X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Scarface, i fratelli Coen revisioneranno la sceneggiatura del remake

08/03/2017 15:02
Scarfacefratelli Coen revisioneranno la sceneggiatura del remake

Sono anni che la Universal cerca di avviare questa produzione, e dopo l'abbandono del regista Antoine Fuqua il destino del progetto continua a rimanere incerto. E resta comunque difficile immaginare che qualcuno oggi sia in grado di superare gli Scarface di Hawks e di De Palma

La Universal non demorde, e annuncia ottimisticamente che il remake di “Scarface” uscirà nelle sale nell’estate del 2018, per la precisione il 10 agosto. Inizialmente il regista avrebbe dovuto essere Antoine Fuqua (autore che, oltre ad averci regalato grandi film come “Training Day” e “The Equalizer – Il vendicatore”, l’anno scorso ha firmato il remake di un altro classico del cinema, “I Magnifici Sette”), il quale però ha deciso di ritirarsi per dedicare più tempo al sequel di “The Equalizer”.

La Universal non ha ancora annunciato ufficialmente chi sarà il nuovo regista. Stando alle indiscrezioni, le due candidature più forti sono quelle di David Mackenzie (“Hell or High Water”) e di Peter Berg (“Patriots Day”, “Deepwater – Inferno sull’oceano”). A quanto pare Mackenzie era già stato preso in considerazione per poi essere scartato a favore di Fuqua, mentre Berg ha già diretto due film per la Universal, “Battleship” e “Lone Survivor”).

Voci sempre più insistenti affermano che il protagonista sarà interpretato da Diego Luna visto di recente nei panni di Cassian Andor in “Rogue One: A Star Wars Story”. “Scarface” sarà prodotto non solo dalla Bluegrass Films e da Global Produce, ma anche da Martin Bregman, produttore del remake del 1983 con Al Pacino. Il film ovviamente manterrà il tema dell’immigrazione che costituiva la spina dorsale dei suoi predecessori, ma stavolta si ambienterà a Los Angeles e racconterà le vicende un immigrato messicano. In passato Fuqua aveva dichiarato che il film non avrebbe parlato solo di gangster, e che avrebbe mostrato il modo in cui il crimine organizzato si è evoluto negli ultimi anni, soprattutto nella gestione dei soldi.

La sceneggiatura di questo nuovo “Scarface” è stata riscritta più volte: ci hanno messo le mani, tra gli altri, anche David Ayer (“Suicide Squad”) e Jonathan Herman (“Straight Outta Compton”), mentre Terence Winter (“Boardwalk Empire”) ha firmato la bozza più recente. Ora la sceneggiatura è passata ai fratelli Coen (autori di cult del calibro de “Il Grande Lebowski, “Fargo”, “Non è un paese per vecchi”), i quali dovranno revisionarla e correggerla in vista delle riprese sempre più imminenti.

Il remake avrà sicuramente come principale punto di riferimento lo “Scarface” del 1983 diretto da Brian De Palma, scritto da Oliver Stone, e interpretato da un cast stellare che includeva, oltre ovviamente ad Al Pacino, Steven Bauer, Michelle Pfeiffer, F. Murray Abraham e Mary Elizabeth Mastrantonio. Il film, che raccontava l’ascesa a re della droga dell’immigrato cubano Tony Montana, è stato un grande successo al botteghino, e nonostante un’accoglienza contrastante da parte della critica, con gli anni è diventato un autentico cult. Grazie ai suoi attori in stato di grazia, alla colonna sonora irresistibilmente anni ‘80 di Giorgio Moroder, e alla regia sempre in bilico tra impeccabilità formale e celebrazione quasi trash della violenza, il film si è guadagnato gli elogi di registi del calibro di Martin Scorsese, e ha influenzato non solo il cinema, ma anche il mondo dei fumetti, dei videogiochi e della musica.

Non tutti sanno, però, che lo “Scarface” del 1983 è a sua volta il remake di “Scarface – Lo sfregiato”, capolavoro del 1932 diretto da Howard Hawks che si ispirava, neanche troppo velatamente, alla saga criminale di Al Capone.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

Altri articoli Home

Jerry Lewis, più di tre persone in una stanza

Le classi sociali inferiori potevano ambire ad innalzarsi, secondo la filosofia di Jerry Lewis, scomparso all’età di 91 anni. In “Dove vai sono guai” (1967) è innamorato di Barbara, e la madre di lei non ammette la bassa estrazione sociale del ragazzo. Lui è Piffer, lavora come dog sitter ed è convito ...

 

Norwegian International Film Festival: il cinema tra i fiordi, intervista al direttore

Il Norwegian International Film Festival è il maggior evento cinematografico della Norvegia, che si è sempre contraddistinto per saper alternare opere popolari con film indipendenti. Si svolge dal 20 al 26 agosto: Mauxa ha intervistato il direttore, Tonje Hardersen. D. Una sezione del Norvegian Film Festival è il nordic focus....

 

The Nun, nel 2018 lo spin off di The Conjuring Il caso Enfield

Si sono ufficialmente concluse le riprese di “The Nun”, spin-off di “The Conjuring – Il Caso Enfield”; a confermarlo è stato lo stesso regista, Corin Hardy. Quando il primo “The Conjuring - L’evocazione” è arrivato al cinema – era l’estate 2013 – nessuno si aspettava l...

 

Icarus, il film sullo scandalo sportivo del doping

Icarus è il documentario di Bryan Fogel disponibile on-demand, che racconta uno degli grandi scandali sportivi più recenti. Bryan Fogel per scoprire come gli atleti possano continuare a camuffare l’assunzione di sostanze dopanti, ha usato alcune sostanze e poi si è sottoposto ai alcuni test. Fogel è un cicli...

 

Il fantasma di mezzanotte, il film horror sulla diffidenza

Il fantasma di mezzanotte (“The ci and The Cannavaro”) è il film del 1939 diretto da Elliott Nugen, che usciva in questi giorni in Italia. Dieci anni dopo la morte del milionario Cyrus Norman, il suo avvocato Crosby e i suoi sei parenti giungono al suo castello gotico nel sobborgo vicino a New Orleans. Devono ascoltare la lettur...

 

Festival di Venezia 2017, première del film di Jean Rouch ambientato in città

Al Festival di Venezia 2017 sarà proiettato “Cousin, cousine” (“Cugino, cugina”, 1985-1987), cortometraggio dell’etnografo Jean Rouch girato nella città veneta. Il cortometraggio (lungo 34 minuti) vede Mariama e Damouré, due cugini che giungono a Venezia per cercare una reliquia persa molto tempo ...

 

Beautiful The Carole King Musical diventa un film prodotto da Tom Hanks

La Sony si occuperà dell’adattamento cinematografico di “Beautiful: The Carole King Musical”. Douglas McGrath, autore del libretto originale, scriverà la sceneggiatura; Tom Hanks e Gary Goetzma, tramite la loro Playton, produrranno la pellicola insieme a Paul Blake, già produttore della versione teatrale. La ...

 

Dwayne Johnson e lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos in un film su Genghis Khan

Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore del film “La bella e la bestia" (leggi l’intervista) e “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” (leggi l’intervista) lavorerà ad un film su Genghis Khan. La Universal Pictures ha infatti acquistato uno script di avventura scritto dal stesso Evan Spiliotopoulos, che ha come...

 

Brian De Palma, il nuovo film 'Domino' con Nikolaj Coster-Waldau

Brian De Palma per il nuovo film “Domino” sceglie un argomento europeo, quello degli attacchi terroristici. Ma ciò che si nota soprattutto è la scelta di un cast divenuto famoso per le serie televisive. “Domino” è infatti una pellicola che ha come protagonista Nikolaj Coster-Waldau, che nella saga &ldqu...

 

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni