X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

The Walking Dead, l'enigmatico Eugene tiene tutti col fiato sospeso, incluso Josh McDermitt

06/03/2017 18:00
The Walking Dead l'enigmatico Eugene tiene tutti col fiato sospeso incluso Josh McDermitt

"The Walking Dead" è teatro dello scontro fra Negan e Rick ma l'attenzione di molti fan è rivolta al pavido Eugene, genio della meccanica rapito dai Salvatori che si sta dimostrando ambiguo. Strategia o tradimento? Neanche Josh McDermitt, l'attore che lo interpreta, ne è a conoscenza.

"The Walking Dead" continua il suo cammino trionfale, almeno in relazione ai dati di ascolto e al gradimento del pubblico; era il 31 ottobre 2010 quando lo show di Frank Darabont debuttava sulla AMC e, giunti alla settima stagione, sembra che i fan irriducibili costituiscano ormai una massa critica. Nella prima parte di questa stagione abbiamo assistito alla comparsa di Negan, alla morte violenta di Abraham e Glenn, alla sottomissione di Rick e soci ai Salvatori, nonché all'apparizione sulla scena di altre comunità come Hilltop, Il Regno e il gruppo della discarica capitanato dall'enigmatica Jadis.

Uno degli aspetti più controversi della settima stagione riguarda però Eugene, personaggio pavido ma dotato di un intelletto sopraffino, portato da Negan nella sua comunità al fine di fabbricare proiettili e risolvere problemi di carattere tecnico. Durante i primi giorni alla base dei Salvatori, vediamo Eugene passare dal terrore più assoluto al collaborazionismo forzato fino a un atteggiamento ambiguo che può essere interpretato in molti modi. Eugene assiste all'omicidio del dottore da parte di Negan, rifiutando poi di prendere parte all'avvelenamento dello psicopatico leader propostogli dalle sue numerose mogli. I fan si stanno domandando se ciò sia dovuto alla sua codardia, alla lealtà verso Negan o se dietro ciò si nasconda una strategia volta a distruggere i Salvatori. Al momento non c'è chiarezza su questo e probabilmente sapremo tutto solo alla fine della stagione.

Nel mondo di "The Walking Dead" popolato prevalentemente da psicopatici, cinici senza scrupoli ed eroi disposti a tutto pur di salvare la pelle, Eugene costituisce un'eccezione: timido, completamente incapace di allacciare relazioni sociali o affettive e codardo oltre ogni limite, questo personaggio è sempre stato uno dei più indecifrabili e imprevedibili, riuscendo a salvarsi solo grazie a un quoziente intellettivo elevato. Bugiardo cronico, si fa proteggere da Abraham sostenendo di conoscere l'origine del virus zombie e di essere in grado di debellarlo, venendo picchiato a sangue quando si trova costretto a confessare la verità. Inutile nei combattimenti, sorprende tutti rivelandosi un genio della meccanica e forgiando un proiettile artigianale che solo casualmente non si rivela fatale per Negan. Il suo istinto di sopravvivenza prevale su tutto il resto e la sua pavidità, paradossalmente, lo rende forte e adatto al cambiamento.

Un punto di vista condiviso anche da Josh McDermitt, l'attore che interpreta Eugene, secondo cui  questo personaggio è come un piccolo scarafaggio egoista in grado di arrivare fino alla fine dello show. Neanche lui però lo sa per certo, visto che ha chiesto agli sceneggiatori di non metterlo al corrente delle intenzioni del suo personaggio. Di origini portoghesi e olandesi, Josh è membro del collettivo comico "Robert Downey Jr. Jr." nonché un pilota di mongolfiere qualificato. Oltre a "The Walking Dead" ha preso parte alla sitcom "Vi presento i miei" nel biennio 2011-2012.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Good Omens, la serie tv: Michael Sheen e David Tennant guidano il cast

Amazon ha annunciato che gli attori Michael Sheen (“Masters of Sex) e David Tennant (“Broadchurch") interpreteranno i protagonisti della miniserie televisiva “Good Omens" (Titolo italiano: “Buona apocalisse a tutti”) che debutterà sulla piattaforma streaming Amazon Prime Video nel 2019.  Connotata da un'im...

 

Il Trono di Spade 7, Nikolaj Coster-Waldau strizza l'occhio ai fan e difende l'ambiente

"ll Trono di Spade 7" è in pieno svolgimento e i fan sono in subbuglio: si preparano grandi avvenimenti nel continente di Westeros e la battaglia finale fra umani e non-morti sta per avere inizio. Mentre infuria la lotta per il controllo dei Sette Regni, in molti stanno cercando di tener dietro agli intrecci della trama e alle parentele che,...

 

Purché finisca bene, episodio 'La tempesta': un'improvvisa esigenza di maturità

Rai 1 ripropone l'episodio “La tempesta" (trasmesso per la prima volta il 28 aprile 2014) della serie "Purché finisca bene".  Il racconto prende avvio dalla scomparsa di Aldo Del Serio, il quale si trovava in vacanza ai tropici insieme alla moglie. A seguito di uno tsunami nessuno riesce a mettersi in contatto con lui e ciò...

 

Liar, tradimenti e inganni nella nuova serie tv

La serie televisiva “Liar” debutterà il 27 settembre negli Stati Uniti sul canale SundanceTV. Si tratta di un thriller psicologico articolato in sei puntate, creato e scritto dai produttori e sceneggiatori Harry e Jack Williams di Two Brothers Pictures ("The Missing", “Fleabag”). La trama si svolge attorno alle ...

 

L'ambasciata, rischi e tentativi nella terza puntata della serie spagnola

La terza puntata della serie televisiva spagnola “L’ambasciata” (Titolo originale: “La embajada”) va in onda questa sera su Rai 1 a partire dalle 21.25. La trama pone al centro il personaggio di Luis Salinas (Abel Folk), il nuovo ambasciatore spagnolo in Thailandia che si trasferisce insieme alla sua famiglia a Bangko...

 

The Walking Dead, la tragica morte di uno stuntman non influirà sulla trama

"The Walking Dead", la nuova stagione della più popolare serie tv sul mondo degli zombie, ha subito un evento tragico nel mese di luglio: lo stuntman John Bernecker è morto durante le riprese del programma dopo una caduta da alcuni metri. Nonostante la pluriennale esperienza l'uomo, che aveva avuto piccole parti in "Logan" e "Piccoli ...

 

Preacher, seconda stagione: intervista all'attrice Julie Ann Emery

Abbiamo intervistato in esclusiva l'attrice statunitense Julie Ann Emery, interprete del personaggio di Lara Featherstone nella serie televisiva "Preacher".  Leggi la trama D: La seconda stagione di "Preacher" ha debuttato negli Stati Uniti il 25 giugno 2017, il giorno successivo è stata resa disponibile su Amazon Prime Video. Le...

 

Atypical, la serie tv che racconta l'autismo debutta su Netflix

La serie televisiva intitolata “Atypical" debutta domani sulla piattaforma streaming Netflix. Creata da Robia Rashid (“The Goldbergs", “Will & Grace”), concede allo spettatore un racconto di formazione che vede protagonista Sam, un diciottenne autistico che ricerca amore e indipendenza. Il ragazzo intraprende un percor...

 

Velvet, l'ultima puntata della quarta stagione tra ritorno e vendetta

La quarta stagione della serie televisiva intitolata “Velvet” è stata trasmessa dall’emittente spagnola Antena 3 dal 5 ottobre al 21 dicembre 2016. In Italia va in onda su Rai1 dal 6 luglio 2017. La trama si concentra sulle vicende della sarta sarta Anna Ribera, interpretata dall'attrice Paula Echevarrìa. Nel p...

 

Recensione della serie tv 'I'm Sorry'

"I'm Sorry" è una commedia frizzante e godibile che affronta le vicende di vita quotidiana di una comica quarantenne californiana, moglie e madre di una bimba. La storia ricalca molto la vita della protagonista Andrea Savage che nella serie tv ha inserito vari elementi autobiografici, comunque riconducibili a una vasta porzione della middle ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni