X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

NieR: Automata, recensione videogame per PS4

28/03/2017 14:00
NieR Automata recensione videogame per PS4

NieR: Automata è la fusione di differenti generi, un titolo action che unisce esperienze platform, hack'n slam e da picchiaduro. Il risultato è quello tipico dei Platinum Games, un gioco d'azione veloce e frenetico, la perfetta sintesi della filosofia ludica giapponese

NieR Automata è il videogioco sviluppato dai Platinum Games e pubblicato da Square Enix, la fantasiosa unione di differenti generi all’interno di un titolo action tanto veloce quanto spettacolare. Gli sviluppatori, tra i migliori nell’ambito giapponese per quanto riguarda la realizzazione di giochi d’azione, sono conosciuti al grande pubblico grazie alla serie Bayonetta, la perfetta incarnazione di velocità e tecnica, un prodotto apprezzato da pubblico e critica. I Platinum Games, in collaborazione con il game designer Yoko Taro, hanno così l’eredità del primo NieR, un titolo interessante per idee ma piagato da una realizzazione approssimativa. Le basi gettate dall’originale vengono qui modellate e rifinite con maggior cura, grazie a meccaniche e struttura ben più ampie, che permettono ora ad Automata di candidarsi come uno dei titoli esclusivi più importanti di PS4 del 2017.

La trama di NieR Automata è un racconto che esplora connotati futuristici e tecnologici, un racconto a tinte noir e di decadenza fatto ormai di macchine ed esoscheletri. Yorha 2B siamo noi, donna androide protagonista del gioco, in un viaggio dove ad accompagnarci vi sarà un automata, utile ad aiutarci durante gli scontri. L’intreccio narrativo è tanto particolare quanto lo sono le meccaniche di gameplay, con una parte narrativa che si dipana lungo l’arco di tre diverse run del gioco che, per essere appreso pienamente, prevede appunto un triplice completamento. L’esperienza, tuttavia, non è una mera replica della precedente, e le soluzioni di game-design e struttura variano da partita in partita, un trasformismo tipico del prodotto di Yoko Taro.



Il gameplay di NieR Automata è una fusione intrigante e affascinate di generi differenti. Se la base del titolo ruota attorno all’anima action, con scontri veloci e frenetici, il titolo naviga fluido in inquadrature ed esperienza diverse, con l’unione di fasi platform, hack’n flash isometrico e da picchiaduro bidimensionale. Il grande pregio risiede in una progressione fluida e perfettamente integrata, senza pause, che permettono di passare da una sezione all’altra in maniera del tutto naturale. La contaminazione di vari generi all’interno dello stesso scenario non mina la qualità generale dell’esperienza, risultando altresì un vantaggio in termini di varietà e diversificazione dell’avventura.



La grafica di NieR Automata è probabilmente l’aspetto meno riuscito dell’intera produzione, con un livello di dettaglio e colpo d’occhio al di sotto degli standard odierni. Gli scenari presentano un dettaglio spesso povero di effetti e poligoni, con texture scadenti, unitamente ad una palette cromatica tendente al grigio e marrone, per un risultato spesso monotono. Se dal lato tecnico NieR Automata zoppica e fa fatica a reggere il confronto con gli ultimi action usciti, dal punto di vista squisitamente artistico il titolo presenta personaggi e un caracter design fortemente ispirato, grazie ad un immaginario tecnologico affascinante e ben disegnato. Inoltre la velocità del sistema di combattimento viene sorretta da una fluidità dell’azione impeccabile, grazie alla prerogativa degli sviluppatori di prediligere tale obiettivo rispetto alla pura realizzazione visiva.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Da 'Atomica Bionda' a 'Codename Baboushka': intervista a Antony Johnston e Shari Chankhamma

Antony Johnston è l‘autore della graphic novel “The Coldest City”, da cui è tratto il film “Atomica Bionda” di David Leitch con protagonista Charlize Theron (leggi la recensione del film). Johnston è anche autore della serie comics “Codename Baboushka” disegnata da Shari Chankhamma e i...

 

Matterfall, recensione videogame per PS4

Matterfall è il nuovo videogioco sviluppato da Housermarque, un action shooter in due dimensioni sullo stile degli storici Metal Slug e Contra. La versione moderna del run & gun è dello stesso team che ha partorito gli ottimi giochi pubblicati su PS4 da Sony, quali Resogun, Alienation e Nex Machina, da poco uscito. Lo stile grafic...

 

Marvel's Inhumans, un nuovo video svela il dietro le quinte della serie tv

Il debutto di “Marvel's Inhumans” avverrà negli Stati Uniti il 1° settembre, i primi due episodi saranno proiettati nei cinema IMAX per due settimana e dal 29 settembre la serie televisiva sarà trasmessa su ABC. La trama ruota attorno ai personaggi degli Inhumans creati da Stan Lee e Jack Kirby. Si tratta di un g...

 

Recensione Redlands il nuovo fumetto horror della casa editrice Image Comics

Redlands è il nuovo fumetto horror della casa editrice Image Comics. Il primo numero di questa nuova serie è stato pubblicato lo scorso 9 agosto in America e per leggere il secondo volume si dovrà aspettare fino al 13 settembre. Per la realizzazione di questo albo si è riunito un team creativo davvero d’eccezione, ...

 

The Shadow/Batman n.1 il nuovo fumetto creato in collaborazione tra DC e Dynamite

The Shadow/Batman n.1 sarà in vendita in America dal 4 ottobre prossimo, questo nuovo fumetto è stato creato in collaborazione tra DC Entertainment e Dynamite Entertainment. La nuova miniserie creata dallo scrittore Steve Orlando e disegnata da Giovanni Timpano arriva nell’arco temporale subito successivo al precedente crossover...

 

LawBreakers, recensione videogame per PS4 e PC

LawBreakers è uno sparatutto competitivo ideato da Cliff Bleszinsky, storico creatore della saga di Gears of War. Il nuovo progetto vira verso gli arena shooter degli anni Novanta, dove velocità, bravura e precisione facevano la differenza nei tesi e adrenalinici scontri in multigiocatore di Unreal Tournament e Quake. LawBrekers &egra...

 

IDW Publishing, Zombies vs Robots: dal fumetto al film

“Zombies vs Robots” è la celebre serie fumettistica realizzata da Chris Ryall, sceneggiatore a capo della sezione creativa della casa editrice IDW Publishing, e dall'artista Ashley Wood.Il debutto del fumetto avviene nel 2006, mentre dal 2011 si parla dell'interessamento da parte di Hollywood per farne un adattamento cinematograf...

 

Bao Publishing, Ryuko: il nuovo manga di Eldo Yoshimizu

Bao Publishing pubblica il nuovo manga "Ryuko", opera dell'artista giapponese indipendente Eldo Yoshimizu. Il primo volume, dei due previsti, sarà disponibile dal 31 agosto. La trama invita il lettore a conoscere Ryuko, giovane donna a capo di una potente comunità criminale appartenente alla Yakuza, la famigerata organizzazione mafio...

 

Hellblade: Senua's Sacrifice, recensione videogame per PS4

Hellblade: Senua's Sacrifice è un videogioco sviluppato da un team di sole venti persone, una produzione indipendente di Ninja Theory, autori dell’ultimo capitolo di Devil May Cry, un reboot coraggioso e ben riuscito. Hellblade è un progetto piccolo ma dall’ampio respiro narrativo, un viaggio di una decina di ore che ci co...

 

Valerian e la città dei mille pianeti, Luc Besson porta al cinema la graphic novel sci-fi

“Valerian e la città dei mille pianeti” è il prossimo film diretto da Luc Besson, in uscita nelle sale italiane il 21 settembre prossimo. Il film è ispirato a “Valérian and Laureline”, fumetto francese di successo internazionale a firma di Pierre Christin (sceneggiatura) e Jean-Claude Mézi...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni