X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Town of Light, recensione per PS4 e Xbox One

07/06/2017 14:00
Town of Light recensione per PS4 Xbox One

Town of Light è un titolo horror che ripercorre parte della storia italiana, con la chiusura dei manicomi e le immense sofferenze vissute al loro interno

Town of Light è il videogioco sviluppato da un team italiano, LKA.it, un’avventura horror ambientata in uno scenario della nostra penisola, precisamente nel manicomio di Volterra. Il percorso all’interno del filone del genere horror ci conduce in un introspettivo viaggio nella follia, narrata e sviscerata attraverso forti connotati psicologici e sociali. L’esperienza risulta pienamente riuscita, con l’intento di mettere il giocatore all’interno di una storia ben raccontata e che tratta tematiche per nulla scontate, in special modo nell’odierno e inflazionato canone dell’orrore.

La trama di Town of Light ripercorre uno spaccato della storia italiana recente, con l’approvazione nel 1978 della legge n.180, con la quale veniva sancita la chiusura dei manicomi e il nuovo codice per il trattamento sanitario obbligatorio. Luogo delle vicende sarà proprio un vecchio ospedale psichiatrico, quello di Volterra, aperto nel 1887 e rivissuto nel suo stato attuale, nel 2012. Le tematiche orrorifiche vengono qui portate e raccontate più nella riflessione di quello che rappresentavano tali luoghi, divenuti col tempo più assimilabili a delle carceri che a delle strutture di recupero. Gli episodi del passato, tra torture, elettroshock, sedativi e violenze fisiche riecheggiano nella solitudine e abbandono del complesso, una metafora strutturale di quello che poteva essere il degrado e la confusione residente negli ex pazienti. 



Il gameplay di Town of Light ricalca meccaniche degli attuali “walking simulator”, tra esplorazione ambientale e qualche enigma da risolvere. La nostra camminata all’interno del manicomio ci permette di raccogliere documenti e scoprire il passato dell’ospedale psichiatrico, tra flashback rivissuti dagli occhi della protagonista Renèe e i suoi consigli per proseguire nell’avventura. La raccolta delle cartelle originali e della strumentazione del tempo contribuisce a ricreare l’atmosfera e le sofferenze vissute durante lo scorso secolo, non rappresentando un mero procedere in avanti con la storia, ma utile a creare un ponte tra sezioni di gameplay e plot narrativo.



La grafica di Town of Light è quella di una produzione indipendente, che punta molto del suo fascino sull’ambientazione scelta, l’efficacia nel ricreare un manicomio abbandonato e l’ottimo utilizzo di luci ed ombre, fondamentali nel saper imprimere la giusta fotografia in un titolo a tinte horror. Gli interni dell’ospedale hanno pareti graffiate, sporcizia, ruggine, sedie abbandonate e mobili divelti, tra zone senza soffitto e aree riservate che si sono conservate meglio. L’atmosfera viene creata attraverso un audio ambientale soddisfacente e musiche originali, insieme al doppiaggio in italiano. Accanto alle sequenze di gameplay, i filmati non interattivi presentano dei disegni fatti a mano, che portano avanti il racconto all’interno del gioco.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione Il Tempio una storia di H.P. Lovecraft e Rotomago disegnato da Calvez Florent per NPE

Il Tempio è un fumetto annunciato in concomitanza con l’anniversario degli ottanta anni dalla morte di Howard Philips Lovecraft, ed uscito in tutte le fumetterie lo scorso 7 luglio, grazie alla casa editrice Nicola Pesce Editore. Questo fumetto è stato sceneggiato da Rotomago e i disegni sono il frutto del lavoro di Calvez Flore...

 

Dragon Ball FighterZ, anteprima videogame per PS4 e Xbox One

Dragon Ball FighterZ è il picchiaduro in 2D di una delle saghe più famose e apprezzate nel mondo, con una nutrita di schiera di fan anche nel nostro territorio. Il ritorno del franchise ci trasporta su terreni di scontro in due dimensioni, per un videogioco veloce e spettacolare, sia dal punto di vista del gameplay che dal lato pretta...

 

Recensione film Atomica Bionda: colui che inganna troverà sempre chi si lascerà ingannare

Atomica Bionda trae origine dal fumetto The Coldest City scritto ed illustrato da Antony Johnston e Sam Hart. Il film diretto da David Leitch ed interpretato tra gli altri da Charlize Theron, Sofia Boutella e James McAvoy, è ambientato nella Berlino della guerra fredda, durante le sommosse che hanno portato all’abbattimento del muro e ...

 

Days Gone, anteprima videogame Sony per PS4

Days Gone è un videogioco d’azione ambientato in un mondo aperto, un’enorme mappa dove sopravvivere a gruppi di nemici umani e orde di zombie. La presentazione di due anni fa, all’E3, aveva mostrato un titolo dalle tinte avvicinabili a The Last Of Us, ma dai connotati decisamente più survival, con decine di non morti...

 

Recensione L'ultimo giorno in Vietnam, un bellissimo fumetto di Will Eisner pubblicato da 001 Edizioni

L'ultimo giorno in Vietnam è un bellissimo fumetto scritto e disegnato dalla leggenda della nona arte Will Eisner. All’interno dell’albo si trovano diverse storie raccolte in modo casuale, senza seguire una linea temporale, dallo stesso Eisner. La casa editrice 001 Edizioni ha deciso di ripubblicare nei primi giorni di luglio que...

 

Recensione Rise of the Black Flame il fumetto scritto da Mike Mignola per Dark Horse Comics

Rise of the Black Flame è il nuovo fumetto pubblicato dalla casa editrice Dark Horse Comics, che unisce tutti e cinque i numeri di questa incredibile serie uscita lo scorso anno. Grazie al grande successo ottenuto, la casa editrice ha deciso di pubblicare l’intera storia in un unico volume. All’interno di questo bellissimo albo, ...

 

Final Fantasy XII: The Zodiac Age, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Final Fantasy XII: The Zodiac Age è la riedizione di un videogioco particolare, un capitolo fatto di ottime idee e importanti innovazioni all’interno di quello che era a suo tempo il brand di Final Fantasy. La saga si era sempre poggiata su un sistema di combattimento a turni ed incontri casuali, peculiare dei giochi di ruolo a stampo ...

 

Wolfenstein II: The New Colossus, anteprima videogame Bethesda per PS4 e Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, il seguito di uno dei migliori sparatutto degli ultimi anni, lo storico ritorno del tenente B.J. Blazkowicz. La saga ha segnato un intero genere, oltre che l’industria videoludica, con l’uscita nel lontano 1992 di quell...

 

Recensione Wonder Woman l'Amazzone della collana Grandi Opere DC di Jill Thompson

Wonder Woman L’Amazzone è stato pubblicato all’interno della collana Grandi Opere DC e in Italia distribuito dalla Lion divisine di RW Edizioni. Questa nuova storia ci porta alle origini dell’eroina più famosa dell’universo DC Comics, com’è nata e da dove vengono i suoi grandi poteri, ma soprattutt...

 

Recensione The Interview la nuova graphic novel di Manuele Fior di Fantagraphics

The Interview è la nuova graphic novel pubblicata dalla casa editrice americana Fantagraphics, scritta e disegnata da Manuele Fior. L’autore ci porta in un futuro dove i cambiamenti non avvengono con una rivoluzione o con la fine del mondo ma attraverso processi mentali che poco a poco cambiano il modo di pensare. I contatti con gli ex...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni