X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista al disegnatore di fumetti Paolo Serpieri: 'i personaggi femminili sono la salvezza'

05/10/2016 07:30
Intervista al disegnatore di fumetti Paolo Serpieri 'i personaggi femminili sono la salvezza'

Mauxa ha intervistato Paolo Eleuteri Serpieri, uno dei maggiori disegnatore di fumetti.

Paolo Eleuteri Serpieri è uno degli autori di fumetti e graphic novel più conosciuti nel panorama internazionale. Le sue graphic novel sono tradotte in molte lingue. Suo è il personaggio di Druuna. Mauxa lo ha intervistato.

D. Paolo, cosa pensa del panorama attuale dei comics?

Paolo Serpieri. C’è una profonda crisi, dovuta al fumetto americano e ai manga. Soprattutto al fumetto giapponese, e al fato che si creino con il computer. Si confonde inoltre l’animazione con il fumetto. A me piace raccontare storie, e lo faccio molto volentieri. Quello del fumetto è un linguaggio particolare, diverso da quello che si vede in giro.

D. Ci può raccontare della nascita del personaggio di Druuna?

P. S. La casa editrice francese Dargaud cominciò a pubblicare le storie di Druuna nel 1985, per poi essere distribuito negli Stati Uniti e in Sud America. Nel 2016 è uscito “Druuna 0: Anima”: mi sono divertito a giocare con le immagini. ora sto realizzando il nono libro di Druuna, che ha ancora un titolo provvisorio: gli ultimi volumi sono stati “Clone”, “Il Pianeta dimenticato”.

D. Perché ha cominciato a disegnare la femminilità?

P. S. All’inizio la figura femminile non avrebbe dovuto essere la protagonista. Ma poi nell’articolazione della storia ha preso il sopravvento. perché nella trama era più interessante. Mi piace disegnare la donna, ciò è indubbio.

D. Quindi un personaggio femminilità ha magari possibilità di racconto di uno maschile?

P. S. Per me la donna è una sorta di salvezza, nella sua carnalità. Di per se è un personaggio che emana elementi positivi, riguardante la vita. Nel maschio prevale la tecnologia, elemento da cui sono spaventato. Per ma la vita, la carnalità, sono la donna. Invece in tutti i miei incubi, se devo rappresentare società totalitarie, inserisco figure maschili. Ovviamente parliamo di ambienti futuribili. Ho visto subito nella donna la possibilità della vita, e mi è venuto spontaneo trattarla da un punto di vista erotico.

D. Qual è il suo metodo di lavoro?

P. S. Io mi occupo della parte dei disegni, cui devo adeguare i dialoghi. Al massimo posso scrivere una soggetto, un’idea, un finale. Comincio con i dialoghi e vado avanti.

D. Si ispira a delle iconografie?

P. S. Per il disegno sono spontaneo, non cerco fotografie. Posso avere l’intuizione grazie ad una certa immagine, ma poi cambio tutto. È tutto frutto della mia fantasia, conosco le anatomie, ho fatto l’insegnate per trent’anni, di disegno al vero. Sono cose che conosco bene. È indubbio che qualche immagini mi colpisca. D. Ha un colore che preferisce?

P. S. Uso chine colorate, acrilico per creare degli effetti. Le storie apocalittiche, oscure, cupe ovviamente portano a dei colori blu, seppia, perché rappresentano l’oscurità, l’incubo. C’è anche il rosso, colori caldi, specialmente nell’incarnato di Druuna, proprio in contrapposizione a questo mondo oscuro. Lei esce da questa oscurità con l’incarnato. I colori esaltano questi elementi.

D. Ha mai pensato di lavorare per il cinema?

P. S. Mi si chiede spesso di trasporre le mie storie. Non me ne sono molto interessato. Il cinema mi piace come altro linguaggio, perché con il fumetto ha delle cose in comune, raccontare sequenze. Anche qui si raconta con luci e ombre, effetti di quel genere, mi interessa il senso plastico delle cose trattate, le figure.

D. Qual è il suo libro preferito?

P. S. È difficile dirlo. “1984” di Gerge Orwell probabilmente mi ha colpito molto. Ce ne sono molti altri, di fantascienza, western.

D. Lei è di Venezia, e un certo barocchismo della città emerge nelle sue opere. È d’accordo?

P. S. Sì. Ad esempio nella graphic novel “Les Enfers” scritta con Jean Dufaux e Robert Laffon. Qui c’è proprio Venezia futuribile.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Star Comics, Tsubaki-Cho Lonely Planet in uscita: trama e protagonisti

“Tsubaki-Cho Lonely Planet”, il manga scritto e disegnato dalla mangaka Mika Yamamori, è in uscita il 24 maggio nelle edicole, fumetterie, librerie e sulla piattaforma di Amazon. La trama ha come protagonista Fumi Ohno, studentessa al secondo delle scuole superiori, vittima di bullismo da parte di un suo coetaneo. Il manga ci pr...

 

Wynonna Earp, la seconda stagione della serie tv

Wynonna Earp, la serie tv interpretata da Melanie Scrofano è giunta alla sua seconda stagione che sarà disponibile dal prossimo giugno. La prima stagione cominciata lo scorso aprile e composta da tredici episodi si era conclusa a giugno del 2016. Dopo appena un anno dalla conclusione della prima stagione Wynonna Earp apparirà i...

 

Panini Comics, in arrivo il preludio di Spider-Man Homecoming

Panini Comics annuncia l'uscita del preludio a fumetti di “Spider-Man Homecoming” prevista per il 22 giugno sotto l'etichetta “Marvel Special 19”. Dopo il successo dell'operazione editoriale fumettistica legata al film di lancio di “Doctor Strange” (2016), in attesa del cinecomic, i lettori potranno scoprire dett...

 

Recensione La Profezia dell'Armadillo Artist Edition una nuova edizione per Zerocalcare

La Profezia dell’Armadillo è la prima graphic novel dell’ormai famoso Zerocalcare, la Bao Publishing ha voluto ristampare, a distanza di cinque anni dal suo debutto, questo fumetto in versione Artist Edition. La nuova versione contiene 12 pagine in più ad inizio albo e sarà più grande (stesso formato di Koban...

 

Recensione Residenza Arcadia la graphic novel di Daniel Cuello pubblicata da Bao Publishing

Residenza Arcadia è la prima graphic novel del fumettista Daniel Cuello pubblicata dalla Bao Publishing. Questo nuovo fumetto, uscito lo scorso 11 maggio, ci condurrà all’interno di un condominio davvero particolare, popolato da anziani riluttanti a qualsiasi novità e pieni di astio uno verso l’altro. I vari siparie...

 

Dynamite Comics, i KISS e Vampirella in una nuova serie a fumetti

La Dynamite Entertainment al fine di onorare e commemorare la prima riunione della rock-band KISS con Vampirella, icona dell’horror, distribuisce il fumetto in cui la giunonica eroina diventa una paladina del rock, scritto dall’autore Chris Sebela. La trama di KISS/vampirella #1 è ambientata nella città di Los Angeles nel...

 

Panini Comics, in arrivo il manga Darwin's Game: la lotta per la sopravvivenza passa per il web

Panini Comics propone “Darwin's Game #1”, il manga scritto e disegnato da FLIPFLOPs. Il primo albo sarà disponibile dal 25 maggio. La serie, che conta ad oggi nove volumi ed è ancora in corso, ha debuttato in Giappone nel 2012, grazie al lungimerante interessamento della casa editrice Akita Shoten. La trama ha come protag...

 

Injustice 2, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Injustice 2 è il videogioco che racchiude al suo interno un intero mondo di personaggi DC Comics, con una storia che esplora linee narrative differenti a quelle dei fumetti, in un’unione che mescola supereroi e villain alternativi. Il seguito del picchiaduro, uscito quattro anni fa, continua la striscia positiva dei titoli sviluppati d...

 

DC Comics, Wonder Woman nuova serie a fumetti

Wonder Woman farà prossimamente il suo debutto nelle sale cinematografiche da protagonista assoluta. Mancano infatti poche settimane prima dell’approdo ufficiale al cinema dell’atteso cine-comic firmato dalla Dc Comics. Il film con protagonista Gal Gadot, nella doppia veste di Diana Prince e dell’amazzone con superpoteri pr...

 

Love and Rockets, torna il fumetto cult di Gilbert e Jaime Hernandez

Fantagraphics Books annuncia il ritorno di “Love and Rockets”, il fumetto pietra miliare della scena alternativa targata Anni Ottanta. L'uscita della nuova serie mensile è fissata per settembre, in concomitanza con il trentacinquesimo anniversario dal debutto.Il formato ricalcherà quello originale capace di appassionare i ...

 

Da non perdere

Ultime news
Recensioni