X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista al disegnatore di fumetti Paolo Serpieri: 'i personaggi femminili sono la salvezza'

05/10/2016 07:30
Intervista al disegnatore di fumetti Paolo Serpieri 'i personaggi femminili sono la salvezza'

Mauxa ha intervistato Paolo Eleuteri Serpieri, uno dei maggiori disegnatore di fumetti.

Paolo Eleuteri Serpieri è uno degli autori di fumetti e graphic novel più conosciuti nel panorama internazionale. Le sue graphic novel sono tradotte in molte lingue. Suo è il personaggio di Druuna. Mauxa lo ha intervistato.

D. Paolo, cosa pensa del panorama attuale dei comics?

Paolo Serpieri. C’è una profonda crisi, dovuta al fumetto americano e ai manga. Soprattutto al fumetto giapponese, e al fato che si creino con il computer. Si confonde inoltre l’animazione con il fumetto. A me piace raccontare storie, e lo faccio molto volentieri. Quello del fumetto è un linguaggio particolare, diverso da quello che si vede in giro.

D. Ci può raccontare della nascita del personaggio di Druuna?

P. S. La casa editrice francese Dargaud cominciò a pubblicare le storie di Druuna nel 1985, per poi essere distribuito negli Stati Uniti e in Sud America. Nel 2016 è uscito “Druuna 0: Anima”: mi sono divertito a giocare con le immagini. ora sto realizzando il nono libro di Druuna, che ha ancora un titolo provvisorio: gli ultimi volumi sono stati “Clone”, “Il Pianeta dimenticato”.

D. Perché ha cominciato a disegnare la femminilità?

P. S. All’inizio la figura femminile non avrebbe dovuto essere la protagonista. Ma poi nell’articolazione della storia ha preso il sopravvento. perché nella trama era più interessante. Mi piace disegnare la donna, ciò è indubbio.

D. Quindi un personaggio femminilità ha magari possibilità di racconto di uno maschile?

P. S. Per me la donna è una sorta di salvezza, nella sua carnalità. Di per se è un personaggio che emana elementi positivi, riguardante la vita. Nel maschio prevale la tecnologia, elemento da cui sono spaventato. Per ma la vita, la carnalità, sono la donna. Invece in tutti i miei incubi, se devo rappresentare società totalitarie, inserisco figure maschili. Ovviamente parliamo di ambienti futuribili. Ho visto subito nella donna la possibilità della vita, e mi è venuto spontaneo trattarla da un punto di vista erotico.

D. Qual è il suo metodo di lavoro?

P. S. Io mi occupo della parte dei disegni, cui devo adeguare i dialoghi. Al massimo posso scrivere una soggetto, un’idea, un finale. Comincio con i dialoghi e vado avanti.

D. Si ispira a delle iconografie?

P. S. Per il disegno sono spontaneo, non cerco fotografie. Posso avere l’intuizione grazie ad una certa immagine, ma poi cambio tutto. È tutto frutto della mia fantasia, conosco le anatomie, ho fatto l’insegnate per trent’anni, di disegno al vero. Sono cose che conosco bene. È indubbio che qualche immagini mi colpisca. D. Ha un colore che preferisce?

P. S. Uso chine colorate, acrilico per creare degli effetti. Le storie apocalittiche, oscure, cupe ovviamente portano a dei colori blu, seppia, perché rappresentano l’oscurità, l’incubo. C’è anche il rosso, colori caldi, specialmente nell’incarnato di Druuna, proprio in contrapposizione a questo mondo oscuro. Lei esce da questa oscurità con l’incarnato. I colori esaltano questi elementi.

D. Ha mai pensato di lavorare per il cinema?

P. S. Mi si chiede spesso di trasporre le mie storie. Non me ne sono molto interessato. Il cinema mi piace come altro linguaggio, perché con il fumetto ha delle cose in comune, raccontare sequenze. Anche qui si raconta con luci e ombre, effetti di quel genere, mi interessa il senso plastico delle cose trattate, le figure.

D. Qual è il suo libro preferito?

P. S. È difficile dirlo. “1984” di Gerge Orwell probabilmente mi ha colpito molto. Ce ne sono molti altri, di fantascienza, western.

D. Lei è di Venezia, e un certo barocchismo della città emerge nelle sue opere. È d’accordo?

P. S. Sì. Ad esempio nella graphic novel “Les Enfers” scritta con Jean Dufaux e Robert Laffon. Qui c’è proprio Venezia futuribile.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Stifled, recensione videogame per PlayStation VR

Stifled è un videogioco che nasce da un progetto di alcuni studenti di Singapore, talmente interessante da attirare l’interesse di Sony, che ne ha promosso lo sviluppo e la successiva pubblicazione su PS4 e PS VR. Le idee del team Gattai Games si sono sposate con il visore di realtà virtuale, grazie all’originale utilizzo ...

 

Call of Duty WWII, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Call of Duty: WWII è il videogioco sviluppato da Sledgehammer Games e pubblicato da Activision Blizzard, uno sparatutto che ripercorre le tappe e gli eventi cruciali della Seconda Guerra Mondiale. La serie di Call of Duty ha rappresentato nell’era Xbox 360/PlayStation 3 la massima espressione degli FPS, con un’eccellenza raggiunt...

 

Recensione Lazaretto il nuovo fumetto horror della casa editrice BOOM! Studios

Lazaretto è la nuova serie di fumetti della BOOM! Studios, il primo numero è uscito lo scorso settembre e avrà una cadenza mensile. Lazaretto sarà composta da un totale di cinque numeri e in questo mese di novembre è arrivato nelle fumetterie americane il numero tre. La nuova serie è stata scritta da Clay M...

 

Empress il fumetto di Mark Miller e Stuart Immonen da cui è stato tratto il film

Empress è il fumetto scritto e disegnato da Mark Millar e Stuart Immonen. Questo albo in America è stato pubblicato dalla Icon, proprietà Marvel Comics, mentre in Italia è arrivato nel giugno scorso grazie alla Panini Comics. Dal fumetto di Millar e Immonen è stato tratto un film che presto sarà disponibile...

 

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds, recensione videogame per PS4

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds è l’espansione single-player del videogioco sviluppato da Guerrilla Games, uno dei migliori open-world della generazione e uscito in esclusiva solo su PS4. Il sorprendente prodotto della software house olandese ha creato un mondo meraviglioso e credibile, grazie a una storia raccontata in maniera int...

 

Justice League, nuove immagini del film DcComics

Sono state diffuse nuove immagini di “Justice League", il film diretto da Zack Snyder. Nelle immagini vediamo Bruce Wayne-Batman (Ben Affleck), Flash (Ezra Miller), Aquaman (Jason Momoa) e Cyborg (Ray Fisher). In altre immagini c’è Diana Prince-Wonder Woman (Gal Gadot). La trama s’incentra sulla scomparsa di Superman, con...

 

Image Comics, The Family Trade: il potere raccontato oggi

“The Family Trade” è la nuova miniserie fumettistica, cinque i numeri previsti, pubblicata da  Image Comics. Dopo il debutto lo scorso mese, il secondo numero uscirà il 15 novembre. Il fumetto gode di una location fittizia suggestiva. La trama è, infatti, ambientata in una città-isola, sita nel bel mezz...

 

Marvel Comics, la nuova serie di Falcon: esce l'atteso secondo numero

“Falcon 2”, il fumetto targato Marvel Comics, esce oggi 8 novembre. La nuova serie è stata accolta con successo, grazie alla rilettura del supereroe portato a confrontarsi con dinamiche di carattere sociale che riflettono l'attualità statunitense. La trama di “Falcon” è ambientata in una realistica Chic...

 

Just Dance 2018, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Just Dance 2018 è il videogioco sviluppato da Ubisoft, il punto di riferimento ormai da anni per il genere dei rythm game su console, come testimoniano i dati di vendita e il successo del brand. La stessa uscita annuale rafforza costantemente la presenza della serie sul mercato, per un titolo capace di ritagliarsi una grossa fetta di utenza ...

 

DC Comics, Liam Sharp disegna Batman/Wonder Woman in uscita a febbraio

Liam Sharp è un veterano delle storie di Batman. Inoltre, ha disegnato l'acclamata serie, in corso, con protagonista Wonder Woman, in epoca Rebirth. Al recente Stan Lee Comic Con, tenutosi a Los Angeles, il fumettista è nel team di una serie, targata DC Comics, incentrata sulla Principessa delle Amazzoni e l'Uomo Pipistrello. Il fum...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=23215079&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1