X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

'Studio Uno era una fucina di talento e di creatività': intervista a Andrea Bosca

14/02/2017 07:00
'Studio Uno era una fucina di talento di creatività' intervista Andrea Bosca

La seconda puntata della miniserie televisiva "C'era una volta Studio Uno" va in onda su Rai 1 il 14 febbraio 2017. Mauxa ha intervistato Andrea Bosca, interprete del personaggio di Stefano.

Abbiamo intervistato l'attore Andrea Bosca, nel cast della miniserie televisiva "C'era una volta Studio Uno". La seconda e ultima puntata della fiction diretta da Riccardo Donna va in onda su Rai 1 il 14 febbraio 2017. 

D: Ti sarebbe piaciuto partecipare realmente a Studio Uno?

R: Studio Uno era una fucina di talento e di creatività. Fu anche duramente osteggiato perché usciva dagli schemi di allora. Mi sarebbe piaciuto sia recitare che danzare magari proprio con Mina. Si vede bene quante prove si facevano, quanta cura. Ci siamo ispirati a questo senso di febbrilità.

D: Nella miniserie interpreti Stefano, il direttore del corpo di ballo. Cosa pensi della danza? Credi che abbia ancora un ruolo fondamentale nel varietà contemporaneo?

R: Stefano mi ha regalato una full immersion nella danza, che avevo solo sfiorato negli anni di studi teatrali e che è un meraviglioso mezzo per esprimere l’animo umano. Nel Varietà è sempre stata centrale e credo che lo sia ancora. Il livello e la preparazione devono sempre essere altissimi e trovo motivante vedere gli sforzi a cui i danzatori si sottopongono ogni giorno. C’è qualcosa di molto molto incoraggiante in questo. E poi i grandi artisti della danza hanno già mostrato che non c’è limite di età per il vero danzatore. Pina Bausch insegna. L’arte di esprimersi con la danza è incontenibile, come la recitazione.

D: Il tuo personaggio costruisce un rapporto di complicità con la ballerina Elena, interpretata da Giusy Buscemi. Come si sviluppa la vostra storia?

R: Stefano è un uomo appassionato che vuole il meglio dagli altri perché è sempre stato severo innanzitutto con se stesso. Intuisce le potenzialità di Elena, ma non sopporta vederla sprecare il tempo e il talento. Stefano sa che se Elena cominciasse a credere in se stessa, avrebbe la forza di diventare qualcuno. Ma deve proteggere anche il lavoro degli altri danzatori. Lo rispetto, per questo. Elena ha un cuore e Stefano lo sente. Sono due persone che indossano un’armatura ma sotto sotto sono simili. Sono attratti ma il ruolo che ricoprono li divide. Come andrà a finire? Scopritelo il 13 e 14 febbraio su Rai 1.

D: Nel 2016 hai partecipato a "I Medici", sempre su Rai 1. Negli USA la serie televisiva è disponibile su Netflix. Cosa ne pensi delle piattaforme streaming?

R: Mi piacciono molto le serie prodotte da Netflix, mi sembrano di una qualità altissima e le storie che raccontano sono fresche. Speriamo di collaborare in futuro. Sono grato per essere parte del progetto internazionale “Medici”, un grandissimo successo qui in Italia che sta facendo bene anche all’estero. Mi trovo a mio agio con l’inglese
ma credo che se le nostre produzioni avranno il coraggio di investire in storie nuove, nel mondo i prodotti italiani prenderanno sempre più piede.

D: Prossimamente sarai anche in "Romanzo Famigliare", di che si tratta?

R: E’ una serie tv di Francesca Archibugi che racconta di una famiglia che torna a vivere a Livorno, la città d’origine. E’ l’occasione per chiudere i conti col passato ma anche per attendere il futuro, visto che la giovanissima protagonista (Fotinì Peluso) rimane incinta a 16 anni, come sua madre prima di lei (Vittoria Puccini). Io sarò Giorgio Valpredi, giovane rampollo di una famiglia di industriali livornesi un tipo simpatico e a volte un po’ tonto, con la fama da donnaiolo e sempre sull’orlo della bancarotta. E’ stato emozionante essere diretto da Francesca, cinema prestato alla televisione. Cast e troupe sono diventate letteralmente una famiglia. La città ci ha regalato nuove e vere amicizie ed io ho imparato a parlare in livornese e ho vissuto un’estate magica: un po’ geniale e un po’ tonta proprio come Giorgio.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

The Little Drummer Girl: dopo 'The Night Manager' una nuova miniserie basata su un romanzo di John le Carré

Dopo il grande successo riscosso da “The Night Manager”, The Ink Factory, BBC ONE e AMC hanno annunciato il loro nuovo progetto, si tratta della miniserie televisiva “The Little Drummer Girl”, basata sull’omonimo romanzo dello scrittore britannico John le Carré.  Articolata in sei parti, "The Little Drumme...

 

"Shameless 8" rinnovato per la nona stagione, ma Ethan Cutkosky è un bad boy non solo sul set

"Shameless 8", la serie tv su una famiglia disfunzionale che cerca di arrangiarsi nei quartieri popolari di Chicago, è ormai un grande classico del piccolo schermo: Showtime ha deciso di rinnovarla per una nona stagione, confermando l'intero cast tra cui le star William H. Macy ed Emmy Rossum. Difficile biasimarli dal momento che la premi&eg...

 

Dietland, la serie tv: nel cast anche Julianna Margulies

AMC ha annunciato nei giorni scorsi che Julianna Margulies interpreterà il ruolo di Kitty Montgomery nella nuova serie televisiva "Dietland" basata sull'omonimo romanzo del 2015 di Sarai Walker.  L'attrice e produttrice statunitense è nota al pubblico televisivo per la sua partecipazione al celebre medical drama "E.R. - Med...

 

"Mr. Robot", Rami Malek stupisce nei panni del mito Freddie Mercury e in "Papillon"

"Mr. Robot", la serie tv sulla vita del giovane dissociato sociopatico Elliot, è giunta alla terza stagione e le vicende degli stralunati personaggi impegnati a rovesciare l'ordine finanziario mondiale continuano a sorprendere. In questa stagione lo show ha mantenuto lo stile delle precedenti, con una trama estremamente avvincente e un punto...

 

Lady Dynamite, la seconda stagione della serie tv basata sulla vita di Maria Bamford

La serie televisiva intitolata “Lady Dynamite” è stata creata da Pam Brady e Mitch Hurwitz, la seconda stagione debutterà domani sulla piattaforma streaming Netflix.  Connotata da un'impostazione comedy, la serie è basata sulla vita dell’attrice e comica statunitense Maria Bamford, la quale int...

 

La strada di casa, noir e melò nella nuova serie tv con Alessio Boni

La serie televisiva “La strada di casa” debutterà su Rai 1 il 14 novembre. La trama si svolge attorno al personaggio di Fausto, un imprenditore agricolo che entra in coma a seguito di un grave incidente stradale e si risveglia dopo cinque anni. Il protagonista deve confrontarsi con una situazione radicalmente cambiata rispetto a...

 

The Crown, verso la seconda stagione: il nuovo trailer

È stato pubblicato un nuovo trailer della seconda stagione di "The Crown", serie televisiva che ha dimostrato di essere in grado di generare un coinvolgimento dello spettatore ed ha ricevuto una lunga serie di giudizi positivi da parte della critica.  La seconda stagione si compone di dieci nuovi episodi e debutterà l'8 dicembre...

 

The Sinner, la serie tv con Jessica Biel debutta su Netflix

La serie televisiva intitolata “The Sinner” è stata trasmessa negli Stati Uniti dal 2 agosto al 20 settembre su USA Network, da oggi è disponibile sulla piattaforma streaming Netflix. Articolata in otto episodi, “The Sinner” è basata sull’omonimo romanzo della scrittrice tedesca Petra Hammesfahr. ...

 

Intervista all'attrice Natalie Sharp: da 'Hit the Road' a 'Live Like Line'

Abbiamo intervistato in esclusiva l’attrice canadese Natalie Sharp, tra i protagonisti della serie televisiva “Hit the Road” D. La musical comedy “Hit the Road” racconta le vicende di una famiglia disfunzionale, come ti sei rapportata alle tematiche affrontate dalla serie? R: L’adoro, mi piace la confusione, sp...

 

Sotto copertura - La cattura di Zagaria, anticipazioni ultima puntata

La quarta e ultima puntata della serie televisiva "Sotto copertura - La cattura di Zagaria” va in onda questa sera su Rai 1. Al termine della precedente puntata il protagonista principale Michele Romano (Claudio Gioé), capo della squadra mobile di Napoli, viene trasferito a Roma e la guida della sua squadra viene assunta da Francesco ...

 
Da non perdere


Ultime news
Recensioni