X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione del film Fast & Furious 8

12/04/2017 07:30
Recensione del film Fast & Furious 8

"Fast & Furious 8" è il film franchise dell'omonima saga inaugurata nel 2001

Fast & Furious 8 ("The Fate of the Furious") è il film di F. Gary Gray con Vin Diesel, Dwayne Johnson, Jason Statham, Michelle Rodriguez e Charlize Theron.

Per comprendere il tenore del film basta citare la scena in cui Hobbs (Dwayne Johnson) esce dal furgone mentre un missile scivola sul suolo, lui riesce a spostarlo con la mano cosicché esploda contro un’automobile nemica. La scena avviene su un terreno ghiacciato, e le riprese si sono svolte in Islanda. Ogni giorno gli addetti alla sicurezza dovevano trivellare il suolo per vedere quanto fosse spesso il ghiaccio, e le automobili a dispersione erano trenta.

Emerge poi un sottomarino dal terreno, e le auto balzano in aria. “Fast & Furious 8” dal 2001 racconta le peripezie delle corse d’auto: allora il regista Rob Cohen lesse un articolo su Vibe inerente le corse in strada illegali che la notte si svolgevano a Los Angeles. Il titolo era “"Racer X" scrivo da Ken Li, e Cohen ne parlò con lo sceneggiatore Gary Scott Thompson. Il nome originale del copione era “Redline”, poi ottenne da Roger Corman i diritti per utilizzare il titolo del suo film del 1955 “The Fast and the Furious”, anch’esso ambientano nel mondo delle corse.

Da allora il film crea l’immaginario fatto di passione per i motori e senso della giustizia, poi ripreso da “Pain & Gain - Muscoli e denaro” (2013), inaugurando u genere che mescola la black comedy con il film crime ed action: sono i giochi di forza a fare da tematica principale, con attori che evidenziano già la trama, come “Cani sciolti (“2 Guns”, 2013), “Deepwater: Inferno sull’oceano" (“Deepwater Horizon”, 2016).

in “Fast & Furious 8” è sopratutto la meticolosità delle riprese rende giustizia ad un film che altrimenti come trama avrebbe poco di cui gioire. Sono gli effetti speciali che tramutano il film in una pellicola godibile, come nella recente svolta hollywoodiana tesa a contestare la visione in streaming dei film, nonché a spingere il pubblico e bearsi degli effetti visivi e sonori che solo un grande schermo può offrire.

Le riprese si sono svolte anche a Cuba, con lo scenografo Bill Brzeskito che ha deciso di rivitalizzare la vita anche degradata delle strade e quella familiare di L'Avana. Per il set della prigione di massima sicurezza le riprese sono state

effettuate in un ex impianto di produzione a nord di Atlanta, restaurando lo spazio esistente per costruire un set compatto, multi-livello, con scale e decine di celle.

Vediamo Dominic Toretto (Vin Diesel) e Letty (Michelle Rodriguez) sposati, lontani dalle beghe dei precedenti episodi. Una donna misteriosa Cipher (Charlize Theron) seduce Dom con l’obbiettivo di convincerlo a tornare nel mondo del crimine: gli fa tradire le persone più care, e la squadra deve reagire. Si procede così dalle coste di Cuba alle strade di New York, alle distese ghiacciate del Mare artico di Barents con lo copi di ricondurre Dominic a casa.

Il tema della famiglia spezzata è servito per rinnovare il franchise ma è secondario, perché il plot è ormai inserito in un ingranaggio collaudato. Lo sceneggiatore Chris Morgan - autore dei personaggi da “The Fast and the Furious: Tokyo Drift” del 2006 - ha teso mostrate come si possa disintegrare la stessa fortezza familiare: cosicché l'uomo che ha sempre predicato di non voltare le spalle viola questo principio.

A modificare le sue credenze è un personaggio malvagio inusuale, pur se la recente interpretazione de “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” l’ha consacrata come villain: si tratta di Charlize Theron, che interpretando Cipher è una professionista avida e ambiziosa. “Appena arriva si prende ciò che vuole”, ha detto: è un’hacker famosa per le sue imprese, che con combinazioni di codici binari insidia la scena mondiale.

Fa da mediatrice Magdalene Shaw, interpretata da Helen Mirren. Anche questo è uno dei aspetti del film che riesce a sovvertire le aspettative: un'attrice che ha sempre lavorato a film drammatici come “Collateral Beauty” (2016), “The Queen - La regina” (2006) giunge in un action-thriller. È un personaggio arrogante, riservato e intelligente: “ero lusingata che avessero introdotto una parte per me, che poi si è rivelata essere un ruolo importante”, ha detto l’attrice per il ruolo è stato scritto appositamente per lei. “Ho dovuto spingermi al massimo, se desideravo mettermi in riga con loro”.

Accanto agli effetti speciali è questo ulteriore aspetto che rende gradevole il film: il senso della famiglia che Dom Toretto mina in realtà emerge ad un livello superiore. Attori apparentemente estrani alla tradizione della saga vogliono comunque parteciparvi, collaborare con le altre 200 persone della troupe. Solo per la curiosità di farne parte: e ricevono un’accoglienza non spocchiosa, come in ogni famiglia.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
Fast & Furious 8
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Jennifer Lawrence e Emma Stone insieme in un film

Durante la tavola rotonda organizzata da The Hollywood Reporter, le attrici Jennifer Lawrence ed Emma Stone hanno affermato di voler lavorare ad un progetto insieme. L’incontro è avvenuto il 15 novembre, e vi hanno partecipato anche Mary J. Blige, Jessica Chastain, Allison Janney e Saoirse Ronan. "Mi piacerebbe molto. Continuo a...

 

Recensione del film ‘Most Beautiful Island’

Most Beautiful Island è il film di Ana Asensio uscito in questo giorni nelle sale statunitensi, ben accolto dalla critica. Lo stile è documentaristico, con la macchina da presa che pedina la protagonista Luciana (la stessa Ana Asensio) tra le peregrinazioni della metropoli di New York. Lei è immigrata ispanica, e nella citt&a...

 

Recensione film DC Comics, Justice League

Justice League è il film tratto dall’omonima serie a fumetti che unisce alcuni degli eroi più importanti della DC Comics in una trama che ha il prevalente scopo di presentare i personaggi al grande pubblico. L’inizio di una nuova ed attesa saga dove l’inevitabile esigenza di calare i protagonisti nella storia e di pr...

 

The Force, David Mamet scriverà il film diretto da James Mangold

La Fox ha annunciato che il 1 marzo 2019 sarà la data di uscita ufficiale di “The Force”, il thriller poliziesco diretto da James Mangold, regista di “Logan” e “Walk the Line – Quando l’amore brucia l’anima”. Il film sarà un adattamento dell’omonimo romanzo di Don Winslow (e...

 

Quentin Tarantino, il nuovo film prevede un budget da 100 milioni di dollari

Per il nuovo film di Quentin Tarantino si è avviata una gara nella scelta del distributore. Dopo lo scandalo sul produttore Harvey Weinstein, la sua società Weinstein Company non si occuperà più della distribuzione dei film di Tatantino, chiudendo una collaborazione avviata nel 1992 con "Le iene”. A contendersi l...

 

Recensione del film The Big Sick

The Big Sick è il film di Michael Showalter con Kumail Nanjiani, Zoe Kazan, Holly Hunter. Kumail (Kumail Nanjiani) è un giovane comico di standup di Chicago, usa la sua auto con Uber e la notte si esibisce. Negli sketch ironizza sulla cultura pakistana, e questo aspetto è tenuto nascosto alla famiglia musulmana.Durante uno spe...

 

Film più visti della settimana, ‘Thor: Ragnarok’ e ‘Daddy's Home 2’ ai primi posti

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 10 al 12 novembre 2017 conferma al primo posto "Thor: Ragnarok” (212.068.013 dollari,  leggi l’articolo): Thor lotta contro l’ex alleato Hulk, impedendo anche ad Hela di distruggere la civiltà asgardiana. Al secondo posto c’è la novit...

 

Cate Blanchett, è horror il nuovo film tratto da un romanzo

Cate Blanchett dopo il ruolo di Hela nel film “Thor: Ragnarock” lavorerà ad un film horror. “The House with a Clock in its Walls” è tratto da un romanzo del 1973, scritto da John Bellairs. L'orfano Lewis Barnavelt (Owen Vaccaro) si trasferisce nella città di New Zebede, nel Michigan. Qui abita lo zio Jo...

 

Lav Diaz, il nuovo film è un’opera rock

Lav Diaz, vincitore del Leone d’oro al Festival di Venezia 2016 con “The Woman Who Left” è al lavoro al nuovo film, dal titolo "Ang Panahon ng Halimaw" (letteralmente, “La stagione del diavolo”). Il film mescola musica, opera rock e dramma. A produrlo è Bianca Balbuena, che ha già lavorato a &ldqu...

 

Agadah, intervista all’attore del film Alessio Boni

“Agadah” è il film di Alberto Rondalli nelle sale da questa settimana. Mauxa ha intervistato l’attore Alessio Boni, che in queste settimane è anche al cinema con “La ragazza nella nebbia” e la serie tv “La strada di casa”. D. Nel film “Agadah” interpreti Pietro Di Oria. Puoi racco...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=23215079&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1