X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

American Playboy: The Hugh Hefner Story, intervista al produttore Stephen David

07/04/2017 13:15
American Playboy The Hugh Hefner Story intervista al produttore Stephen David

La docuserie "American Playboy: The Hugh Hefner Story" debutta oggi su Amazon Prime Video. Mauxa ha intervistato il produttore Stephen David.

"American Playboy: The Hugh Hefner Story" è disponibile sulla piattaforma streaming Amazon Prime Video dal 7 aprile 2017. 

Avvalendosi di numerose testimonianze e di un ricco materiale inedito, la docuserie ripercorre la vita di Hugh Hefner, fondatore della celebre rivista "Playboy".  

Abbiamo intervistato il produttore Stephen David.

D: Cosa ti ha spinto a produrre questa serie?

R: In realtà l’ispirazione per questa serie è venuta allo stesso Hugh Hefner. Aveva guardato recentemente "The Making of the Mob: New York" e ci ha contattati per produrre una serie sulla sua vita. Ha voluto che la sua storia fosse raccontata in tandem con il contesto storico che ha attraversato. Questo è esattamente quello che facciamo come società. Per me è stato piuttosto semplice lavorare con Hef, raccontare la sua storia e quella della rivista Playboy è stato come un sogno. 

D: Che idea avevi di Hugh Hefner prima di conoscerlo?

R: Come la maggior parte delle persone avevo un'idea preconcetta di lui, tuttavia quello che ho percepito fin dall'inizio è che Hef ha condotto una vita profondamente complessa e interessante. Ho avuto una generale consapevolezza della straordinaria importanza di Hef sui diritti del Primo emendamento e su altre tematiche sociali, ciò nonostante non penso di aver colto perfettamente la portata del suo impegno e l'importanza verso queste problematiche. Per decenni è stato un grande sostenitore di una serie di questioni sociali riguardanti la razza, il sesso, la libertà di parola, e molti altri temi. Sinceramente credo che questo sia il lato della vita di Hef che le persone conoscono meno, ed è questo che abbiamo voluto portare nelle case dei nostri spettatori.

D: La serie attinge a più di 17 mila ore di filmati e oltre 2600 album dell'archivio personale di Hugh Hefner. Quanto tempo è durata la fase di montaggio?

R: Per noi la grande svolta è stata aver ottenuto un accesso senza precedenti ai materiali di Playboy e agli archivi personali di Hef. Aver potuto accedere a tutto questo materiale inedito è stato davvero significativo ed ha ampliato la nostra prospettiva sulle storie e sulle persone narrate in questa serie. Abbiamo speso innumerevoli ore a visionare il ricco materiale dell'archivio di Hef e nel corso di molti mesi abbiamo realizzato una serie di cui siamo veramente orgogliosi.

D: A tuo parere quali sono le cause che hanno condotto al successo internazionale il marchio di Playboy?

R: Playboy è uno dei marchi più riconoscibili al mondo per diversi motivi. La rivista esiste da quasi 65 anni pertanto sono riusciti ad adattarsi ai tempi e costruirsi una reputazione che ha resistito per decenni. Penso anche che lo stesso Hugh Hefner sia una delle principali cause del longevo successo di Playboy, quando qualcuno così carismatico e innovativo è al centro del vostro marchio, le persone non possono fare a meno di notarlo. Siamo davvero emozionati di condividere la storia di Hef con il mondo. 

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, l'impegno civile dei due magistrati nel racconto televisivo

In occasione del venticinquesimo anniversario delle stragi di Capaci e di via d’Amelio, la Rai propone un ricco palinsesto dedicato al ricordo di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Francesca Morvillo e i componenti delle loro scorte: Rocco Dicillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina, Emanuela Loi,...

 

Serie tv più viste negli USA: seconda posizione per 'Bull'

"NCIS" si conferma alla prima posizione della classifica settimanale delle serie televisive più viste negli Stati Uniti. Il ventiquattresimo episodio della quattordicesima stagione, intitolato "Rendezvous" e diretto da Tony Wharmby, ha registrato 13.33 milioni di spettatori.  Balza al secondo posto "Bull". Il ventiduesimo episodio...

 

F Is For Family, la serie animata: il trailer ufficiale della seconda stagione

La seconda stagione di "F Is For Family" sarà disponibile sulla piattaforma streaming Netflix dal 30 maggio 2017.  Creata da Bill Burr e Michael Price, la serie animata propone un racconto ambientato negli anni Settanta e incentrato sulle vicende della famiglia Murphy.   Il trailer ufficiale della seconda stagione è s...

 

1993, intervista a Vinicio Marchioni: 'ci sono i buoni, i cattivi e quelli che non sai da che parte stanno'

"1993" ha debuttato sul canale Sky Atlantic il 16 maggio 2017. Secondo capitolo della produzione originale Sky realizzata da Wildside, propone un articolato racconto della cornice storica e sociale dell'Italia del 1993 tramite la narrazione delle vicende di una coralità di personaggi che agiscono in diversi ambiti, dalla pubblicit&agra...

 

Amici, la semifinale con Luca e Paolo e i TheGiornalisti

La nona e penultima puntata della sedicesima edizione di "Amici" va in onda questa sera su Canale 5.  Sono ancora in gara i cantanti Riccardo e Federica e il ballerino Andreas per la squadra blu, il cantante Mike Bird e il ballerino Sebastian per la squadra bianca. Guarda le immagini Il conduttore Gerry Scotti partecipa ...

 

Cagney & Lacey, quando il protagonismo femminile raggiunse l'ambiente poliziesco

La serie “Cagney & Lacey” (Titolo italiano: “New York New York”) ha rivestito un ruolo significativo nel mercato televisivo internazionale e influenzato lo sviluppo del racconto di genere poliziesco grazie al riconoscimento definitivo del protagonismo di personaggi femminili. Prodotta per sei stagioni e trasmessa dal 19...

 

Twin Peaks, dal 26 maggio il detective Cooper torna all'opera

"Twin Peaks" è molto più di una serie tv: per un pubblico abituato alle rassicuranti sit comedy degli anni settanta e ottanta dove l'incubo peggiore era che il barman sbagliasse il cocktail a Magnum P.I., la storia dell'inquietante cittadina del nord ovest degli Stati Uniti partorita dalla mente di David Lynch ebbe l'effetto di un ele...

 

Facciamo che io ero, prima puntata: tra gli ospiti anche Francesco Gabbani

Il programma televisivo "Facciamo che io ero" debutta questa sera su Rai 2 alle 21.20.  Leggi l'articolo di approfondimento Lo show è condotto da Virgina Raffaele, la quale intrattiene il pubblico con le sue molteplici imitazioni concedendo spazio anche ad altre forme di intrattenimento, dal canto alla danza. La trasmissione vanta la ...

 

Solo per amore, intervista a Elisabetta Pellini: 'credo che ci sia un destino per tutti'

La serie televisiva “Solo per amore - Destini incrociati” va in onda su Canale 5 dall'11 maggio 2017. Leggi la trama Abbiamo intervistato l’attrice Elisabetta Pellini, interprete del personaggio di Raffaella Giuliani.  D: Dopo il successo di “Sorelle” ritorni su Canale 5 con un ruolo complesso e appariscen...

 

Unbreakable Kimmy Schmidt, terza stagione: oltre 12 mila 'mi piace' per il trailer ufficiale

La terza stagione di "Unbreakable Kimmy Schmidt" debutta sulla piattaforma streaming Netflix il 19 maggio 2017.  La trama prosegue nel raccontare le vicende di Kimberly "Kimmy" Schmidt (Ellie Kemper), una donna che dopo aver trascorso molti anni in una setta apocalittica si trasferisce a New York per costruirsi una nuova vita. Creata da...

 

Da non perdere

Ultime news
Recensioni