X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy, recensione per PS4: il ritorno della mascotte PlayStation

06/07/2017 14:00
Crash Bandicoot N.Sane Trilogy recensione per PS4 il ritorno della mascotte PlayStation

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy segna lo storico ritorno di una delle serie più amate della prima PlayStation, in una veste grafica totalmente rinnovata

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy è un pezzo di storia del videogioco, la collezione completamente restaurata dei primi tre storici capitoli usciti su PlayStation, un ricordo a cui tantissimi videogiocatori sono legati. Proprio l’aspetto nostalgico ha convinto Activison ad affidare al team interno Vicarious Visions il compito di riportare su PS4 una saga che ha rappresentato un marchio indissolubile da quello Sony. Il ritorno della storica mascotte di Crash è quindi il moderno bentornato di un platform in tre dimensioni, vecchio stile, semplicissimo nelle meccaniche e ancora oggi estremamente immediato e divertente. La trilogia contiene tutti i primi tre episodi come li conosciamo, con un recupero filologico, rispettoso delle origini, di Crash Bandicoot, Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back e Crash Bandicoot: Warped.

Ma da dove arriva il marsupiale dalle fattezze umane? La trama di Crash Bandicoot N.Sane Trilogy introduce l’iconico personaggio nel primo episodio, unendolo ai tentativi del folle DR. Neo Cortex di conquistare il mondo. La costruzione di un personale esercito parte dalle coste australiane, dove il laboratorio dello scienziato è adibito alla trasformazione della fauna locale in forme antropomorfe, attraverso l’uso del raggio Evolvo Ray. I mutanti, fedeli alleati, vengono poi istruiti grazie al Vortice Cortex. Ma un malfunzionamento della macchina, all’atto di creare il loro generale e comandante, trasforma il marsupiale Crash Bandicoot nel principale rivale, la nemesi buona del perfido DR. Neo Cortex.



Il gameplay di Crash Bandicoot N.Sane Trilogy figura tra i capisaldi della prima generazione di PlayStation, un platform 3D tanto basilare quanto affascinante. Seppure le meccaniche e la precisione dei salti non erano quanto di meglio potesse offrire il panorama ludico dell’epoca, con una maggiore libertà nei prodotti Nintendo, Crash mantiene ancora oggi inalterato il feeling immediato e scalabile dell’esperienza, che consta fondamentalmente di una veloce corsa verso il completamento dei livelli, sempre brevi e densi di pericoli da evitare. La lunghezza di pochi minuti dei lunghi “tunnel” del primo capitolo trovano un corrispettivo dall’elevata difficoltà nelle fasi finali, con sezioni da trail & error, che richiedono una precisa memorizzazione di trappole, nemici ed ostacoli. La raccolta dei frutti Wumpa, la distruzione di casse e nemici con l’iconica giravolta, le zone segrete da esplorare e gli scontri con i boss, insieme alle sfide a tempo, rappresentano l’immaginario classico dei platform game di una volta, l’essenza pura e primordiale del videogioco.



La grafica di Crash Bandicoot N.Sane Trilogy è il pezzo forte dell’intera produzione, con un look visto totalmente riscritto e potenziato. Se la struttura alla base è rimasta identica, con grande attenzione degli sviluppatori a non snaturare le meccaniche base, il discorso è totalmente inverso dal punto di vista tecnico. La Trilogy ha una cosmesi moderna, cartoon, dai contorni e dalle linee morbide, che addolciscono gli spigolosi contorni dei capitoli originali. L’acqua diventa trasparente, le nuvole soffici e leggere, i modelli di Crash e di sua sorella Coco, ora giocabile in ogni livello, sono puliti e dettagliati, un incredibile passo in avanti rispetto alla fine degli anni Novanta. La divisione in capitoli e livelli permette una variazione per quanto riguarda ambientazioni e scenari, che in questa collezione racchiudono praticamente l’intero immaginario di Crash. Il lavoro è quindi perfetto, e rappresenta il maggior pregio dalla produzione targata Activision, capace di render nuovamente lucidi i ricordi e lo stupore delle avventure vissute nella nostra infanzia.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Green River Killer A True Detective Story il fumetto della Dark Horse Comics

“Green River Killer A True Detective Story” è il fumetto della casa editrice Dark Horse Comics pubblicato in paperback nel 2015 in America. Dopo molto tempo dalla sua uscita, questo intrigante fumetto diventerà un film e le redini del progetto sono state assegnate a Michael Sheen. Il team creativo del fumetto invece &egrav...

 

Recensione Dov'è la casa dell'aquila? La nuova graphic novel di Orecchio Acerbo

Dov'è la casa dell'aquila? è la nuova graphic novel per bambini della casa editrice Orecchio Acerbo. Lo scorso 12 ottobre questo albo è uscito in tutte le fumetterie italiane. L'albo illustrato è composto da 28 pagine ed è adatto a tutti i bambini dai 4 anni in su. L'intera graphic novel è stata realizzata ...

 

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra, recensione videogame per PS4 e Xbox One

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra è il videogioco sviluppato da Warner Bros Interactive Entertainment, l’incarnazione videoludica che utilizza luoghi ed immaginario de Il Signore degli Anelli di J.R.R Tolkien, con una struttura narrativa personale e incentrata sul personaggio dalla doppia anima di Talion e Celebrimbor. L’Om...

 

Justice League, Wonder Woman leader indiscussa

Il nuovo trailer “Heroes” di Justice League rivela scene spettacolari promettendo siparietti comici. Nella sequenza iniziale compare anche Henry Cavill nei panni di Superman, ma è una scena immaginata da Lois Lane (Amy Adams), l'adorata collega ora in lutto. Tra i fan, oltreoceano, c'è chi comincia a dubitare dell'effetti...

 

La filosofia di Marie Kondo in una spassosa graphic novel

Marie Kondo è la beniamina di milioni di donne che, grazie a lei, si possono avvalere del suo metodo, ribattezzato dalla stessa autrice KonMari, per tenere in ordine casa. “Il magico potere del riordino” debutta in Giappone nel 2011, mentre in Italia arrriva tre anni dopo grazie alla casa editrice Vallardi. Negli Stati Uniti, il ...

 

Marvel's Inhumans: i legami tra i protagonisti descritti nella prima puntata

La serie televisiva "Marvel's Inhumans" debutta questa sera su Fox  Nella prima puntata intitolata "Guardate gli umani" sono introdotti i personaggi principali, gli stessi creati da Stan Lee e Jack Kirby e comparsi per la prima volta nei fumetti pubblicati da Marvel Comics.  Gli "inumani" sono dotati di abilità straordinarie e vi...

 

I videogiochi più importanti in uscita su PS VR

PlayStation VR offre centinaia di titoli differenti, da piccole esperienze digitali a giochi tripla A, per un panorama già molto variegato ad un anno di distanza dal lancio. L’interesse suscitato dal visore e il supporto costante di Sony, che a breve ne pubblicherà una revisione hardware, ha portato svariate software house a svi...

 

Rizzoli Lizard, Il signor Ahi e altri guai di Franco Matticchio

Dopo la pubblicazione estiva di “Jones e altri sogni”, Rizzoli Lizard ripropone “Il signor Ahi e altri guai”. Franco Matticchio realizza le prime due storie del signor Ahi, tra fine degli Anni Settanta e gli inizi degli Anni Ottanta. Quando finiscono su Linus nel 1985, l'artista si affretta a disegnarne una terza: il volume ...

 

Redlands n.3 il fumetto horror della Image Comics continua il suo successo

Redlands n.3 uscirà la prossima settimana nelle fumetterie americane grazie alla casa editrice Image Comics. Questo albo dai toni horror ha avuto un grandissimo successo sia a livello di pubblico che tra gli esperti del settore. Alle redini del fumetto troviamo sempre lo stesso team creativo: Jordie Bellaire ai testi e Vanesa Del Rey ai dise...

 

Swamp Thing di Mark Millar il fumetto integrale della collana della Vertigo Comics

Biblioteca Vertigo: Swamp Thing di Mark Millar è la pubblicazione della sezione Vertigo Comics della RW Edizioni. Questa collana si chiama Biblioteca di Lucien e normalmente vengono pubblicate opere complete realizzate da grandi autori che compaiono per la prima volta in Italia. La nuova versione di questa storia vede ai testi due grandissim...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin