X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Terrorismo e videogiochi, tra realtà e finzione

18/04/2017 14:00
Terrorismo videogiochi tra realtà finzione

Il terrorismo e i videogiochi, un lungo percorso narrativo fatto di produzioni profonde e che hanno avvicinato il medium videoludico alle opere letterarie. Le trame intessute da Tom Clancy e i risvolti di Modern Warfare, insieme alla fantascientifica xenofobia di Mass Effect.

Terrorismo e videogiochi, una tematica spesso connessa negli attuali giochi di guerra e spionaggio, con produzioni paragonabili ai moderni prodotti di letteratura, che hanno esplorato e anticipato diversi intrecci narrativi. La collaborazione di un scrittore dalla fama internazionale come Tom Clancy, nei videogiochi Ubisoft, ha permesso lo sviluppo di scenari e trame fortemente incentrate sulla lotta al terrorismo, con organizzazioni e infiltrazioni in territorio americano. Le svariate serie della software house francese, da Rainbow Six a Ghost Recon, passando per Splinter Cell, hanno trasportato la guerra al terrorismo all’interno dei confini nazionali, una soluzione seguita anche da pellicole recenti, come il film con protagonista Mark Wahlberg, Boston: caccia all’uomo, che ripercorre gli eventi legati alla maratona del 15 aprile 2013, un evento tragico che aprì una spietata ricerca degli attentatori.

La stessa Activision, passata dalla seconda guerra mondiale a scenari moderni e poi futuristici, si è gettata con prepotenza nel mondo del terrore, con episodi indimenticabili e che puntavano decisamente sulla componente narrativa. La trilogia di Modern Warfare è stata un esempio di teatralità e in termini di storia, con missioni ed episodi memorabili. Sulla stessa linea vi sono anche titoli dal carattere fantascientifico, come la serie Mass Effect, che ha cavalcato le recenti politiche xenofobe e di estrema destra e le ha traslate in un’ottica universale. 



Nelle recenti produzioni videoludiche di guerra legate al terrorismo grande spazio è stato rivestito dalle produzioni che portavano nel titolo il nome di Tom Clancy, grazie ai primi due Rainbow Six: Vegas, capaci di creare un quadro credibile e realistico di attacchi terroristici in territorio americano. Gli attentati nei punti chiave della città del Nevada, perfettamente riprodotta all’epoca con palazzi e luoghi caratteristici, devono essere evitati dal Team Rainbow, in un gioco fortemente realistico e dalle dinamiche di gameplay tattiche e ragionate. Lo stesso approccio, poi perso nel tempo, appartiene a Ghost Recon Advanced Warfighter, dove le Forze Speciali statunitensi sono impegnate a recuperare un dispositivo di spionaggio caduto in mano ai terroristi. Nella campagna per giocatore singolo, che al tempo era estremamente curata in casa Ubisoft, si intrecciano vicende politiche e sociali, tra colpi di stato e problemi legati all’immigrazione. Rimanendo in casa Ubisoft non si può ignorare l’esordio, ormai lontano, di Splinter Cell, serie di romanzi e videogiochi scritti sempre da Tom Clancy. L’eroe Sam Fisher, doppiato in Italia da Luca Ward, è un agente della divisione Third Echelon dell’NSA, che opera per la sicurezza internazionale, seguendo e sventando casi di terrorismo, armi chimiche e virus informatici, in maniera silenziosa.



La saga di Call of Duty ha espresso, negli anni, differenti concetti di terrorismo, con la trilogia di Modern Warfare capace di creare un intreccio di attentati, tradimenti e scenari da pellicola hollywoodiana. L’ambientazione moderna si unisce alla guerra contro una coalizione formata da ultra nazionalisti russi e terroristi islamici. La piega degli eventi, nei due seguiti, ci porta attraverso situazioni e missioni iconiche, nonché premonitrici di eventi reali, come l’attentato avvenuto all’aeroporto di Mosca. L’idea di terrorismo cambia nelle ultime produzioni Activision, con Advanced Warfare che esplora e denuncia la politica estera degli Stati Uniti, con organizzazioni dal dubbio connotato umanitario e che nascondono, in realtà, ben altri intenti. L’ultimo arrivato, Infinite Warfare, proietta invece la lotta a fazioni terroristiche fuori dal pianeta Terra, in un futuro decisamente remoto.



Mass Effect tratta il terrorismo in maniera diversa dalle altre produzioni e lo fa unendo tematiche sociali e politiche odierne, con organizzazioni nazionaliste e xenofobe come punto di riferimento. L’attenzione e la profondità della serie di Bioware esulano dal banale stereotipo, proiettando un problema attuale su dimensioni universali, con una scala di chiaroscuri per quanto riguarda idee e scelte morali. L’organizzazione Cerberus difende gli interessi degli umani, che si trovano nella galassia a dover collaborare e scendere a compromessi con le altre razze, all’interno del Consiglio della Cittadella. Cerberus, tuttavia, opera attraverso atti di terrorismo, per garantire agli umani la superiorità galattica e assicurare alla specie un primato verso le altre popolazioni, considerate pericolose e nemiche dell’umanità.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 
Film correlati
Boston - Caccia all'uomo

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Da 'Atomica Bionda' a 'Codename Baboushka': intervista a Antony Johnston e Shari Chankhamma

Antony Johnston è l‘autore della graphic novel “The Coldest City”, da cui è tratto il film “Atomica Bionda” di David Leitch con protagonista Charlize Theron (leggi la recensione del film). Johnston è anche autore della serie comics “Codename Baboushka” disegnata da Shari Chankhamma e i...

 

Matterfall, recensione videogame per PS4

Matterfall è il nuovo videogioco sviluppato da Housermarque, un action shooter in due dimensioni sullo stile degli storici Metal Slug e Contra. La versione moderna del run & gun è dello stesso team che ha partorito gli ottimi giochi pubblicati su PS4 da Sony, quali Resogun, Alienation e Nex Machina, da poco uscito. Lo stile grafic...

 

Marvel's Inhumans, un nuovo video svela il dietro le quinte della serie tv

Il debutto di “Marvel's Inhumans” avverrà negli Stati Uniti il 1° settembre, i primi due episodi saranno proiettati nei cinema IMAX per due settimana e dal 29 settembre la serie televisiva sarà trasmessa su ABC. La trama ruota attorno ai personaggi degli Inhumans creati da Stan Lee e Jack Kirby. Si tratta di un g...

 

Recensione Redlands il nuovo fumetto horror della casa editrice Image Comics

Redlands è il nuovo fumetto horror della casa editrice Image Comics. Il primo numero di questa nuova serie è stato pubblicato lo scorso 9 agosto in America e per leggere il secondo volume si dovrà aspettare fino al 13 settembre. Per la realizzazione di questo albo si è riunito un team creativo davvero d’eccezione, ...

 

The Shadow/Batman n.1 il nuovo fumetto creato in collaborazione tra DC e Dynamite

The Shadow/Batman n.1 sarà in vendita in America dal 4 ottobre prossimo, questo nuovo fumetto è stato creato in collaborazione tra DC Entertainment e Dynamite Entertainment. La nuova miniserie creata dallo scrittore Steve Orlando e disegnata da Giovanni Timpano arriva nell’arco temporale subito successivo al precedente crossover...

 

LawBreakers, recensione videogame per PS4 e PC

LawBreakers è uno sparatutto competitivo ideato da Cliff Bleszinsky, storico creatore della saga di Gears of War. Il nuovo progetto vira verso gli arena shooter degli anni Novanta, dove velocità, bravura e precisione facevano la differenza nei tesi e adrenalinici scontri in multigiocatore di Unreal Tournament e Quake. LawBrekers &egra...

 

IDW Publishing, Zombies vs Robots: dal fumetto al film

“Zombies vs Robots” è la celebre serie fumettistica realizzata da Chris Ryall, sceneggiatore a capo della sezione creativa della casa editrice IDW Publishing, e dall'artista Ashley Wood.Il debutto del fumetto avviene nel 2006, mentre dal 2011 si parla dell'interessamento da parte di Hollywood per farne un adattamento cinematograf...

 

Bao Publishing, Ryuko: il nuovo manga di Eldo Yoshimizu

Bao Publishing pubblica il nuovo manga "Ryuko", opera dell'artista giapponese indipendente Eldo Yoshimizu. Il primo volume, dei due previsti, sarà disponibile dal 31 agosto. La trama invita il lettore a conoscere Ryuko, giovane donna a capo di una potente comunità criminale appartenente alla Yakuza, la famigerata organizzazione mafio...

 

Hellblade: Senua's Sacrifice, recensione videogame per PS4

Hellblade: Senua's Sacrifice è un videogioco sviluppato da un team di sole venti persone, una produzione indipendente di Ninja Theory, autori dell’ultimo capitolo di Devil May Cry, un reboot coraggioso e ben riuscito. Hellblade è un progetto piccolo ma dall’ampio respiro narrativo, un viaggio di una decina di ore che ci co...

 

Valerian e la città dei mille pianeti, Luc Besson porta al cinema la graphic novel sci-fi

“Valerian e la città dei mille pianeti” è il prossimo film diretto da Luc Besson, in uscita nelle sale italiane il 21 settembre prossimo. Il film è ispirato a “Valérian and Laureline”, fumetto francese di successo internazionale a firma di Pierre Christin (sceneggiatura) e Jean-Claude Mézi...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni