X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Evan Rachel Wood: 'non si può stare in silenzio', l'attrice confida due episodi di violenza

29/11/2016 18:36
Evan Rachel Wood 'non si può stare in silenzio' l'attrice confida due episodi di violenza

Evan Rachel Wood, attrice di "Westworld - Dove tutto è concesso" rivela due episodi di violenza in un'intervista.

Evan Rachel Wood ha rivelato in una recente intervista a Rolling Stone di essere tata vittima di due abusi.

“Sì. Sono stato violentata. Con un altro significato, mentre eravamo insieme, e in un'altra occasione, da parte del proprietario di un bar”: così si esprime l’attrice della serie “Westworld - Dove tutto è concesso”.

L’attrice rivela che la prima volta non lo rivelò per paura: ”non ero sicura che se fosse stato fatto da un partner fosse in effetti stupro (…) Anche chi avrebbe dovuto credermi".

La seconda volta è giunto un meccanismo di colpevolezza: “ho pensato che fosse colpa mia e che avrei dovuto lottare di più, ma avevo paura. Ciò è accaduto molti, molti anni fa: ora so, naturalmente che in nessuno dei due casi è stata colpa mia e che nessuno dei due era OK”. La Wood ha confessato di non averne voluto fare una storia strappalacrime, ma ora non è giusto tacere: "Non credo che viviamo in un tempo in cui le persone possono rimanere in silenzio più a lungo”.

L’attrice sarà al cinema con il film “Viena and the Fantomes”, che racconta di un viaggia nel Nord America, con un gruppo punk negli anni 1980.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Evan Rachel Wood



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Evan Rachel Wood, il suo fiocco azzurro ha per papā l'interprete di Billy Elliot

Evan Rachel Wood e Jamie Bell hanno potuto tenere in braccio il loro primogenito e chissà che non gli diano il nome di William, così da poterlo chiamare Billy (Billy è il diminutivo di William) come il personaggio che rese celebre il papà nel 2000!? In quell'anno infatti il britannico  Jamie Bell vestì i pann...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni