X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Killing Reagan, recensione del film tv

18/01/2017 07:00
Killing Reagan recensione del film tv

Basato sul libro di Bill O'Reilly, il film tv "Killing Reagan" è andato in onda sul canale National Geographic il 17 gennaio 2017.

Il film tv intitolato "Killing Reagan" racconta i momenti antecedenti e successivi all'attentato a Ronald Reagan, avvenuto a Washington il 30 marzo 1981.

Basato sul libro "Killing Reagan: The Violent Assault That Changed a Presidency" di Bill O'Reilly, offre un'attenta rappresentazione delle conseguenze scaturite dal tentato assassinio del quarantesimo presidente degli Stati Uniti d'America ad opera di John Hinckley.

La trama percorre due linee narrative: la prima osserva dettagliatamente alcuni aspetti della campagna elettorale di Ronald Reagan fino al giorno della sua elezione, pertanto delinea un quadro politico dell'epoca; la seconda si concentra sulla personalità dell'attentatore, un ragazzo inquieto in balia delle sue ossessioni.

In numerose scene il film tv rivela la forza e l'importanza del rapporto tra Ronald Reagan e la first lady Nancy, la quale svolge un fondamentale ruolo di supporto per il presidente.

Nel tratteggiare la complessa personalità di John Hinckley, la trama racconta il suo difficile rapporto con i genitori, l'ossessione per la celebre attrice Jodie Foster e la sua folle ricerca di popolarità.

Lo stile narrativo del film tv è idoneo a creare nello spettatore un'atmosfera tensiva che raggiunge il suo apice il 30 marzo 1981, giorno dell'attentato. Ronald Reagan esce dall'Hilton Hotel di Washington, John Hinckley si trova in mezzo alla folla, estrae una pistola e spara sei colpi. Il presidente rimane ferito insieme a un poliziotto, un agente dei servizi segreti e il portavoce della Casa Bianca James Brady.

La vivacità del racconto successiva alla scena dell'attentato evoca il clima di confusione e incertezza che sconvolge i protagonisti e influenza la situazione politica. Le ripercussioni dell'evento sono affrontate da vari punti di vista, dal trauma emotivo vissuto dalla first lady Nancy fino allo sconvolgimento dei genitori di John Hinckley.

Gli interpreti principali del film tv sono Tim Mathenson (Ronald Reagan), Cynthia Nixon (Nancy Reagan) e Kyle S. More (John Hincley).

“Se Hinckley non avesse premuto il grilletto, il mondo oggi sarebbe un posto diverso” - ha dichiarato Bill O’Reilly - "Il presidente Reagan fu messo a dura prova nei primi giorni del suo mandato, e questo attentato cambiò letteralmente il corso della sua presidenza”.

"Killing Reagan" è andato in onda sul canale National Geographic il 17 gennaio 2017.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 
Personaggi correlati
Cynthia Nixon

 
Galleria fotografica
Da non perdere
Ultime news
Recensioni