X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

West Side Story, il film musical più acclamato nella storia del cinema

19/10/2016 07:30
West Side Story il film musical acclamato nella storia del cinema

"West Side Story" usciva nel cinema il 18 ottobre 1961. Il film fu capace di unire danza e romanticismo, ottenendo successo di pubblico e critica.

West Side Story è il film musical di Robert Wise e Jerome Robbins, che uscì il 18 ottobre 1961. Interpretato da Natalie Wood, Richard Beymer, Russ Tamblyn, Rita Moreno e George Chakiris raggiunse la prima porzione al box office, incassando 43.7 milioni di dollari.

Nei bassifondi della Upper West Side di Manhattan a New York una banda di adolescenti polacchi-americani - i Jets - compete con immigrati portoricani - i Sharks - per impossessarsi delle strade del quartiere.
Riff, il capo dei Jets chiede a Tony, un ex membro dei Jets e amico fraterno di partecipare ad un ballo, in una zona considerata territorio neutrale. Alla festa Tony incontra Maria, sorella di Bernardo, membro della band rivale. I due ballano e s’innamorano.
Tony cammina per le strade in stato confusionale, Maria è nella propria stanza e lui chiama il suo nome dal vicolo sottostante, si arrampica attraverso la finestra per la scala antincendio per stare con lei. Maria è consapevole del fatto che le loro famiglie non approveranno la loro relazione.
La lotta fra le due band sta per cominciare, Maria invita Tony ad andare ad impedirla: scherzosamente fanno finta di sposarsi, in un negozio con i manichini presenti.
Durante il combattimento gli sforzi di Tony per fermare la competizione degenerano, Bernardo uccide Riff, Tony prende il suo coltello e trafigge l’assassino, il fratello di Maria. La donna scopre l’accaduto, Tony confessa: i due sanno che il problema non è tra di loro, ma intorno. Immaginano un luogo dove possono andare, privo di pregiudizi. Il finale è infausto, perché Tony considera Maria morta in un incidente, e viene ucciso.

Il film è tratto dall’omonimo musical di Jerome Robbins, che fu rappresentato a New York 981 volte nel biennio. A sua volta è ispirato a “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare. Le musiche erano di Leonard Bernstein, Stephen Sondheim e Arthur Laurents. Lo spettacolo fu innovatore su vari aspetti, come il connubio tra danza popolare contemporanea con stili classici, integrando alla perfezione sequenze coreografie con le canzoni e l'azione della storia. L'ambiente urbano, i caseggiati, l'uso del linguaggio di strada faceva irrompere i problemi della società, come il fanatismo e la delinquenza giovanile.

Il tema dell’amore contrastato raccontato in musica è l’aspetto che più coinvolge del film: una modalità che giunge a teatro fino al musical “Notre Dame de Paris”. Non a caso a produrre “West Side Story” film fu la BeP Productions e la Mirisch, che ben sapeva oleare i gusti del pubblico femminile con spunti di lotta tipicamente maschili. La Mirish lavorò infatti anche a film di Billy Wilder come “A qualcuno piace caldo” (1959) con Marilyn Monroe, “L’appartamento" (“The Apartment”, 1960), “I magnifici sette” (“The Magnificent Seven”, 1960).

Poche furono le modifiche apportate allo script teatrale: il prologo è stato allungato, nella canzone “America" - originariamente cantata solo dalle donne portoricane - è stato aggiunto il punto di vista maschile, proprio per allargare il pubblico di riferimento.

Le riprese si svolsero nelle strade di New York per cinque settimane, e il regista Jerome Robbins volle set più realistici rispetto a quelli del palcoscenico. L’effetto fu un clamore di critica raro, tanto che il New York Times lo definì "un capolavoro cinematografico”, l’Hollywood Reporter "una pietra miliare nel film musical”. Il film alla cerimonia degli Oscar collezionò dieci premi, assieme ai Golden Globe.

Amore contrastato e musica: un tema che ritorna, se “La La Land” (leggi la recensione) di Damien Chazelle con Ryan Gosling e Emma Stone si preannuncia come il film musical più atteso del 2017.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Libri correlati
Romeo e Giulietta

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Gus Van Sant, il nuovo film è 'Don't Worry'

Gus Van Sant è al lavoro al nuovo film, dal titolo “Don't Worry, He Won't Get Far on Foot”. La vicenda ruota attorno a John Callahan (Joaquin Phoenix), che a 21 anni dopo un incidente d’auto resta paralizzato. Il giovane però non demorde, e comincia dipingere come forma di terapia. Nel cast ci sono anche Jonah Hill...

 

Eva contro Eva, il film sull'apparente disponibilità con Bette Davis

Eva contro Eva è il film di Joseph L. Mankiewicz che usciva nelle sale statunitensi in questo periodo, nel 1950. Alla consegna annuale del premio Sarah Siddons Society ci sono vari drammaturghi, tra cui Addison DeWitt (George Sanders), Lloyd Richards (Hugh Marlowe) e la moglie, assieme e personaggi dello spettacolo tra cui la famosa attrice...

 

Movies Anywhere, la nuova App che centralizza i film

Movies Anywhere è lanciato oggi negli Stati Uniti con cinque studios che forniranno i contenuti. Si tratta di Sony Pictures Entertainment, The Walt Disney Studios (che comprendono Disney, Pixar, Marvel Studios e Lucasfilm), Twentieth Century Fox Film, Universal Pictures e Warner Bros. Entertainment. L’obbiettivo è fornire un'e...

 

Recensione del film Barracuda, la tensione familiare apprezzata dalla critica

Barracuda è il film di Julie Halperin e Jason Cortlund, uscito nelle sale statunitensi in questi giorni e che ha ottenuto un ottimo successo di critica. I primi minuti, con una barca su un lago dorato, un saluto sulla tomba di un uomo dove si versa del whisky si svolgono in silenzio. Quello di cui molti film avrebbero bisogno per essere app...

 

'L'arte deve far riflettere': intervista ad Ori Pfeffer protagonista di 'The Testament'

A Venezia abbiamo avuto l’occasione di intervistare Ori Pfeffer, protagonista di “The Testament”, un film intenso in cui il regista e sceneggiatore Amichai Greenberg riflette sui temi dell’identità, della famiglia e dell’importanza della memoria, sia a livello individuale che collettivo. Pfeffer ha interpretato ...

 

Il miracolo della 34ª strada, per i 70 anni del film nuove immagini

Per i settanta anni dell’uscita del film “Il miracolo della 34ª strada” (“Miracle on 34th Street”, 1947) di George Seaton negli Stati Uniti esce in questa settimana un nuovo dvd e blu-ray. Durante la stagione delle vacanze natalizie un gentiluomo colto, panciuto e una barba bianca (Edmund Gwenn) è assunto ...

 

Recensione del film Il palazzo del Viceré

Il palazzo del Viceré (“Viceroy's House”) è il film di Gurinder Chadha con Hugh Bonneville, Gillian Anderson e Manish Dayal. Louis Mountbatten ( Hugh Bonneville ) arriva nella sua residenza a Delhi nel 1947. È Governatore generale, ossia capo dell'amministrazione britannica della nazione, che è da poco uscit...

 

Film più visti della settimana, le novità sono 'Blade Runner 2049' e 'The Mountain Between Us'

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 6 all’8 ottobre 2017 vede il primo posto occupato dalla novità “Blade Runner 2049” (32.753.122 dollari, leggi la recensione): la storia è quella dell'agente K, replicante che dà la caccia ai vecchi umanoidi Nexus ribelli. Al secondo posto...

 

Jake Gyllenhaal, è un padre in difficoltà nel nuovo film 'Wildlife'

Jake Gyllenhal, l’attore che sta attendo critiche entusiaste per il ruolo da protagonista nel film “Stronger”, interpreterà un padre in difficoltà nel nuovo film “Wildlife”. La pellicola è tratta dall’omonimo romanzo di Richard Ford, pubblicato nel 1990 e ristampato nel 2010 dalla Grove Pres...

 

The Florida Project, il film acclamato dalla critica

The Florida Project è il film di Sean Baker, uscito negli Stati Unti questa settimana. Il film è ambientato in un tratto di strada appena fuori da Disney World, a Miami: la bambina di sei anni Moonee (Brooklynn Prince) vive con la madre ribelle Halley (Bria Vinaite). Abitano vicino al "The Magic Castle", un motel economico gestito da...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin