X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Resident Evil VII, recensione videogame per PS4 e Xbox One: benvenuti in Famiglia

27/01/2017 14:00
Resident Evil VII recensione videogame per PS4 Xbox One benvenuti in Famiglia

Resident Evil VII torna con una nuova visuale in soggettiva e una forte componente horror. Tante introduzioni e richiami al passato, nella villa della famiglia Baker interamente giocabile in realtà virtuale

Resident Evil VII è il videogioco horror sviluppato da Capcom e pubblicato in territorio italiano da Halifax, il settimo capitolo del titolo considerato da molti come il primo vero gioco horror della storia o, quantomeno, conosciuto dal grande pubblico. L’esordio della serie, avvenuto nel 1996, aveva da subito configurato il brand come sinonimo di gioco a tema zombie, con un’atmosfera e un’enorme magione da brividi. Il seguito replicò il successo dell’originale, con un’ambientazione e una storia nella centrale di polizia di Raccoon City, creando il mito definitivo della Umbrella Corporation, la società che aveva generato l’epidemia di non-morti per mezzo di sinistri esperimenti. La saga si è poi evoluta con il terzo capitolo Nemesis e una completa virata sull’action con l’eccellente quarto episodio, che ha però aperto la strada ad un indirizzo sbagliato e infruttuoso della serie, con altri due videogiochi fortemente d’azione e basati più sulla componente da sparatutto, mai riuscita, che su quella classica dell’orrore. Resident Evil VII rappresenta invece una completa rivoluzione della saga, con una cambio di prospettiva sia in termini concettuali che pratici, e un ritorno alle atmosfere opprimenti del capostipite. Il risultato è quello di un prodotto riuscito sotto ogni aspetto, un vero e proprio capolavoro del genere dei survival horror, che mette in scena una fotografia e un’atmosfera davvero impeccabili.

La trama di Resident Evil VII inizia con un’email da parte di nostra moglie Mia, scomparsa tre anni prima, al marito Ethan, il protagonista del gioco. L’inaspettata notizia si accompagna però al monito della donna, che sconsiglia di avvicinarsi alla casa dove è tenuta prigioniera e di rimanerne quanto più lontano possibile. Il prologo del titolo vede Ethan recarsi a Dulvey, in Louisiana, alla ricerca della villa, ormai abbandonata da anni, dove animali in decomposizione e vegetazione hanno ormai preso il sopravvento. La ricerca di un ingresso ci introduce in un mondo fatto di strane apparizioni e rapimenti, con i giornali che ci informano di decine di persone scomparse e una troupè televisiva alla ricerca di fantasmi, di cui non si ha più notizia. La villa dei Baker, i proprietari, rappresenta così la nuova visione dell’antica magione di Resident Evil, uno stretto intricarsi di stanze e corridoi dalle tinte horror e claustrofobiche, un inquietante benvenuto nella nuova famiglia.



Il gameplay di Resident Evil VII è una totale rivoluzione rispetto al passato, con il passaggio dalla classica terza persona ad una visuale in soggettiva. Se gli ultimi capitoli della serie avevano subito una decisa virata verso la componente action e lasciato ben poco all’atmosfera, il nuovo episodio regala decine di situazioni vecchio stile, con un clima di tensione ed ansia costante, grazie anche alla nuova prospettiva di gioco. Il ritmo è stato bilanciato tra esplorazione degli ambienti, risoluzione di enigmi e scontri, in una formula che inaugura un nuovo modo di concepire il brand nipponico, tra richiami ai primi capitoli e un indirizzo futuro mutuato da titoli come Outlast e Amnesia. Il risultato è quello di un prodotto interessante e finalmente innovativo per Resident Evil, che cambia meccaniche e lo fa ritrovando un’atmosfera e ambientazioni davvero horror e cariche di tensione, un’esperienza che assume nuovi connotati con l’integrazione al visore della realtà virtuale PlayStation VR. L’intera esperienza, oltre che nel modo canonico, è infatti fruibile anche attraverso il caschetto Sony, per un’immersività davvero senza precedenti. 



La grafica di Resident Evil VII punta al realismo, con ambienti di gioco fotorealistici e un modo di muoversi che cerca di replicare quanto più vicino possibile le dinamiche reali, tra fughe e scontri denotati da un’ottima fisicità. Gli scenari rimandano la sporcizia e il degrado dell’abbandono, grazie a particolari filtri e soluzioni tecniche, insieme ad un sapiente uso dell’illuminazione, che crea zone d’ombra e inquietanti giochi di luce dinamici. L’intento di suscitare tensione e paura riesce perfettamente grazie alla nuova visuale in prima persona, che ci immerge completamente nell’esperienza, insieme ad un comparto sonoro capace di spaventare e suggestionare tanto quanto la controparte visiva.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Dishonored: La Morte dell'Esterno, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Dishonored: La Morte dell’Esterno è lo spin-off della saga di Bethesda, sviluppato dagli Arkane Studios, un’opportunità a prezzo budget di far conoscere e apprezzare un universo tanto affascinante quanto oscuro. La serie ha avuto l’enorme merito di migliorare e far maturare il genere action-stealth, dove un’att...

 

Star Comics, il terzo numero di Dragon Ball Super in uscita

“Dragon Ball Super”, il terzo numero è in uscita per Star Comics, disponibile dal 25 ottobre. Il popolare manga è realizzato da Toyotarō, il quale aveva già curato la trasposizione fumettistica di “Dragon Ball Z: La resurrezione di 'F'” (2015), sotto la guida di Akira Toriyama. La trama riparte da ...

 

Chateau Bordeaux, l'ottavo volume della saga famigliare legata al celebre vino francese

Glénat Edizioni pubblica l'ottavo volume di “Châteaux Bordeaux”, il fumetto che coniuga la storia di una saga famigliare con quella del vino francese, tra i più apprezzati al mondo. La trama ha come protagonisti i tre fratelli Baudricourt. Alla scomparsa del padre, morto in circostanze mai, del tutto, chiarite, ered...

 

Pro Evolution Soccer 2018, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Pro Evolution Soccer 2018 è il videogioco calcistico sviluppato da Konami, l’appuntamento annuale con una delle serie storiche giapponesi, che ha affascinato e divertito milioni di utenti negli ultimi venti anni. Il calcio nato come ISS Pro sulla prima PlayStation ha da sempre dettato le regole per quanto riguarda l’aspetto simul...

 

Cinema Purgatorio, l'antologia di Alan Moore nel terzo volume di Panini Comics

Panini Comics pubblica il terzo volume di “Cinema Purgatorio”, in uscita per il 21 settembre. Il volume contiene i numeri #7-9. L'acclamata antologia, voluta da Alan Moore in bianco e nero, ha debuttato nel maggio 2016, grazie a una fortunata campagna di crowfunding su Kickstarter avviata da Avatar Press. La storia principale &egr...

 

Recensione Gasolina il nuovo fumetto pubblicato da Image Comics/Skybound

Gasolina è la nuova serie a fumetti pubblicata da Image Comics/Skybound, il primo numero arriverà nelle fumetterie americane il prossimo 20 settembre. il team creativo di questo nuovo lavoro è formato da Sean Mackiewicz ai testi mentre troviamo Niko Walter e Mat Lopes ai disegni e ai colori. Un nuovo fumetto dell’orrore s...

 

Archie il ragazzo più famoso di Riverdale torna in una nuova serie di fumetti pubblicata da Edizioni BD

Archie è uscito da poco grazie alla casa editrice Edizioni BD, questa famosissima serie americana è stata inedita in Italia fino a quest’anno. Il nuovo rilancio di tutta l’edizione è opera della casa editrice Archie Comics che ha deciso di portare i protagonisti nel XXI secolo. Il team creativo chiamato in questa fa...

 

Tecniche di assassinio attraverso i secoli, il manga di Shintaro Kago per Edizioni 001

001 Edizioni porta in Italia “Tecniche di assassinio attraverso i secoli”, il sorprendente manga del visionario fumettista giapponese Shintaro Kago. “Tecniche di assassinio attraverso i secoli” presenta undici racconti che fotografano la violenza della società odierna attraverso uno stile, tanto narrativo quanto illu...

 

Knack 2, recensione videogame per PS4

Knack 2 è il videogioco ideato da Mark Cerny, progettista di PlayStation 4, e sviluppato da Japan Studio, il seguito di uno dei giochi di lancio del 2013 per PS4. Il primo capitolo, presentato come un’importante esclusiva per la line-up della console Sony, si presentò con evidenti problemi tecnici e nelle meccaniche, risultando ...

 

Imaginary Fiends, il ritorno di Tim Seeley all'horror grazie a Vertigo Comics

Vertigo Comics ha in serbo una nuova miniserie di sei numeri: “Imaginary Fiends” disponibile dal 15 novembre. Il fumetto presenta un imprinting fantascientifico con connotazioni decisamente horror. A scrivere la sceneggiatura è stato chiamato Tim Seeley (“Hack/Slash”), fumettista specializzato nel genere. I disegni so...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1