X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Festival Internazionale del Cinema di Valencia, varietà e creatività: intervista al direttore

23/06/2017 08:00
Festival Internazionale del Cinema di Valencia varietà creatività intervista al dirett

Il Festival Internazionale del Cinema di Valencia, varietà e creatività: intervista al direttore

Il Festival Internazionale del Cinema di Valencia - Cinema Jove è giunto alla 32esima edizione. Inizia oggi nella città della Comunità Valenciana per proseguire fino al 1 luglio.

Nato per dare voce ai giovani registi internazionali, è diventato un punto di riferimento per le varie forme di espressione che riesce a conciliare.

Max aha intervistato il direttore del Festival, Carlos Madrid.

D. Quali sono le scelte che hanno contraddistinto quest’anno la programmazione dei film?

R. Ci sono temi comuni sulla gioventù, le difficoltà e problemi di identità. Ma riteniamo che la varietà sia una buona costante di questa edizione. Ad esempio “Sexy Durga” ha un’atmosfera di terrore molto diversa da “Nalu on the border’s” che affronta il tema della tenerezza. Oppure “Vigilia”, sull’irrequietezza. Mi piace sempre questa varietà in una selezione competitiva. Dobbiamo pensare al pubblico ed ai suoi gusti diversi.

D. Come si svolgono gli incontri?

R. Ovviamente ci sono tutti i registi dei film in concorso, con la possibilità di rivolgere delle domande, assieme ai giornalisti e al pubblico. Ma ci sono anche i registi dei cortometraggi, nonché incontri tra distributori, registi e istituzioni.

D. Quali film italiani avete selezionato?

R. Ci sono alcuni cortometraggi in concorso: “Il silenzio” di Farnoos Samadi e Ali Asgari, ”La Santa che dorme” di Laura Samani, “Gionatan con la G” di Gianluca Santoni.

D. Avete anche sans sezione chiamata Art & The City.

R. Sì, anche qui c’è un film italiano. “Fame” di Giacomo Abruzzese e Angelo Milano. E sarà la sua prima proiezione in Spagna. Il nostro festival ha invitato Matteo Garrone alcuni anni fa, e qui ha proiettato il suo primo lungometraggio nella sezione ufficiale. Inoltre Cinémathèque Valenciana ha proiettato nel 2012 un ciclo di film di nuovi registi italiani: ritengo sia un buon punto di partenza per mostrare al pubblico di Valencia alcuni nuovi registi italiani, cosicché possano essere ospitati anche nelle future edizioni.

D. C’è un mercato cinematografico?

R. Cinema Jove lo aveva realizzato per i cortometraggi, ma è poi stata eliminato a causa della crisi e dei tagli al budget. Mi piacerebbe riaverlo non appena il budget lo consentirà.

D. Tu sei direttore da un anno. Come ti stai avvicinando?

R. Finora ero spettatore, dal momento che è la mia prima edizione come direttore. In ogni caso vorrei avere diversi tipi di evoluzioni all'interno del Festival. Soprattutto quelle che riguardano il suo rapporto con il pubblico giovane.

D. È vero che Valencia ha avuto ultimamente un boom turistico?

R. Sì, Giovanni. Da, 6 o 7 anni, forse a causa della crisi: si tratta di un'esplosione culturale. Ci sono molte eventi, concerti, anche festival.

D. Perché “a causa della crisi”?

R. Perché la maggior parte di questi eventi sono stati organizzati in maniera “fai da te” da parte di persone che avevano perso il lavoro, ma non la loro creatività. E rimangono, perché il pubblico di Valencia dà loro sostegno.

D. Il primo motivo che ti viene in mente per visitare Valencia qual è?

R. Oltre il bel tempo, a Valencia c’è una variegata e molteplice offerta culturale. Poi una grande varietà di cibo, con piatti originali "made in Valencia”. Non solo la paella. Mi permetto di suggerire ai vostri lettori a farci visita e provare i “risotti valenziani”. E raccomando ai lettori di Mauxa di visitare "the river". Abbiamo un "fiume" senza acqua che è diventato un parco di 5 km negli anni '80. Le persone praticano sport, fanno passeggiate... e c'è anche un cinema all'aperto d’estate.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Movies Anywhere, la nuova App che centralizza i film

Movies Anywhere è lanciato oggi negli Stati Uniti con cinque studios che forniranno i contenuti. Si tratta di Sony Pictures Entertainment, The Walt Disney Studios (che comprendono Disney, Pixar, Marvel Studios e Lucasfilm), Twentieth Century Fox Film, Universal Pictures e Warner Bros. Entertainment. L’obbiettivo è fornire un'e...

 

Recensione del film Barracuda, la tensione familiare apprezzata dalla critica

Barracuda è il film di Julie Halperin e Jason Cortlund, uscito nelle sale statunitensi in questi giorni e che ha ottenuto un ottimo successo di critica. I primi minuti, con una barca su un lago dorato, un saluto sulla tomba di un uomo dove si versa del whisky si svolgono in silenzio. Quello di cui molti film avrebbero bisogno per essere app...

 

'L'arte deve far riflettere': intervista ad Ori Pfeffer protagonista di 'The Testament'

A Venezia abbiamo avuto l’occasione di intervistare Ori Pfeffer, protagonista di “The Testament”, un film intenso in cui il regista e sceneggiatore Amichai Greenberg riflette sui temi dell’identità, della famiglia e dell’importanza della memoria, sia a livello individuale che collettivo. Pfeffer ha interpretato ...

 

Il miracolo della 34ª strada, per i 70 anni del film nuove immagini

Per i settanta anni dell’uscita del film “Il miracolo della 34ª strada” (“Miracle on 34th Street”, 1947) di George Seaton negli Stati Uniti esce in questa settimana un nuovo dvd e blu-ray. Durante la stagione delle vacanze natalizie un gentiluomo colto, panciuto e una barba bianca (Edmund Gwenn) è assunto ...

 

Recensione del film Il palazzo del Viceré

Il palazzo del Viceré (“Viceroy's House”) è il film di Gurinder Chadha con Hugh Bonneville, Gillian Anderson e Manish Dayal. Louis Mountbatten ( Hugh Bonneville ) arriva nella sua residenza a Delhi nel 1947. È Governatore generale, ossia capo dell'amministrazione britannica della nazione, che è da poco uscit...

 

Film più visti della settimana, le novità sono 'Blade Runner 2049' e 'The Mountain Between Us'

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 6 all’8 ottobre 2017 vede il primo posto occupato dalla novità “Blade Runner 2049” (32.753.122 dollari, leggi la recensione): la storia è quella dell'agente K, replicante che dà la caccia ai vecchi umanoidi Nexus ribelli. Al secondo posto...

 

Jake Gyllenhaal, è un padre in difficoltà nel nuovo film 'Wildlife'

Jake Gyllenhal, l’attore che sta attendo critiche entusiaste per il ruolo da protagonista nel film “Stronger”, interpreterà un padre in difficoltà nel nuovo film “Wildlife”. La pellicola è tratta dall’omonimo romanzo di Richard Ford, pubblicato nel 1990 e ristampato nel 2010 dalla Grove Pres...

 

The Florida Project, il film acclamato dalla critica

The Florida Project è il film di Sean Baker, uscito negli Stati Unti questa settimana. Il film è ambientato in un tratto di strada appena fuori da Disney World, a Miami: la bambina di sei anni Moonee (Brooklynn Prince) vive con la madre ribelle Halley (Bria Vinaite). Abitano vicino al "The Magic Castle", un motel economico gestito da...

 

Sam Neill, 'vorrei vivere nell'antica Roma': l'intervista

Sam Neill arriva puntuale all’incontro, con una disinvoltura che evoca anche decenni passati sul set. L’abbiamo intervistato a Venezia, dove ha presentato il film “Sweet Country”, in concorso alla Mostra del Cinema. La pellicola - che ha vinto il Premio speciale della Giuria - è diretta da Warwick Thorntone e sar&agra...

 

Le coppie vip più longeve di Hollywood e dintorni

Magazine e rotocalchi sono pieni di storie di separazioni e divorzi fra le celebrità. Alcuni vip cambiano consorte molto più spesso di un'automobile ma, talvolta, anche personaggi dello spettacolo e della musica si dimostrano capaci di dar vita a legami duraturi. Uno dei sodalizi più saldi è quello fra l'ex calciatore Da...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin