X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista al disegnatore di fumetti Paolo Serpieri: 'i personaggi femminili sono la salvezza'

05/10/2016 07:30
Intervista al disegnatore di fumetti Paolo Serpieri 'i personaggi femminili sono la salvezza'

Mauxa ha intervistato Paolo Eleuteri Serpieri, uno dei maggiori disegnatore di fumetti.

Paolo Eleuteri Serpieri è uno degli autori di fumetti e graphic novel più conosciuti nel panorama internazionale. Le sue graphic novel sono tradotte in molte lingue. Suo è il personaggio di Druuna. Mauxa lo ha intervistato.

D. Paolo, cosa pensa del panorama attuale dei comics?

Paolo Serpieri. C’è una profonda crisi, dovuta al fumetto americano e ai manga. Soprattutto al fumetto giapponese, e al fato che si creino con il computer. Si confonde inoltre l’animazione con il fumetto. A me piace raccontare storie, e lo faccio molto volentieri. Quello del fumetto è un linguaggio particolare, diverso da quello che si vede in giro.

D. Ci può raccontare della nascita del personaggio di Druuna?

P. S. La casa editrice francese Dargaud cominciò a pubblicare le storie di Druuna nel 1985, per poi essere distribuito negli Stati Uniti e in Sud America. Nel 2016 è uscito “Druuna 0: Anima”: mi sono divertito a giocare con le immagini. ora sto realizzando il nono libro di Druuna, che ha ancora un titolo provvisorio: gli ultimi volumi sono stati “Clone”, “Il Pianeta dimenticato”.

D. Perché ha cominciato a disegnare la femminilità?

P. S. All’inizio la figura femminile non avrebbe dovuto essere la protagonista. Ma poi nell’articolazione della storia ha preso il sopravvento. perché nella trama era più interessante. Mi piace disegnare la donna, ciò è indubbio.

D. Quindi un personaggio femminilità ha magari possibilità di racconto di uno maschile?

P. S. Per me la donna è una sorta di salvezza, nella sua carnalità. Di per se è un personaggio che emana elementi positivi, riguardante la vita. Nel maschio prevale la tecnologia, elemento da cui sono spaventato. Per ma la vita, la carnalità, sono la donna. Invece in tutti i miei incubi, se devo rappresentare società totalitarie, inserisco figure maschili. Ovviamente parliamo di ambienti futuribili. Ho visto subito nella donna la possibilità della vita, e mi è venuto spontaneo trattarla da un punto di vista erotico.

D. Qual è il suo metodo di lavoro?

P. S. Io mi occupo della parte dei disegni, cui devo adeguare i dialoghi. Al massimo posso scrivere una soggetto, un’idea, un finale. Comincio con i dialoghi e vado avanti.

D. Si ispira a delle iconografie?

P. S. Per il disegno sono spontaneo, non cerco fotografie. Posso avere l’intuizione grazie ad una certa immagine, ma poi cambio tutto. È tutto frutto della mia fantasia, conosco le anatomie, ho fatto l’insegnate per trent’anni, di disegno al vero. Sono cose che conosco bene. È indubbio che qualche immagini mi colpisca. D. Ha un colore che preferisce?

P. S. Uso chine colorate, acrilico per creare degli effetti. Le storie apocalittiche, oscure, cupe ovviamente portano a dei colori blu, seppia, perché rappresentano l’oscurità, l’incubo. C’è anche il rosso, colori caldi, specialmente nell’incarnato di Druuna, proprio in contrapposizione a questo mondo oscuro. Lei esce da questa oscurità con l’incarnato. I colori esaltano questi elementi.

D. Ha mai pensato di lavorare per il cinema?

P. S. Mi si chiede spesso di trasporre le mie storie. Non me ne sono molto interessato. Il cinema mi piace come altro linguaggio, perché con il fumetto ha delle cose in comune, raccontare sequenze. Anche qui si raconta con luci e ombre, effetti di quel genere, mi interessa il senso plastico delle cose trattate, le figure.

D. Qual è il suo libro preferito?

P. S. È difficile dirlo. “1984” di Gerge Orwell probabilmente mi ha colpito molto. Ce ne sono molti altri, di fantascienza, western.

D. Lei è di Venezia, e un certo barocchismo della città emerge nelle sue opere. È d’accordo?

P. S. Sì. Ad esempio nella graphic novel “Les Enfers” scritta con Jean Dufaux e Robert Laffon. Qui c’è proprio Venezia futuribile.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Malevolent, il film di animazione horror con Ray Wise e Morena Baccarin

“Malevolent” è un film di animazione indie con un budget stimato intorno a un milioni di dollari raccimolato grazie a una campagna di crowfounding curata da Indiegogo, riferimento internazionale per il finanziamento collettivo nato nel 2008. Il progetto è descritto come un originale connubio tra il franchise “Saw&rd...

 

NieR: Automata, recensione videogame per PS4

NieR Automata è il videogioco sviluppato dai Platinum Games e pubblicato da Square Enix, la fantasiosa unione di differenti generi all’interno di un titolo action tanto veloce quanto spettacolare. Gli sviluppatori, tra i migliori nell’ambito giapponese per quanto riguarda la realizzazione di giochi d’azione, sono conosciuti...

 

Marvel Comics lancia il nuovo logo di Inhumans e la nuova Serie Comics

Inhumans, i mutanti che a differenza degli X-Men si nascondono dal genere umano stanno per essere lanciati nel piccolo schermo in una nuova serie tv ma da questo marzo Marvel Comics rilancerà il titolo anche in una nuova seriea fumetti. Un nuovo logo è stato pubblicato nei giorni scorsi a testimoniare la volontà di questo nuovo...

 

IDW Publishing, i tweet illustrati di Trump in un bestseller annunciato

IDW Publishing annuncia “Sh*t My President Says: The Illustrated Tweets of Donald J. Trump” in uscita per agosto, sotto l'etichetta Top Shelf Productions. Realizzato dal fumettista Shannon Wheeler, vincitore di un prestigioso Eisner Award, l'albo ha la brillante ambizione di raccontare Trump attraverso la strategia comunicativa pi&ugrav...

 

Marvel Comics, Iron Fist nuova serie a fumetti

Iron Fist è apparso come personaggio Marvel Comics nell’omonima e recente serie televisiva proiettata sulla piattaforma online Netflix, senza riscuotere i favori della critica. Un miliardario disperso da oltre dieci anni torna nella azienda che aveva fondato il padre e si ritrova a lottare contro una temuta organizzazione denominata La...

 

Recensione Tokyo Ghost un futuro assuefatto alla tecnologia pubblicato dalla Bao Publishing

Tokyo Ghost vol.1, è la nuova graphic novel pubblicata dalla Bao Publishing lo scorso 16 marzo. In questo nuovo lavoro troviamo un futuro prossimo lontano da tutto quello che conosciamo, ma in qualche modo simile alla realtà che ci viene prospettata con il passare del tempo. Questa opera è stata un frutto congiunto tra Rick Rem...

 

Recensione Chinamen un fumetto che racconta la collettività cinese in Italia pubblicato da BeccoGiallo

Chinamen – Un secolo di Cinesi a Milano, è un fumetto che racconta la collettività cinese in Italia pubblicato dalla casa editrice BeccoGiallo. La storia inizia da quando sono arrivati per la prima volta in Italia per poi continuare lungo il corso del secolo, fino ad arrivare ad oggi. Il fumetto espone alcune delle storie pi&ugr...

 

Comics Guardiani della Galassia, il film a fumetti

Comics Guardiani della Galassia Vol. 2 raggiungerà le sale cinematografiche dalla fine del prossimo mese di aprile e vedrà ancora una volta protagonisti Zoe Saldana nelle verdi vesti di Gamora, Chris Pratt sarà Star-Lord mentre Karen Gillan vestirà nuovamente i panni di Nebula. Diverse sono state nel corso degli ultimi m...

 

Mass Effect Andromeda, recensione videogame per PS4 e Xbox One: l'inizio della fine

Mass Effect Andromeda è il videogioco sviluppato da Bioware e pubblicato sotto l’ala protettrice di Electronic Arts, che ha prelevato la saga dopo lo straordinario primo capitolo uscito originariamente su Xbox 360. La trilogia, pietra miliare della scorsa generazione, ha rappresentato un capolavoro all’interno dell’universo...

 

Dirk Gently, Agenzia di investigazione olistica dai fumetti alla seconda stagione Tv

Dirk Gently, Agenzia di investigazione olistica è la serie televisiva creata da Max Landis che esplora casi apparentemente inspiegabili che coinvolgono aspetti ed elementi soprannaturali. Due giovani che non hanno nulla in comune si ritrovano casualmente coinvolti in qualcosa di trascendentale ed interconnesso alla realtà e tra la ril...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni