X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione del film Doctor Strange: una magia che non crea pathos

26/10/2016 07:30
Recensione del film Doctor Strange una magia che non crea pathos

"Doctor Strange" è il nuovo film della Marvel-Disney. È tratto dall'omonimo fumetto di Steve Ditko.

Doctor Strange è il film di Scott Derrickson distribuito dalla Walt Disney, nelle sale dal 26 ottobre. Nel cast ci sono Benedict Cumberbatch, Chiwetel Ejiofor, Mads Mikkelsen, Rachel McAdams e Tilda Swinton.

La trama prende spunto dal comic Marvel del 1963 di Steve Ditko, poi disegnato da Stan Lee. Il famoso neurochirurgo Stephen Strange a causa di un incidente perde l’uso delle mani. Strange cerca una cura in un’enclave, la Kamar-Taj che si trova nelle montagne dell’Himalayas: in realtà qui si svolge una battaglia contro invisibili forze oscure che ambiscono a distruggere la nostra realtà. Strange comincia a padroneggiare la magia, in bilico tra la decisione di tornare nella sua agiata vita o difendere il mondo divenendo il più potente stregone, con i consigli di The Ancient One.

“Attraverso le arti mistiche, imbrigliamo energia e plasmiamo la realtà”, dice The Ancient One nel film quasi a presagire qual è l’ambizione del film. Infatti rispetto alle altre pellicole della Marvel Entertainment si evince il desiderio di allontanarsi dai franchise su cui molte polemiche albeggiano: dall’eccessivo uso di effetti speciali, alla capacità di triturare storie che hanno identico appeal del merchandising, fino allo svilimento di un universo comic ben più lineare della vita di personaggi cinematografici.

Doctor Strange in questo caso sceglie la strada delle dimensioni parallele, quelle che permettono di vivere in un universo distinto dal nostro, sia come spazio che tempo. Si affronta quindi il multiverso, già peraltro ben trattato in “Sliding Doors” (1998).

I fumetti di Steve Ditko degli anni ’60 vengono riprodotti con colori caldi, attorniati da forti chiaroscuri che hanno maggiore impatto visivo rispetto a “Avengers: Age of Ultron” (2015) o “Guardians of the Galaxy” (2014) pur se il direttore della fotografia è lo stesso pittoresco Ben Davis. Così lo spazio tridimensionale che Ditko aveva ipotizzato nella pagina trova agio grazie alla nuova tecnologia, sopratutto IMAX. L’autore Ditko portò a Stan Lee cinque paginette di bozze in cui si parlava di magia nera, ed ora il passaggio all’IMAX rende certo giustizia a quel colore.

Il dubbio è che quelle di “Doctor Strange” siano vicende cinetiche un po’ logore, di un immaginario che ormai risulta quasi obsoleto, viste le sue sue riproduzioni nelle serie televisive in streaming, e sopratutto realizzate con effetti digitali che non riescono più a stupire. A capo dello staff degli effetti visivi c’è infatti Matthew G. Armstrong, che da “Captain America - Il primo vendicatore” ha lavorato a tutti i film della Marvel. È quindi ovvio che i dettagli siano i medesimi, così come le impressioni generali.

Forse l’esemplificazione di questo atteggiamento si ha nella scena in cui The Ancient One (Tilda Swinton), lo stregone supremo e mentore di Doctor Strange consiglia a lui come usare i suoi poteri. Strange è scettico, così The Ancient One lo afferra sul petto e poi lo spinge all’indietro facendolo volare lentamente: ma solo il “doppione” del suo corpo aleggia, mentre la parte fisica rimane a terra. Anche queste sono scene già viste in “Matrix” (1999), con una capacità immaginifica vecchia di 17 anni.

Nella scena della Sanctum Battle, Doctor Strange lotta contro Kaecilius (Mads Mikkelsen) con una fune di energia, poi fugge e l’antagonista lo ferma spostando il pavimento sotto i suoi piedi. Allora Strange agitando le braccia aziona due scudi di energia, anche se uno dei due scompare. Assume le medesime posture di Capitan America: questa mimica è ormai rivista in ogni film Disney-Marvel, da non suscitare emozioni. Così come la musica di sottofondo di Michael Giacchino che pretende di aumentare il pathos.

A ciò si alternano scene più ordinarie, come quella in cui parla con Christine Palmer (Rachel McAdams) della sua policy di neurochirurgo. Per quanto “Doctor Strange” sia innovativo nell’Universo Marvel, non lo è in quello della recente cinematografia. Non è paragonabile al film televisivo “Dr. Strange” con Peter Hooten del 1978, dove lui indossa braccia dorati, vistose collane e cintura orientale: ma di magia e multiverso hanno saputo meglio raccontare “The Illusionist” (2006), “Now You See Me - I maghi del crimine”, fino ad “Harry Potter”.

Ciò non vuol significare che il film non raggiungerà le previsioni di incasso della Walt Disney del primo weekend statunitense, che si attestano sui 50 milioni di dollari. Anche questa è magia.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
Doctor Strange

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film Qua la zampa!

Qua la zampa! (“A Dog's Purpose”) è il film di Lasse Hallström con Dennis Quaid, Britt Robertson e K.J. Apa. Nel 1962 Ethan Montgomery (Bryce Gheisar) e sua madre (Juliet Rylance) salvano un cucciolo di Golden Retriever ferito e abbandonato. Il cucciolo viene adottato, e il diversivo che porta nella casa è quello di ...

 

Carlo Verdone, il nuovo film sarà una tragicommedia sulla convivenza

Carlo Verdone ha annunciato con queste parole il suo prossimo progetto: “Il mio nuovo film sarà corale ed esplorerà le fragilità e le debolezze della convivenza ai nostri tempi”. La dichiarazione risale allo scorso giugno, ed è stata rilasciata dall’attore e regista romano in vista di “Alberto il ...

 

Recensione del film Arrival

Arrival è il film di Denis Villeneuve con Amy Adams, Jeremy Renner e Forest Whitaker (leggi l'intervista agli interpreti). Un’astronave è posizionata sopra un vasto prato. Louise Banks (Adams) è una linguista che è arruolata per cercare di comunicare con gli alieni. In seguito anche Ian Donnelly (Jeremy Renner), f...

 

Raw, nuove immagini del film horror sul cannibalismo

Nuove immagini di “Raw” sono state diffuse, il film horror di Julia Ducournau. Nelle immagini la protagonista Justine (Garance Marillier) entra nella nuova scuola, poi lei viene immessa in un rito in cui deve mangiare carne. In altre scene assaggia con voracità della carne cruda presa dal frigorifero, infine è a letto con...

 

The Founder, 'non si diventa un milionario essendo un boy scout': intervista all'attore del film David de Vries

The Founder è il film di John Lee Hancock, con un cast composto da Michael Keaton, Nick Offerman, John Carroll Lynch, Laura Dern e David de Vries. La trama è quella di Ray Kroc, venditore dell’Illinois che incontra Mac e Dick McDonald. I due avevano avviato un’attività di vendita di hamburger nella California del S...

 

Film più visti della settimana in USA: 'Il diritto di contare' resta primo seguito da 'La La Land'

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 13 al 15 gennaio 2017 vede al primo posto “Hidden Figures” (“Il diritto di contare”) della 20th Century Fox: la storia è quella della matematica afroamericana Katherine Johnson che con le colleghe coadiuva la NASA nella corsa allo spazio. L’incasso to...

 

Logan, con Hugh Jackman il terzo film spin-off su Wolverine

Lo spin-off. “Logan” è un film cinecomic diretto da James Mangold (“Quando l’amore brucia l’anima – Walk the Line”, “Quel treno per Yuma”) e interpretato principalmente da Hugh Jackman (“Prisoners”) e Patrick Stewart (presente in alcuni film di “Star Trek” e degli ...

 

Logan, nuove immagini del film cine comic

Il regista James Mangold ha pubblicato sul suo profilo Twitter tre nuove foto del film “Logan”. Si tratta del personaggio di Logan / Wolverine (Hugh Jackman), di Charles Xavier / Professor X (Patrick Stewart) e Laura Kinney / X-23 (la giovane Dafne Keen). Il film è ambientato nel futuro, quando uno stanco Wolverine e il Profess...

 

La La Land e la canzone 'City Of Stars': nuove immagini del film

Una nuova clip del film “La La Land” è stata pubblicata su YouTube. Si tratta di "City Of Stars”, i cui i protagonisti eseguono la canzone che ha vinto ai Golden Globes 2017. Nelle immagini Sebastian (Ryan Gosling), musicista jazz canta sul molo: “Città delle stelle / è solo per me tutto questo brillare...

 

The Space Between Us, immagini evocative nella clip del film sci-fi

Una nuova clip è stata diffusa di “The Space Between Us”, il film di fantascienza distribuito dalla STX Entertainment (leggi l'articolo sul film). Nelle immagini si vedono i due protagonisti, Tulsa (Britt Robertson) e Gardner Elliot (Asa Butterfield), mentre si conoscono e si frequentano. In altre scene si mostra l’ev...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni