X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Il grande sogno, le ambizioni dei bambini nel film di Pascal Plisson

12/10/2016 07:30
Il grande sogno le ambizioni dei bambini film di Pascal Plisson

La geografia delle ambizioni è presente ne "Il grande sogno" di Pascal Plisson, documentario su quattro bambini e adolescenti.

Pascal Plisson è il regista de “Il grande sogno”, documentario che esplora le ambizioni di ragazzi in quattro parti differenti del mondo.

Partiamo da Tom, diciannovenne dell’Uganda che Tom studia presso l’Autorità per la salvaguardia della fauna, nel parco nazionale Queen Elizabeth. Vuole diventare ranger: “Voglio studiare più a fondo gli animali selvatici e capire come vanno protetti”. Ha il sostegno della famiglia, e in un ambiente ostile come quello tra Kampala e Bwindi non è agevole.

Deegii ha undici anni, è della Mongolia e desidera divenire contorsionista. Alterna duri allenamenti allo studio. “L’audizione sarà molto dura. I giudici guarderanno ogni particolare”, ammonisce l’istruttrice. Manca poco per il giorno dell’esame, in quattro minuti deve convincere la giuria di essere la migliore.

Albert ha anche lui undici anni, vive a Cuba in un quartiere popolare di L’Avana. Il pugilato è il suo obbiettivo, ma i voti a scuola sono pessimi e così deve interrompere gli allenamenti. La famiglia vuole essere fiera di lui, ma lo studio è imprescindibile: Albert o i applicherà a scuola, o la sua carriera di pugile sarà nulla.

Infine Nidhi è una quindicenne che vive in Bihar, nel nord dell’India insieme ai genitori e ai quattro fratelli. Appassionata di matematica, ambisce ad essere ammessa al politecnico della sua regione. La famiglia è di umili origini, lei fatica per ottenere i risultati. “È importante che io entri in questa scuola perché mi permetterà di diventare indipendente”, dice.

Il documentario, come forme che affronta la realtà in maniera empatia nei confronti del pubblico sta così diventando una delle forme espressive che meglio veicolano la realtà, surclassando il cinema realistico. È il caso anche di “Austerlitz” presentato al Festival di Venezia, nonché “American Anarchist”. Fino a “The Look of Silence” di Joshua Oppenheimer, sulla presa al potere in Indonesia del generale Suharto, “Amy” sulla cantate Amy Winehouse.

Per non parlare di “Inside Job”, che ha vinto l’Oscar nel 2010 raccontando la corruzione negli Stati Uniti attuata dall'industria dei servizi finanziari; “Common Threads: Stories from the Quilt” (1989) sulla diffusione dell’Aids; “Best Boy” (1979) su un disabile mentale.

Ogni tematica pare riflettere tematiche attuali, che trovano nelle parole dei diretti interessanti maggiore interesse che recitate. Lo stesso regista Plisson ha ottenuto più di 1,4 milioni di presenze con il documentario “Vado a scuola”, sui chilometri che quattro bambini del Marocco, Kenya, Argentina e India devono percorrere ogni giorno per attingere al sapere della scuola.

Alla base de “Il grande sogno” ci sono molte ore di girato, con una cinepresa a contatto con i bambini per cogliere momenti di verità, un montaggio di 22 settimane. La realtà va comunque filtrata.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Kolma, il nuovo film con Daisy Ridley prodotto da J.J. Abrams

Dopo averne lanciato la carriera, J.J. Abrams si sta impegnando molto per ampliare la filmografia di Daisy Ridley. Le strade dei due si sono incrociate per la prima volta grazie al settimo capitolo della saga di Star Wars, “Il risveglio della forza”, e il destino li sta portando spesso a rincontrarsi. È di questi mesi, infatti, l...

 

Marilyn Monroe, vendute all'asta le foto dell'attrice incinta sul set de 'Gli spostati'

Alcune foto di Marilyn Monroe incinta sono state vendute all’asta per 2240 dollari. Si tratta di immagini rare in cui l’attrice si fa fotografare l’8 luglio 1960 fuori dai Fox Studios, in una pausa dalla lavorazione del film “Gli spostati”. Le foto erano conservate dalla più cara amico della star, Frieda Hull ...

 

Walking Out, il film con Matt Bomer e Bill Pullman: intervista al regista Andrew Smith

Walking Out è il film di Alex & Andrew Smith che ha partecipato in concorso al Sundance Film Festival. Nel cast ci sono Matt Bomer, Bill Pullman, Alex Neustaedter e il giovane Josh Wiggins. Il primo aiuto regista è l'italiano Edoardo Ferretti.  La storia racconta del quattordicenne David (Wiggins) che viaggia con riluttanza ...

 

1 Night, il film su una notte in hotel

1 Night è il film drammatico e romantico di Minhal Baig, nelle sale statunitensi e che sta ottenendo già delle bune critiche. La trama segue Elizabeth, trentenne che deve decidere se salvare il suo rapporto deludente con Drew. Nel frattempo Bea, un’adolescente con molte preoccupazioni si riavvicina all’introverso amico An...

 

Recensione del film Manchester by the Sea

Manchester by the Sea è il film di Kenneth Lonergan con Casey Affleck, Michelle Williams, Kyle Chandler e Lucas Hedges. Già dall’inizio il film patisce una lentezza nell’indugiare in dettagli, come la scena iniziale in cui Lee Chandler (Affleck) è in un bar, seduto dietro i bancone, mentre scruta due avventori che ...

 

Steven Spielberg, girerà in Umbria ed Emilia Romagna il nuovo film tratto da una storia vera

Steven Spielberg girerà in Umbria, Lazio ed Emilia Romagna il prossimo film “The Kidnapping of Edgardo Mortara”. Le riprese inizieranno ad aprile 2017. La pellicola racconta del rapimento di Edgardo Mortara, giovane ragazzo ebreo che a Bologna nel 1858 è battezzato in segreto: quando si scopre l’accaduto, è s...

 

Maze Runner – La rivelazione, le riprese del terzo capitolo con un anno di ritardo

Dopo quasi un anno di silenzio, le riprese di “Maze Runner – La rivelazione”, terzo capitolo della saga tratta dai libri di James Dashner, starebbero finalmente per iniziare. A dimostrarlo sono alcune foto che il regista Wes Ball ha postato in questi ultimi giorni sul suo account Twitter, documentando la sua esplorazione del nuovo...

 

Recensione del film Moonlight

Moonlight è un film di Barry Jenkins, con Trevante Rhodes, Janelle Monáe, Naomie Harris e André Holland. La produzione di Dede Gardner e Jeremy Kleiner per la Plan B Entertainment di proprietà di Brad Pitt non sbaglia argomenti: già si era confrontata con “12 anni schiavo” (2013) , “Selma”...

 

Recensione del film Resident Evil: The Final Chapter

Paul Thomas Anderson sa oltrepassare i limiti dell’azione collegandoli con ghermiti elementi personali. Nei primi tre minuti del film da lui diretto “Resident Evil: The Final Chapter" vediamo una bambina, Alice essere affetta da invecchiamento precoce; un bambino che sembra moribondo e che all’improvviso azzanna l’uomo che c...

 

Film più visti della settimana in USA: svettano 'The LEGO Batman Movie' e '50 sfumature di nero'

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 10 al 12 febbraio 2017 vede al primo posto “The LEGO Batman Movie” (55.635.000 dollari): il film d’animazione vede Batman collaborare con i colleghi per fronteggiare l’attacco Gotham City (leggi l'intervista al doppiatore Alessandro Sperduti). Al secondo posto c&...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni