X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Get Even, recensione videogame per PS4 e Xbox One

29/06/2017 14:00
Get Even recensione videogame per PS4 Xbox One

Get Even è uno sparatutto atipico, dai forti connotati psicologici ed emotivi, un viaggio intricato e pieno di segreti da scoprire

Get Even è un videogioco molto particolare, un progetto che si differenzia sensibilmente dalla classica impostazione degli sparatutto in prima persona. Le meccaniche e la spiccata propensione narrativa, attorno a cui è pensata l’intera avventura principale, ci conduce in un percorso pervaso da una forte vena emotiva e psicologica. Il titolo è prodotto dal piccolo studio polacco The Farm 51 che, grazie all’aiuto di Bandai Namco, ha portato avanti una produzione minore, nel budget, ma non nelle intenzioni di affascinare e intrattenere il giocatore con tematiche e situazioni ricercate.

L’incipit di Get Even serve a delineare una trama complessa e ramificata, che si svilupperà attraverso ricordi e avvenimenti vissuti in una sorta di realtà virtuale, grazie al visore tecnologico Pandora. Il prologo introduce il protagonista, Cole Black, classico ex mercenario intento nella liberazione di un ostaggio, una ragazza rapita da un gruppo sconosciuto. La missione, tuttavia, non va secondo i piani, e al suo risveglio Cole si ritrova in una stanza, senza ricordare nulla di cosa gli sia accaduto e con la voce del dottor Red a rompere il silenzio. Attraverso le mura del manicomio, abbandonato e fatiscente, il dottore sarà la nostra guida e ci condurrà verso il tentativo di riacquisire i ricordi, come se si trattasse di uno specifico trattamento.



Il gameplay di Get Even è un ibrido tra un walking simulator, dove cercare indizi ed informazioni, e un action in prima persona, in cui fasi stealth e da sparattutto tentanto di fondersi. La strategia pacifica rimane quella più indicata, per evitare degli scontri a fuoco poco curati dal punto di vista del feeling delle armi e dell’intelligenza artificiale, con situazioni spesso frustranti e poco soddisfacenti. L’utilizzo del visore e di alcune particolari armi, come una pistola capace di aggirare le coperture, tuttavia, donano un po’ di originalità alle meccaniche da FPS. Dal lato meramente esplorativo, la ricerca di documenti, registrazioni audio e la risoluzione di semplici enigmi ci conduce a scoprire dettagli interessanti della trama, che trova il suo maggior pregio proprio nel discernimento del background narrativo, piuttosto che attraverso dialoghi alquanto banali. Ad aiutarci nelle nostre “passeggiate” all’interno del manicomio vi sono alcuni oggetti, come uno scanner, un visore ad infrarossi, il nostro cellulare ed una luce ultravioletta.



La grafica di Get Even non è l’aspetto più curato della produzione, nonostante atmosfere e riproduzione dell’ambiente contribuiscano ad aumentare l’immersività del giocatore. Essendo un progetto a basso budget, non bisognerà quindi aspettarsi un elevato livello di dettaglio o modelli poligonali particolarmente complessi, accanto ad alcune imperfezioni tecniche, come una fluidità non sempre stabile. La scarsa effettistica trova però un contraltare dalla palette cromatica scelta, che cerca di replicare in maniera realistica ogni situazione ed ambiente esplorato. A contribuire a questo, un sonoro davvero efficace, tra rumori e musiche perfettamente integrate tra loro e che seguono tutto ciò che succede a schermo, per un risultato finale assolutamente di alto livello.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Stifled, recensione videogame per PlayStation VR

Stifled è un videogioco che nasce da un progetto di alcuni studenti di Singapore, talmente interessante da attirare l’interesse di Sony, che ne ha promosso lo sviluppo e la successiva pubblicazione su PS4 e PS VR. Le idee del team Gattai Games si sono sposate con il visore di realtà virtuale, grazie all’originale utilizzo ...

 

Call of Duty WWII, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Call of Duty: WWII è il videogioco sviluppato da Sledgehammer Games e pubblicato da Activision Blizzard, uno sparatutto che ripercorre le tappe e gli eventi cruciali della Seconda Guerra Mondiale. La serie di Call of Duty ha rappresentato nell’era Xbox 360/PlayStation 3 la massima espressione degli FPS, con un’eccellenza raggiunt...

 

Recensione Lazaretto il nuovo fumetto horror della casa editrice BOOM! Studios

Lazaretto è la nuova serie di fumetti della BOOM! Studios, il primo numero è uscito lo scorso settembre e avrà una cadenza mensile. Lazaretto sarà composta da un totale di cinque numeri e in questo mese di novembre è arrivato nelle fumetterie americane il numero tre. La nuova serie è stata scritta da Clay M...

 

Empress il fumetto di Mark Miller e Stuart Immonen da cui è stato tratto il film

Empress è il fumetto scritto e disegnato da Mark Millar e Stuart Immonen. Questo albo in America è stato pubblicato dalla Icon, proprietà Marvel Comics, mentre in Italia è arrivato nel giugno scorso grazie alla Panini Comics. Dal fumetto di Millar e Immonen è stato tratto un film che presto sarà disponibile...

 

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds, recensione videogame per PS4

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds è l’espansione single-player del videogioco sviluppato da Guerrilla Games, uno dei migliori open-world della generazione e uscito in esclusiva solo su PS4. Il sorprendente prodotto della software house olandese ha creato un mondo meraviglioso e credibile, grazie a una storia raccontata in maniera int...

 

Justice League, nuove immagini del film DcComics

Sono state diffuse nuove immagini di “Justice League", il film diretto da Zack Snyder. Nelle immagini vediamo Bruce Wayne-Batman (Ben Affleck), Flash (Ezra Miller), Aquaman (Jason Momoa) e Cyborg (Ray Fisher). In altre immagini c’è Diana Prince-Wonder Woman (Gal Gadot). La trama s’incentra sulla scomparsa di Superman, con...

 

Image Comics, The Family Trade: il potere raccontato oggi

“The Family Trade” è la nuova miniserie fumettistica, cinque i numeri previsti, pubblicata da  Image Comics. Dopo il debutto lo scorso mese, il secondo numero uscirà il 15 novembre. Il fumetto gode di una location fittizia suggestiva. La trama è, infatti, ambientata in una città-isola, sita nel bel mezz...

 

Marvel Comics, la nuova serie di Falcon: esce l'atteso secondo numero

“Falcon 2”, il fumetto targato Marvel Comics, esce oggi 8 novembre. La nuova serie è stata accolta con successo, grazie alla rilettura del supereroe portato a confrontarsi con dinamiche di carattere sociale che riflettono l'attualità statunitense. La trama di “Falcon” è ambientata in una realistica Chic...

 

Just Dance 2018, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Just Dance 2018 è il videogioco sviluppato da Ubisoft, il punto di riferimento ormai da anni per il genere dei rythm game su console, come testimoniano i dati di vendita e il successo del brand. La stessa uscita annuale rafforza costantemente la presenza della serie sul mercato, per un titolo capace di ritagliarsi una grossa fetta di utenza ...

 

DC Comics, Liam Sharp disegna Batman/Wonder Woman in uscita a febbraio

Liam Sharp è un veterano delle storie di Batman. Inoltre, ha disegnato l'acclamata serie, in corso, con protagonista Wonder Woman, in epoca Rebirth. Al recente Stan Lee Comic Con, tenutosi a Los Angeles, il fumettista è nel team di una serie, targata DC Comics, incentrata sulla Principessa delle Amazzoni e l'Uomo Pipistrello. Il fum...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni