X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Fantastic Beasts and Where to Find Them, Animali Fantastici e Dove Trovarli: recensione del film

17/11/2016 07:30
Fantastic Beasts and Where to Find Them Animali Fantastici Dove Trovarli recensione del film

"Animali Fantastici e Dove Trovarli" è il film scritto da Joanne Kathleen Rowling, partendo da un libro scolastico studiato dal personaggio di Harry Potter.

A New York nel 1926 giunge il giovane Newt Scamander (Eddie Redmayne). Con sé ha una valigia che contiene animali fantastici, immersi in un mondo parallelo. Uno di questo è lo Snaso, a metà tra talpa e ornitorinco: è attratto da qualsiasi cosa luccichi entra in una banca gozzovigliando tra le monete, e Newt Scamander lo insegue. Ma in questa società già gli animali fantastici vengono conosciuti, popolata com’è da essere deformi, elfi e cantanti con teste oblughe. È questo l’aspetto più interessante del film "Animali Fantastici e Dove Trovarli" scritto da Joanne Kathleen Rowling dopo la saga di Harry Potter e diretto da David Yeats. La capacità di restituire una vita alternativa composta da fantasia, assicurandola come reale.

Nel mondo ulteriore troviamo il pasticcere Jacob Kowalski (Dan Floger) che non riesce ad accedere ad un finanziamento bancario, appartenente ai No-Mag (ovvero i Babbani). Ad aiutare - e ostacolare — il giovane Newt è una ex Auror, Tina Goldstein (Katherine Waterston) che intravede l’opportunità di ritrovare il suo posto come investigatrice.

Da qui parte il tuffo di Newt, che ospitato a casa da Tina e dalla sorella Queenie (Alison Sudol, dotata del mentalismo necessario per leggere il pensiero) non vuol sorseggiare della cioccolata: così la sera assieme a Jacob Kowalski entra nella propria valigia e dentro il suo mondo. Qui non deve fare altro che accudire gli animali fantastici, tra cui il Tuono Alato simile ad un’enorme aquila, l’Occamy che si regge sue zampe ed è dotato della ‘choranaptyxic’, capacità di ingrandirsi o rimpiccolirsi; il Murtlap con sembianze dell’anemone; gli indomabili Graphorn con corna lunghe a affilate; i notturni Mooncalf, il peloso Demiguise, il mastodontico Erumpent. Ci sono quelli che non si possono essere toccate perché “hanno già sviluppato un sistema di difesa”, fino alla precisa creatura nera che si libra in una bolla.

È sicuro che questo mondo secondario non esista? Può esserci un modo per evadere dalla realtà senza costrizioni? Sembrano queste le domande cui la Rowling vuole attenersi, scevra dai romanzi precedenti e libera di osare con degli animali fantastici. La risposta a quanto pare è no. Infatti durante un congresso per l’elezione del Nuovo Presidente degli Stati Uniti, un membro viene assassinato. L’artefice del gesto viene individuato in uno dei animali di Newt. Cosicché lui finisce per essere accusato da Percival Graves (Colin Farrell), Direttore della Sicurezza del Mondo Magico per il MACUSA (Magico Congresso degli Stati Uniti d’America), perché ha violato lo Statuto di Segretezza. Assieme a Tina viene condannato a morte. Questa non è altro che un’estrazione, ovvero si estrapolano i ricordi dell’infanzia e si vive in un limbo.

Il fatto di usare termini strani che rimandano ad un universo parallelo, più amalgamati con trama rispetto agli altri otto film di Harry Potter è uno degli aspetti più innovativi del film. Le creature che abitano nel mondo fantastico grazie agli effetti speciali di Tim Burke riescono a prendere forma. Personaggi inesistenti diventano protagonisti: Newt Scamander è un personaggio degli stessi romanzi di Harry Potter, autore del libro scolastico "Gli animali fantastici: dove trovarli” su cui i futuri maghi studiano.

La sequenza in cui si ripercorrono i ricordi prima di morire, e in cui Tina rivede sa madre che la chiama a sé è uno dei più toccanti della cinematografia recente. Segno della maestria della Rowling nel saper imbastire scene che affondano nell’inconscio dei lettori, renderle visivamente credibili, grazie anche alla regia di David Yeats che ha lavorato agli ultimi film della saga. Così l’autrice ci fa entrare direttamente nella sua logica, con bambini assassini che sono streghe: invece che essere gli adulti ad incutere timore, i criminali sono piccoli, ovvero coloro che dovrebbero essere difesi.

Molta suggestione del film deriva proprio dalla ricostruzione delle scenografie di Stuart Craig, come gli animali, i loro movimenti e svolazzi, i movimenti rocamboleschi della macchina da presa: un budget di 180 milioni di dollari è l’unico che al cinema può suscitare tale entusiasmo oggi.

A ciò si contrappone però una trovata semplice, il personaggio di Queenie che legge nella mente di chi gli è accanto: un meccanismo geniale, che solo la Rowling poteva ideare, slegandosi dalle pastoie della letteratura e dei suoi romanzi. Nel mondo parallelo non si può vivere, ma con il pensiero si può stupire.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film In viaggio con Jacqueline

In viaggio con Jacqueline (“La vache” e “One Man and His Cow” in inglese) è il film commedia francese di Mohamed Hamidi. Nel cast ci sono Fatsah Bouyahmed, Lambert Wilson, Jamel Debbouze, Christian Ameri. Fatah è un modesto contadino algerino che non ha mai lasciato la sua campagna. Vive con la mucca Jacquelin...

 

Festival di Cannes 2017, il pungente Cristian Mungiu è Presidente di giuria della Cinéfondation

Al Festival di Cannes 2017 presiederà la giuria della Cinéfondation e Short Film Competition il regista Cristian Mungiu. Il Festival si svolgerà dal 17 al 28 maggio, e Mungiu seguirà il ruolo che ebbe Steven Spielberg nel 2013, nonché Abbas Kiarostami e Jane Campion. Cristian Mungiu vinse la Palma d’Oro co...

 

La bella e la bestia, 'sul set le scene sono avvenute in maniera naturale': intervista all'attrice Simone Sault

La bella e la bestia (“Beauty and the Beast”) è il film di Bill Condon con Emma Watson, Dan Stevens, Luke Evans, Kevin Kline, Ian McKellen ed Emma Thompson (leggi l’intervista allo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos). La storia è ambientata alla fine del XVIII secolo, in un castello nei pressi di un piccolo villaggio...

 

Film più visti della settimana: è record d'incasso per La bella e la bestia

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 17 al 19 marzo 2017 vede al primo posto “La Bella e la bestia" (“Beauty and the Beast”): la storia di Bella e dell’amore per il principe deformato da un incantesimo incassa 170.000.000 milioni di dollari. Al secondo posto si sposta “Kong: Skull Island&rdquo...

 

Vi presento Toni Erdmann, 'il desiderio di essere visti come siamo': intervista all'attore del film Trystan Pütter

Vi presento Toni Erdmann è il film di Maren Ade con Peter Simonischek, Sandra Hüller, Michael Wittenborn, Thomas Loibl e Trystan Pütter. La storia è quella di un uomo anziano, Winfried Conradi cui piace burlare le persone. Non vede spesso sua figlia Ines,e per farle una sorpresa la va a trovare dopo la morte dell’anzi...

 

Un tirchio quasi perfetto, il film commedia sull'avarizia di Fred Cavayé

Un tirchio quasi perfetto è il film nelle sale diretto da Fred Cavayé, con Dany Boon, Laurence Arné e Noémie Schmidt. La storia è quella di François Gautier, che fa dell’avidità un’esigenza. Non spende mai più del necessario, ma quando incontra una donna la situazione muta. Inoltr...

 

La Bella e la Bestia, il libro da cui è tratto il film con Emma Watson

La Bella e la Bestia è il libro che - in concomitanza dell’uscita del film - ripropone alcuni aspetti della pellicola intepretata da Emma Watson (leggi l'intervista allo sceneggiatore del film Evan Spiliotopoulos). Il libro illustrato racconta la storia del film, usando uno stile di scrittura semplice e adatto anche alla lettura dei b...

 

Halloween, John Carpenter sarà produttore esecutivo e co-sceneggiatore del remake

Qualche settimana fa il leggendario regista del primo “Halloween”, John Carpenter, ha annunciato i componenti principali della squadra che si occuperà del reboot della saga da lui stesso fondata nel 1978. David Gordon Green sarà in cabina di regia, mentre Danny McBride (famoso per le due serie tv comedy fatte per HBO, &ldq...

 

Basic Instinct, il film thriller dai 5 elementi eversivi

Basic Instinct è il film di Paul Verhoeven con Sharon Stone e Michael Douglas che uscì il 22 marzo 1992 negli Stati Uniti (leggi l'intervista al regista sul film "Elle"). Un poliziotto deve scoprire chi sia l’artefice di un omicidio compiuto con un punteruolo per il ghiaccio. La ricerca lo conduce ad una scrittrice ricca e sedu...

 

Aeffetto Domino, il film indipendente di Fabio Massa sul legame con l'Africa

Aeffetto Domino è il film che esce oggi nelle sale: diretto da Fabio Massa e interpretato dallo stesso Massa, Ivan Bacchi, Mohamed Zouaoui, Pietro De Silva racconta la vicenda di Lorenzo, trentenne che realizza il sogno di andare in Africa ad insegnare grazie ad un'associazione no profit italiana. Qui c’è Kalid, un giovane afric...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni