X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Gli effetti visivi - VFX, dal film 'Gold' alla serie 'American Gods': l'intervista

19/05/2017 08:00
Gli effetti visivi - VFX dal film 'Gold' alla serie 'American Gods' l'intervista

Come nascono gli effetti visivi? Ce lo raccontano Rosario Barbera e Gaia Bussolati che hanno lavorato al film "Gold" e alla serie tv "American Gods".

Gold - La grande truffa - attualmente nelle sale - è uno dei film che si è avvalso di effetti visivi (VFX), che a contrario degli effetti speciali si applicano in fase di post-produzione. Ma devono essere pianificati e modellati in scenografie durante la pre-produzione e la produzione, affinché la resa sia verosimile.

Abbiamo chiesto a Rosario Barbera e Gaia Bussolati, della EDI Effetti Digitali Italiani che ha realizzato il lavoro come si siano svolte le fasi.

La collaborazione per il film “Gold” è nata nel 2014: “In quell’anno abbiamo realizzato gli effetti per il film di Gabriele Muccino "Fathers and Daughters". Sul set di Pittsburgh abbiamo conosciuto Richard Middleton, l'Executive Producer del film nonché futuro produttore di “Gold”.

Da qui è nato il coinvolgimento, anche perché uno degli interventi richiesti su Gold era simile a quanto fatto sul film di Muccino: “Da lì siamo stati coinvolti anche su altre sequenze, tra cui quella finale del film”.

D. Avete lavorato anche alla serie tv “American Gods”, complicato dal punto di vista degli effetti. Come li avete realizzati?

R. “Bene! Almeno si spera. Scherzi a parte, siamo stati coinvolti verso la chiusura della serie e abbiamo lavorato a una sequenza della puntata finale. Si tratta di una scena molto complessa per la quale abbiamo realizzato, tra le altre cose, dei liquidi completamente in CG. Compositing e 3d, con così poco tempo a disposizione hanno collaborato a in veloce sintonia per rendere costantemente l'idea della possibile resa finale della scena, anche durate le varie fasi intermedie di lavorazione”.

D. Quali sono gli step per creare un effetto VFX?

R. Ogni effetto visivo (o VFX) ha le sue peculiarità ed è una storia a sé stante. Se dovessimo idealmente definire degli step potremmo dire che si inizia dall'ideazione dell'effetto visivo (insieme al regista e tutte le controparti artistiche necessarie), si passa alla supervisione sul set in cui il VFX Supervisor si assicura che il girato sia adeguato per ottenere, in fase di post-produzione, l'effetto desiderato. La post-produzione rappresenta appunto il terzo step di questa ideale scala di realizzazione ed è proprio in questa fase che si apre il nostro mondo: tutte le combinazioni di lavorazioni bidimensionali e 3D possono essere possibili e ci permettono di ottenere l'effetto desiderato.

D. Il vostro film preferito esula dagli effetti visivi?

R. È “Le ali della libertà”, perché è l'indiscusso numero uno della classifica. A seguire, a seconda dei gusti personali, i più gettonati sono “Fight Club”, ”Memento” e ”Brazil”.

D. Gli ultimi hanno un ottimo uso di VFX.

R. Sì, e ebbene il nostro lavoro ci abbia un po' rovinato la visione dei film in maniera spassionata, siamo tutti cinefili ed onnivori. Alcuni film vengono visti solo per i VFX, ma preferire un film piuttosto che un altro è una questione più complessa, fatta di emozioni, colori, regia, coinvolgimento relativo al periodo della propria esistenza. 

D. Potete darci qualche anticipazione sul vostro prossimo progetto?

R. Al momento stiamo lavorando a un trailer per un film di una major hollywoodiani Purtroppo, per motivi contrattuali, non possiamo dire di più ma speriamo innanzitutto che dopo il trailer arrivino anche gli effetti del film vero e proprio e che possa essere uno dei film più attesi della prossima stagione.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Michelle Rodriguez, è una vedova rapinatrice nel nuovo film 'Widows'

Michelle Rodriguez sarà una vedova esperta in rapine nel nuovo film “Widows”, tratta dall’omonima serie andata in onda nel 1983 e 1985. L’attrice è apparsa da poco in “Fast & Furious 8” e nei quattro film precedenti, nel ruolo di Letty Ortiz, moglie fedele di Dominic Toretto. Ha lavorato in &ld...

 

Film più visti della settimana, 'Dunkirk' svetta al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 21 al 23 luglio 2017 vede svettare al primo posto la novità “Dunkirk” (50.500.000 dollari, leggi l’intervista): la storia è quella dell’operazione Dynamo, con cui nel 1940 si effettuò l’evacuazione delle truppe inglesi e franco-belghe da...

 

L'arte digitale, inserire il tempo nelle immagini: intervista all'artista San Base

San Base è uno dei maggiori esponenti dell’arte digitale. L’artista ha perfezionato un nuovo tipo di arte, chiamata Generative Art in cui l'opera artistica nasce da un software, che rielabora continuamente un’immagine iniziale. Questa rielaborazione viene poi spesa al muro, con uno schermo LCD o al plasma. Il risultato &egr...

 

Recensione del film Past Life, il dramma familiare apprezzato dalla critica

“Past Life” è un film di Avi Nesher, uscito negli Stati Uniti dopo essersi fatto apprezzare nel circuito dei festival indipendenti. Il film si apre nel 1977 a Berlino Ovest, dove Sephi (Joy Rieger), una cantante e aspirante compositrice israeliana, spicca come solista durante l’esibizione del coro della sua accademia. Dopo...

 

Bright, prime immagini del film crime con Will Smith

Bright è il film crime e fantasy di David Ayer il cui trailer è stato presentato al San Diego Comic-On. La trama si svolge in un mondo alternativo moderno, dove da secoli convivono esseri umani, orchi, elfi e fate. Scott Ward (Will Smith) è un un ufficiale di polizia che fa coppia con il primo poliziotto Orco (Joel Edgerton), ...

 

Il fantasma e la signora Muir, il sogno di un amore nel film classico di Joseph L. Mankiewicz

Il fantasma e la signora Muir (“The Ghost and Mrs. Muir”) è il film di Joseph L. Mankiewicz che usciva nelle sale statunitensi in queste settimane. A Londra alla fine dell’800 la giovane vedova Lucy Muir (Gene Tierney) si trasferisce nel villaggio di Whitecliff, vicino al mare nonostante la disapprovazione della suocera An...

 

Proud Mary, prime immagini del film sull'assassina professionista

Taraji P. Henson appare nel primo trailer del film thriller "Proud Mary”, film di Babak Najafi. Nelle immagini la protagonista Mary, una spietata assassina professionista, che incontrando un giovane ragazzo scarpe di avere un istinto materno finora sconosciuto. Nelle immagini inizialmente si allena, si trucca, poi indossa un giubbotto di pel...

 

Recensione del film Finding Oscar, la luce sul genocidio elogiata dalla critica

Finding Oscar è il film documentario di Ryan Suffern, uscito nella sale statunitensi e accolto in maniera positiva dalla critica. Il film è disponibile anche in Video on Demand. Nel documentario lo stesso presidente Reagan appare mentre dà la mano al presidente e militare guatemalteco Efraín Ríos Montt, che giust...

 

Glass, M. Night Shyamalan svela il sequel di Unbreakable e Split

Con l’annuncio del suo prossimo film, “Glass”, M. Night Shyamalan è riuscito ancora una volta a spiazzare tutti; un colpo di scena degno delle migliori pellicole del regista di origini indiane, annunciato da quest'ultimo lo scorso aprile con una serie di messaggi su Twitter, e che dà finalmente una risposta a tutti i...

 

Il regista Steven Soderbergh dirige un film girato con l'iPhone

Steven Soderbergh ha realizzato un film con l’iPhone. La protagonista è Emmy Claire Foy, che ha recitato nella serie "The Crown" e Juno Temple. Il titolo del lavoro è “Unsane", e la distribuzione del film dovrebbe avvenire in digitale. Al momento non sono resi noti il dettagli sulla trama. Già il regista Sean Bake...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni