X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1

Recensione del film The Ring 3

15/03/2017 07:30
Recensione del film The Ring 3

"The Ring 3" è il film sequel della saga horror "The Ring", iniziata con un romanzo.

The Ring 3 (Rings) è il film di F. Javier Gutierrez con Matilda Anna, Ingrid Lutz, Alex Roe, Johnny Galecki e Vincent D’Onofrio.

Su un aereo diretto a Seattle, i passeggeri Carter (Zach Roerig) e Kelly (Lizzie Brocheré) scoprono che entrambi avevano visto una videocassetta maledetta, quella di Samara Morgan, la ragazza demone. Si rendono conto che la scadenza dei loro sette giorni è giunta. L’aereo ha dei malfunzionamenti, e la possibilità di fuggire a Samara è vana.

Dopo due anni il professore universitario Gabriel Brown (Johnny Galecki) acquista un videoregistratore, di proprietà di uno dei passeggeri dell’aereo e che conserva una videocassetta. Intanto al studentessa Julia (Matilda Lutz) comprende la pericolosità della videocassetta, che mette in pericolo anche la vita del fidanzato Holt (Alex Roe).

Il ricorso alla videocassetta pare un po’ datato, anche se l’esigenza di rimanere fedeli all’originale è meritevole. Occorre infatti tornare nell’anno 1991, quando lo scrittore giapponese Koji Suzuki pubblicò il romanzo “Ring” (Ringu) che raccontava proprio di omicidi avvenuti a causa di una videocassetta che era portatrice di una maledizione, che causa la morte dello spettatore entro sette giorni. In quel periodo l’oggetto di riproduzione video era all’avanguardia, e relegare un demone in un nastro era un’idea originale. Senza contare che secondo quel romanzo Samara Morgan (il suo nome letterario è Sadako Yamamura) era figlia di un demone. Poi divenne Samara al cinema, sancendo il successo del film del 2002, “The Ring” di Gore Verbinski e del 2005, “The Ring 2” di Hideo Nakata. I due film incassarono in totale 410 milioni di dollari.

Nel film “The Ring 3” quest’oggetto audiovisivo che ebbe tanta popolarità dagli anni 1980 al 1990 è egualmente fatale, come sperimenta la stessa Skye, amica della protagonista Julia. Skye non può nulla contro la scadenza dei sette giorni, e nonostante lei stacchi il cavo della televisione così da non vedere più l’immagine di Samara, il sangue continua a propagarsi dallo schermo, indizio della materializzarsi di Samara che la raggiunge in maniera fatale.

Julia si nasconde nel bagno e ha salva la vita, per poi cercare Samara con Holt in un cimitero. Non era facile per il regista F. Javier Gutiérrez rinvigorire la saga, sopratutto perché partendo dall’assenza di azioni violente tipiche dei film horror occorre concentrare lo svolgimento della narrazione sulla suspense. Da qui gli interminabili minuti fatti di sussurri, dialoghi, attese. Ciò rende i personaggi poco sviluppati, ed è una delle critiche mosse dalla stampa statunitense dove il film è uscito il 3 febbraio 2017.

Ma è sopratutto nella gestione delle atmosfere che Gutiérrez riesce ad offrire il meglio dell’inquietudine, fatta di luci soffuse, voci affaticate. E il senso che non tutto ciò che ci circonda sia conoscibile come crediamo - come una semplice videocassetta - passa per questi dettagli, che nonostante la sommarietà della trama valgono la visione del film.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
Rings
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Peter Greenaway, il nuovo film è 'Walking to Paris'

Peter Greenaway è al lavoro al nuovo film, “Walking to Paris”. La trama del film non è stata svelata, anche se il tema di fondo è la vicenda di uno ei più importanti scultori del 1900, Constantin Brâncusi. Lo scultore 27enne Brâncusi (Emun Elliott) lascia il suo piccolo villaggio di Hobita, a su...

 

Recensione del film Noi siamo tutto

La discendenza da un romanzo è evidente in “Noi siamo tutto” (“Everything Everything”), film di Stella Meghie tratto dall’opera di della scrittrice Nicola Yoon. Della reclusione in un appartamento della giovane adolescente Maddy Whittier (Amandla Stenberg), ai gesti che portano il suo nuovo vicino di casa Nick R...

 

'The Lifeboat', il film prodotto ed interpretato da Anne Hathaway ha un nuovo regista

Joe Wright non dirigerà più “The Lifeboat”, il film tratto dall’omonimo libro di Charlotte Rogan. Anne Hathaway resta comunque coinvolta nel progetto nei panni di produttrice e di attrice protagonista. Il romanzo di Rogan si apre con un processo in cui il personaggio principale, Grace Winter, è accusata di om...

 

Matt Damon, protagonista del nuovo film 'Charlatan'

Matt Damon interpreterà il ruolo del ciarlatano John R. Brinkley nel nuovo film “Charlatan”. La storia è quella reale di un uomo nel Kansas, sedicente medico che negli anni Venti introdusse un metodo chirurgico straordinario usando le ghiandole delle capre per curare l'impotenza negli agricoltori locali. Divenne cos&igrav...

 

Recensione del film Valerian e la città dei mille pianeti

Valerian e la città dei mille pianeti (“Valérian et la Cité des mille planètes") è il film di fantascienza di Luc Besson. L’esordio avviene in un luogo paradisiaco, tra esseri umanoidi ed esplosioni che avvertono di una minaccia imminente. Già qui Besson è vittima dello stesso materiale ...

 

First They Killed My Father, il film di Angelina Jolie conviene la critica

First They Killed My Father è il film di Angelina Jolie che ha ottenuto ottime recensioni negli Stati Uniti. La storia è quella dell’attivista Loung Ung, che per sopravvivere al regime cambogiano dei Khmer Rossi dal 1975 al 1978 vede disgregata la propria famiglia. La storia viene raccontata dalla protagonista, una bambina di c...

 

L'incredibile vita di Norman, incontro con Richard Gere: 'il mio personaggio vorrebbe esaudire le promesse'

L'incredibile vita di Norman (“Norman: The Moderate Rise and Tragic Fall of a New York Fixer”) è il film di Joseph Cedar con Richard Gere, presentato a Roma. La pellicola negli Stati Uniti è uscita ad aprile 2017 ed ha ottenuto recensioni positive. La storia racconta del faccendiere Norman Oppenheimer, che a New York tess...

 

Film più visti della settimana, la novità è 'American Assassin'

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 15 al 17 settembre 2017 conferma il primo posto per “IT”, tratto dal romanzo di Stephen King (218.710.619 dollari): la creatura malvagia che uccide i bambini della città è tornata, mentre sette abitanti cercano di eliminarlo. Al secondo posto entra “Ameri...

 

'Meg', l'horror con protagonista Jason Statham arriva nel 2018

Ha dovuto aspettare due decenni, ma Steve Alten avrà finalmente la soddisfazione di vedere il proprio best-seller trasformato in un horror da 150 milioni di dollari con Jason Statham nei panni del protagonista. In un primo momento “Meg” sarebbe dovuto uscire il 2 marzo 2018, ma poi la Warner Bros ha deciso di rimandarlo al 10 ag...

 

Red Sparrow, prime immagini del film thriller con Jennifer Lawrence

È stato diffuso il primo trailer del film “Red Sparrow”, diretto da Francis Lawrence (leggi l’articolo sul film). Nelle immagini appare la protagonista Dominika (Jennifer Lawrence) mentre attende nella prova camera. Seguono degli omicidi: in realtà lei è reclutata dalla Sparrow School, un servizio segreto di ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni