X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Festival internazionale del cinema fantastico di Bruxelles: un evento unico del cinema di genere

08/04/2017 12:00
Festival internazionale del cinema fantastico di Bruxelles un evento unico del cinema di genere

Mauxa ha intervistato uno dei responsabili del Festival internazionale del cinema fantastico di Bruxelles

Il Festival internazionale del cinema fantastico di Bruxelles si svolge nella capitale belga fino al 16 aprile. Nato nel 1983 è dedicato al cinema di genere, spaziando dal fantastico al fantascientifico, horror e surrealismo.

Tra i vincitori di questi anni ricordiamo “I Am a Hero” (2016), “Frankenstein” (2015), “1921 - Il mistero di Rookford” (“The Awakening”, 2011), “Ring” (1998) di Hideo Nakata, “L'armata delle tenebre” (“Army of Darkness”, 1993) di Sam Raimi, “La casa ai confini della realtà” (“Paperhouse”, 1988) nonché “Piccoli fuochi” (1988) di Peter Del Monte.

Max aha intervistato uno dei responsabili del festival, Jonathan Lenaerts che ci ha raccontato l’evoluzione.

Per l’occasione del 35esimo anniversario del festival si è fatta una scelta particolare: “abbiamo voluto accontentare il nostro pubblico con un enorme festa del cinema di genere - ci dice Jonathan - Tra i 100 e più film proiettati al BIFFF, troverete film di mostri, film di zombie, thriller, progetti artistici, manga live action, cartoni animati, fiabe e molti altri. Si tratta di un rollercoaster di 13 giorni con una scelta dei 800 lungometraggi che abbiamo visto durante l’anno”.

D. Ci saranno anche incontri?

J. L. Ovviamente, Giovanni. Come al solito, il BIFFF è l’anti-red carpet Festival. Gli ospiti si mescolano con il pubblico, hanno la possibilità di bere una birra (sì, siamo in Belgio) con loro. E quest'anno, tra gli 70 ospiti presenti al festival, abbiamo Park Chan-wook e Alejandro Amenabar. Entrambi saranno nominato cavalieri, all’interno del nostro molto divertente "Knights of the order of the Raven”. Vi sono già diventati Terry Gilliam, Luc Besson, Lloyd Kaufman, John Landis e Jean-Pierre Jeunet tra gli altri.

D. Ci saranno film dall’Italia?

J. L. Abbiamo due film quest’anno. Si tratta di una coproduzione tra il Belgio e l'Italia, “Children of the Night” per la regia di Andrea De Sica e che è in competizione al concorso “Orbit 7 °”. Poi con un genere molto diverso abbiamo “Monolith”, del vostro amico italiano Ivan Silvestrini, che è in competizione nella sezione europea.

Il Festival ha anche un Film Market per lungometraggi e serie TV. Si spazia dal genere thriller al fantasy, sci-fi, horror, gore, fairy tales e surrealismo.

D. Com'è nata l’idea del festival?

J. L. In primo luogo, è stato uno scherzo per i fondatori: volevano solo mostrare alcuni film di serie B ad alcuni amici nel 1983 e l’evento si è concluso con 30.000 persone. Nei decenni il BIFFF raccoglie più o meno 65.000 persone ogni anno. C'è naturalmente un'evoluzione: cerchiamo di tenere il passo con l'industria del genere ma, dall'altra parte cerchiamo di mantenere l'atmosfera unica del BIFFF. È il nostro marchio di fabbrica e un sacco di ospiti vengono al nostro festival proprio per la sua reputazione.

D. La popolazione di Bruxelles è buona fruitrice nel settore della cultura?

J. L. Può essere un piccolo paese, ma Bruxelles è sicuramente un nucleo centrale per la cultura, dalla letteratura alle mostre d'arte, festival di musica o film: ogni settimana c'è qualcosa di nuovo da scoprire. Oltre alle patatine fritte e al cioccolato.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
Monolith

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Jerry Lewis, più di tre persone in una stanza

Le classi sociali inferiori potevano ambire ad innalzarsi, secondo la filosofia di Jerry Lewis, scomparso all’età di 91 anni. In “Dove vai sono guai” (1967) è innamorato di Barbara, e la madre di lei non ammette la bassa estrazione sociale del ragazzo. Lui è Piffer, lavora come dog sitter ed è convito ...

 

Norwegian International Film Festival: il cinema tra i fiordi, intervista al direttore

Il Norwegian International Film Festival è il maggior evento cinematografico della Norvegia, che si è sempre contraddistinto per saper alternare opere popolari con film indipendenti. Si svolge dal 20 al 26 agosto: Mauxa ha intervistato il direttore, Tonje Hardersen. D. Una sezione del Norvegian Film Festival è il nordic focus....

 

The Nun, nel 2018 lo spin off di The Conjuring Il caso Enfield

Si sono ufficialmente concluse le riprese di “The Nun”, spin-off di “The Conjuring – Il Caso Enfield”; a confermarlo è stato lo stesso regista, Corin Hardy. Quando il primo “The Conjuring - L’evocazione” è arrivato al cinema – era l’estate 2013 – nessuno si aspettava l...

 

Icarus, il film sullo scandalo sportivo del doping

Icarus è il documentario di Bryan Fogel disponibile on-demand, che racconta uno degli grandi scandali sportivi più recenti. Bryan Fogel per scoprire come gli atleti possano continuare a camuffare l’assunzione di sostanze dopanti, ha usato alcune sostanze e poi si è sottoposto ai alcuni test. Fogel è un cicli...

 

Il fantasma di mezzanotte, il film horror sulla diffidenza

Il fantasma di mezzanotte (“The ci and The Cannavaro”) è il film del 1939 diretto da Elliott Nugen, che usciva in questi giorni in Italia. Dieci anni dopo la morte del milionario Cyrus Norman, il suo avvocato Crosby e i suoi sei parenti giungono al suo castello gotico nel sobborgo vicino a New Orleans. Devono ascoltare la lettur...

 

Festival di Venezia 2017, première del film di Jean Rouch ambientato in città

Al Festival di Venezia 2017 sarà proiettato “Cousin, cousine” (“Cugino, cugina”, 1985-1987), cortometraggio dell’etnografo Jean Rouch girato nella città veneta. Il cortometraggio (lungo 34 minuti) vede Mariama e Damouré, due cugini che giungono a Venezia per cercare una reliquia persa molto tempo ...

 

Beautiful The Carole King Musical diventa un film prodotto da Tom Hanks

La Sony si occuperà dell’adattamento cinematografico di “Beautiful: The Carole King Musical”. Douglas McGrath, autore del libretto originale, scriverà la sceneggiatura; Tom Hanks e Gary Goetzma, tramite la loro Playton, produrranno la pellicola insieme a Paul Blake, già produttore della versione teatrale. La ...

 

Dwayne Johnson e lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos in un film su Genghis Khan

Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore del film “La bella e la bestia" (leggi l’intervista) e “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” (leggi l’intervista) lavorerà ad un film su Genghis Khan. La Universal Pictures ha infatti acquistato uno script di avventura scritto dal stesso Evan Spiliotopoulos, che ha come...

 

Brian De Palma, il nuovo film 'Domino' con Nikolaj Coster-Waldau

Brian De Palma per il nuovo film “Domino” sceglie un argomento europeo, quello degli attacchi terroristici. Ma ciò che si nota soprattutto è la scelta di un cast divenuto famoso per le serie televisive. “Domino” è infatti una pellicola che ha come protagonista Nikolaj Coster-Waldau, che nella saga &ldqu...

 

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni