X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

I magnifici 7, 'nel film tutti i personaggi sono connessi': intervista all'attrice Carrie Lazar

20/09/2016 11:40
I magnifici 7 'nel film tuttipersonaggi sono connessi' intervista all'attrice Carrie Lazar

Mauxa ha intervistato Carrie Lazar, attrice del film "I magnifici 7" ("The magnificent seven").

I magnifici 7 è il film di Antoine Fuqua distribuito da Sony Pictures. Nel cast ci sono Denzel Washington, Josh Farraday, Ethan Hawke, Vincent D’Onofrio, Byung-Hun Lee, Manuel Garcia-Rulfo, Martin Sensmeier e Carrie Lazar.

La storia - ispirata al film “I 7 samurai” di Akira Kurosawa - è ambientata nella città di Rose Creek, sotto il controllo nefasto dell'industriale Bartholomew Bogue (Peter Sarsgaard). I cittadini disperati assoldano sette fuorilegge, tra cacciatori di taglie, giocatori d'azzardo e mercenari per difenderli. La resa dei conti vede i sette lottare per un motivo che va oltre il denaro.

Mauxa ha intervistato l’attrice Carrie Lazar.

Carrie, nel film "I magnifici sette" interpreti Leni Frankel. Ci puoi raccontare il tuo personaggio?

Carrie Lazar. Il mio personaggio, Leni Franke è una donna forte di frontiera che, come molte donne del 1800 ha il coraggio di marciare attraverso gli Stati Uniti verso il west. È audace e ambiziosa. Ma quando Leni perde improvvisamente il sostegno del marito, lei entra in un momento di preoccupazione. Leni è in grado di recuperare le forze guardando la sua amica Emma (il personaggio di Haley Bennett), andando contro tutte le probabilità di salvare la città che hanno combattuto così duramente per costruire. Il coraggio di Emma e la gentilezza dei ‘Magnificent Seven' spinge Leni ad agire, per contribuire a rafforzare la sua comunità e gli abitanti della città.

D. Come si sono svolte le riprese?

C. L. Antoine Fuqua è un regista capace di motivare gli attori, compassionevole. penso sia il sogno di ogni interprete lavorare con lui. Ho saputo del ruolo due giorni prima di dover essere sul set, senza mai incontrare gli altri attori. Ma Antoine capisce l'importanza della connettività dei personaggi per creare grandi film. La prima scena che abbiamo girato tutti insieme è stata un incontro nella chiesa. Antoine ha fornito a noi lo spazio e il tempo di provare, capire quali fossero le nostre relazioni gli uni con gli altri. Sapeva che stava allestendo le relazioni del personaggio per il resto del film.

D. Spesso nei film accade che si reciti senza interagire con gli altri interpreti. Invece qui per tutte le riprese c’è stata molta sintonia?

C. L. Sì. Mi sento molto fortunato ad aver recitato con gli attori come Denzel Washington, il cui lavoro ho guardato e ammirato per anni. Haley Bennett ha un cuore enorme, è un'attrice di talento. Mi ricordo che girando una scena prima della battaglia finale, Haley stava guardando ogni ripresa sul monitor. Si avvicinò a me dopo un paio di riprese, mi ha dato un dettaglio incredibile che mi ha aiutano meglio a comprendere il campo di applicazione della scena. Era esattamente quello di cui avevano bisogno. Ho anche amato molto la condivisione di momenti, guardando “Blade Runner” insieme nella sua roulotte. Chris Pratt è un altra persona molto gentile e divertente; ci ha fatto ridere tutti sul set. Ethan e Vincent sono così generosi nelle loro performance, pienamente presenti con me in ogni scena. Vincent e io avevamo una scena nel salone, prima stavamo andando a camminare, mi prese e cominciò a ballare intorno al set, in stile country. Tutti i loro complimenti mi hanno incoraggiato per tutto il film. Potrei andare avanti raccontando quanto mi sono divertita a lavorare con i Sette, Manuel, Byung-Hun, Martin... quanto tempo ho?

D. Hai lavorato anche nella commedia di successo “Bad Moms", e nel thriller finanziario “The Big Short”. Quale genere preferisci?

C. L. Io preferisco qualsiasi parte in cui possa essere creativa. Sia impegnativa o divertente, cerco di fare ogni ruolo unico. “Bad Moms" e “The Big Short” avevano registi molto simpatici, i miei personaggi erano fatti per far ridere la gente. Personalmente, mi piace il tipo di risata che toglie il respiro. In “Bad Moms” il mio personaggio dice una frase che dovrebbe mettere a tacere goffamente le persone nella stanza. Durante le riprese, il regista ha dovuto continuare a chiedere alle persone di smettere di ridere, dopo la mia frase. Era un vero complimento! Al contrario, in “The Big Short” il regista (Adam McKay) ha mantenuto delle screpolature del mio personaggio. Era così spiritoso. Mi sono piaciuti entrambi, in modi diversi.

D. Una domanda sulla tua vita privata. Come è il tuo giorno (hobby, cibo e sport)?

C. L. Ho molto sostegno nella mia vita, da mio marito Cameron Duncan (che è direttore della fotografia), dai miei amici e familiari. Ho molteplici interessi: onestamente, se si parla di qualcosa che non ho provato, probabilmente è sulla mia lista o deve essere aggiunta. Io e mio marito eravamo a Porto, in Portogallo dove abbiamo visto persone saltare dal ponte ferroviario nel canale. Mi rivolsi a Cameron e dissi: "Oh mio Dio, sembra così divertente? Saltiamo!”. La sua risposta: "Se sembra divertente, che vuoi fare, eh?”. Questa sono fondamentalmente io. Corro anche in triathlon, suono il banjo. Un altro valore importante per me è fare volontariato: sono in una non-profit chiamata LA Family Housing, organizzazione che aiuta le persone e le famiglie senza dimora. Mia sorella lavora per LAFH e mi ha davvero istruito circa il problema dei senza fissa dimora, che vediamo ogni giorno in tutta la città di Los Angeles.

Qual è il suo prossimo progetto?

Ho un paio di progetti in forno. Sto girando una webseries che ho scritto con gli amici; unisce “Absolutely Fabulous” a “Two Broke Girls”. Si tratta di uno script divertente con persone fantastiche.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
I magnifici 7

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Beautiful The Carole King Musical diventa un film prodotto da Tom Hanks

La Sony si occuperà dell’adattamento cinematografico di “Beautiful: The Carole King Musical”. Douglas McGrath, autore del libretto originale, scriverà la sceneggiatura; Tom Hanks e Gary Goetzma, tramite la loro Playton, produrranno la pellicola insieme a Paul Blake, già produttore della versione teatrale. La ...

 

Dwayne Johnson e lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos in un film su Genghis Khan

Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore del film “La bella e la bestia" (leggi l’intervista) e “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” (leggi l’intervista) lavorerà ad un film su Genghis Khan. La Universal Pictures ha infatti acquistato uno script di avventura scritto dal stesso Evan Spiliotopoulos, che ha come...

 

Brian De Palma, il nuovo film 'Domino' con Nikolaj Coster-Waldau

Brian De Palma per il nuovo film “Domino” sceglie un argomento europeo, quello degli attacchi terroristici. Ma ciò che si nota soprattutto è la scelta di un cast divenuto famoso per le serie televisive. “Domino” è infatti una pellicola che ha come protagonista Nikolaj Coster-Waldau, che nella saga &ldqu...

 

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 

Film più visti della settimana, 'Annabelle: Creation' è al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dall’11 al 13 agosto 2017 vede al primo posto l’horror “Annabelle: Creation” (35.040.000 dollari): Samuel Mullins, fabbricante di bambole con la moglie ospita delle ragazze a casa sua, che saranno loro il bersaglio della creatura posseduta dalla bambola Annabelle. Al...

 

Ce qui nous lie, tre fratelli e un vigneto per il film di successo in Francia

Ce qui nous lie è il film di Cédric Klapisch ambientato in un vigneto della Borgogna, dove tre fratelli si riuniscono. È uno dei film di maggiore successo in Francia, avendo incassato 4,5 milioni di euro in due mesi (è uscito il 14 giugno 2017). Nel cast ci sono Pio Marmaï, Ana Girardot e François Civil...

 

Professor Marston & The Wonder Women, prima immagine del film

È stata diffusa la prima immagine del film “Professor Marston & The Wonder Women” (leggi l’articolo su Moulton Marston e le origini di Wonder Woman). La pellicola racconta la storia reale dello psicologo di Harvard Dr. William Moulton Marston, che creò il personaggio di Wonder Woman negli anni '40. Marston era a...

 

Le star di Hollywood con le case più grandi e costose, da Will Smith a Oprah

Ogni cosa ad Hollywood segue il principio del “bigger than life”: tutto è più grande, più bello, più intenso, e le case delle star non fanno eccezione. Leonardo DiCaprio possiede almeno quattro ville, ma la prima è stata quella ad Hollywood Hills, comprata dopo il successo di “Titanic” per...

 

Il Festival di Venezia proietterà il film 'Il cavaliere elettrico'

La Mostra del Cinema di Venezia presenterà il film “Il cavaliere elettrico” (1979), diretto da Sydney Pollack. La proiezione avverrà dopo la consegna dei Leoni d’Oro alla carriera a Jane Fonda e Robert Redford, protagonisti del film. La storia raccontata è quella di Sonny Steele (Redford), cowboy in pensione ...

 

Lenny Abrahamson, il regista è sul set del nuovo film 'The Little Stranger'

Lenny Abrahamson è al lavoro al nuovo film “The Little Stranger”. Il regista è stato candidato nel 2016 all’Oscar per il film “Room”, con cui Brie Larson ha ottenuto il premio come migliore interpretazione (leggi l'intervista all'attore del film). “The Little Stranger" racconta la vicenda del dotto...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni