Lifeboat”, il film tratto dall’omonimo libro di Charlotte Rogan. Anne Hathaway resta comunque coinvolta nel progetto nei panni di produttrice e di attrice protagonista. Il romanzo di Rogan si apre con un processo in cui il personaggio principale, Grace Winter, è accusata di om...

 

Matt Damon, protagonista del nuovo film 'Charlatan'

Matt Damon interpreterà il ruolo del ciarlatano John R. Brinkley nel nuovo film “Charlatan”. La storia è quella reale di un uomo nel Kansas, sedicente medico che negli anni Venti introdusse un metodo chirurgico straordinario usando le ghiandole delle capre per curare l'impotenza negli agricoltori locali. Divenne cos&igrav...

 

Recensione del film Valerian e la città dei mille pianeti

Valerian e la città dei mille pianeti (“Valérian et la Cité des mille planètes") è il film di fantascienza di Luc Besson. L’esordio avviene in un luogo paradisiaco, tra esseri umanoidi ed esplosioni che avvertono di una minaccia imminente. Già qui Besson è vittima dello stesso materiale ...

 

First They Killed My Father, il film di Angelina Jolie conviene la critica

First They Killed My Father è il film di Angelina Jolie che ha ottenuto ottime recensioni negli Stati Uniti. La storia è quella dell’attivista Loung Ung, che per sopravvivere al regime cambogiano dei Khmer Rossi dal 1975 al 1978 vede disgregata la propria famiglia. La storia viene raccontata dalla protagonista, una bambina di c...

 

L'incredibile vita di Norman, incontro con Richard Gere: 'il mio personaggio vorrebbe esaudire le promesse'

L'incredibile vita di Norman (“Norman: The Moderate Rise and Tragic Fall of a New York Fixer”) è il film di Joseph Cedar con Richard Gere, presentato a Roma. La pellicola negli Stati Uniti è uscita ad aprile 2017 ed ha ottenuto recensioni positive. La storia racconta del faccendiere Norman Oppenheimer, che a New York tess...

 

Film più visti della settimana, la novità è 'American Assassin'

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 15 al 17 settembre 2017 conferma il primo posto per “IT”, tratto dal romanzo di Stephen King (218.710.619 dollari): la creatura malvagia che uccide i bambini della città è tornata, mentre sette abitanti cercano di eliminarlo. Al secondo posto entra “Ameri...

 

'Meg', l'horror con protagonista Jason Statham arriva nel 2018

Ha dovuto aspettare due decenni, ma Steve Alten avrà finalmente la soddisfazione di vedere il proprio best-seller trasformato in un horror da 150 milioni di dollari con Jason Statham nei panni del protagonista. In un primo momento “Meg” sarebbe dovuto uscire il 2 marzo 2018, ma poi la Warner Bros ha deciso di rimandarlo al 10 ag...

 

Red Sparrow, prime immagini del film thriller con Jennifer Lawrence

È stato diffuso il primo trailer del film “Red Sparrow”, diretto da Francis Lawrence (leggi l’articolo sul film). Nelle immagini appare la protagonista Dominika (Jennifer Lawrence) mentre attende nella prova camera. Seguono degli omicidi: in realtà lei è reclutata dalla Sparrow School, un servizio segreto di ...

 

L'imperatrice Caterina, il film dalle potenti passioni con Marlene Dietrich

L'imperatrice Caterina (“The Scarlet Empress”) è il film del 1934 di Josef von Sternberg che usciva in questi giorni nelle sale statunitensi. La giovane principessa tedesca, Sophia Frederica (Marlene Dietrich) è scelta dalla regina Elisabetta di Russia per sposare il nipote, il principe Pietro (Sam Jaffe), così da ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1