X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Tommaso: recensione del film in cui tutto ruota intorno alla perdita del proprio bambino interiore

15/09/2016 18:10
Tommaso recensione del film in cui tutto ruota intorno alla perdita del proprio bambino interiore

Kim Rossi Stuart dirige se stesso, attorniato dalle attrici italiane Camilla Diana, Cristiana Capotondi e Jasmine Trinca, per la sua opera seconda, presentata Fuori Concorso al Festival di Venezia 2016.

Dopo il suo esordio dietro la macchina da presa con Anche libero va bene, presentato al Festival di Cannes 2006, Kim Rossi Stuart torna in veste di regista per quello che appare come il sequel del suo primo lungometraggio, questa volta dal titolo Tommaso, mostrato in anteprima al Festival di Venezia 2016, nella sezione Fuori Concorso.

Tommaso rappresenta lo stadio superiore, che dovrebbe coincidere con la maturità, a cui approda lo stesso bambino presente in Anche libero va bene. Con un’ironia pungente ed un sarcasmo evidente Kim Rossi Stuart è protagonista, tanto dietro quanto davanti la macchina da presa, di una commedia visionaria che permette al dramma del bambino interiore, mai cresciuto racchiuso nel corpo dell’adulto Tommaso, di emergere.

Colpisce ed attrae il tono tenuto per tutta la durata del film, virante sul paradosso costante: il Tommaso di Kim Rossi Stuart sostiene che tutto sia normale, chiedendo alla prima fidanzata, Chiara (Jasmine Trinca), di essere onesta con lui, sfociando in un pianto che appare liberatorio. In realtà lui stesso ha rivelato esplicitamente di non amarla e di non riuscire a portare avanti la relazione, sostenendo le stesse considerazioni della fidanzata, ma non avendo la forza e la determinazione per accettarle consapevolmente. Tommaso, quindi, dimostra di non avere consapevolezza dei propri pensieri e delle proprie azioni, procedendo con la sua esistenza facendo sempre gli stessi errori, concludendo le sue relazione sempre allo stesso modo, infatti anche la relazione con Federica (Cristiana Capotondi) e con Sonia (Camilla Diana) sfoceranno in un destino piuttosto simile, piangendosi addosso come un bambino che ha perso la strada di casa e ha paura di ciò in cui può imbattersi. Esattamente come un bambino, Tommaso è ingenuo, a tratti buffo ed impacciato, capace di strappare più di una risata provando a barcamenarsi in un gioco in cui non è capace ad andare avanti, con l’unica amara constatazione che il gioco è rappresentato dalla sua stessa vita.

Tommaso è un film che guarda in modo piuttosto esplicito alla psicanalisi freudiana. Riflettendo sul rapporto conflittuale che ha instaurato con la madre, così come concentrandosi sulla potenza dell’istinto sessuale che domina le pulsioni più primitive dell’uomo, Tommaso riflette sulla sua condizione di uomo in balia dei condizionamenti esterni di cui il suo inconscio è vittima da ormai troppo tempo, finendo con l’evidenziare come tutto conduca a quel «bambino che aspetta un risarcimento che non arriverà mai».

Kim Rossi Stuart, dunque, conduce sul grande schermo un’opera seconda che pone al centro il bambino interiore che è nascosto dentro ogni essere umano, non a caso decide di intitolare il lungometraggio proprio Tommaso, senza alcun orpello, solo ponendo l’essere al centro di tutto. Con un tono ironico che non perde mai di intensità durante tutto lo svolgimento del film, cedendo il passo a scene visionarie in cui è l’inconscio a prevalere e a manifestare le paure più intime del personaggio sotto forma di metafora, Kim Rossi Stuart si dimostra in grado di esporre una chiara e ben scritta sceneggiatura che riflette sull’esistenza e sull’incapacità dell’essere umano di fare pace con il proprio bambino interiore, rimanendo vittima dei condizionamenti imposti dalla nascita.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

Articoli correlati

Di padre in figlia, incontro con il cast della serie tv

Abbiamo partecipato alla presentazione di "Di padre in figlia", in onda su Rai 1 dal 18 aprile 2017. Leggi la recensione del primo episodio La trama della fiction si svolge dal 1958 al 1980 e configura un'intensa narrazione sul tema dell'emancipazione della donna. La realtà socio-culturale dell'epoca è rappresentata attraverso ...

 

Emma, il nuovo film drammatico romantico con Valeria Golino e Cristiana Capotondi

Il progetto. “Emma” è un film drammatico romantico coprodotto da Italia, Francia e Svizzera, diretto da Silvio Soldini (“Pane e tulipani”) e interpretato da Valeria Golino (“La vita possibile”), Adriano Giannini (“Ho ucciso Napoleone”) e Cristiana Capotondi (“7 minuti”). Durate all&...

 

Io ci sono, il significativo film tv tratto dal libro autobiografico di Lucia Annibali

Il film tv “Io ci sono” va in onda su Rai 1 il 22 novembre 2016. La trama ripercorre la vicenda di Lucia Annibali, avvocato di Pesaro vittima di un'aggressione con l'acido. L'episodio è accaduto il 16 aprile 2013, la donna stava rientrando nel suo appartamento quando un uomo incappucciato le ha lanciato addosso dell’acido...

 

Intervista a Kim Rossi Stuart e Cristiana Capotondi per il film 'Tommaso': 'la civilizzazione dell'uomo è un atto contro natura'

Al Festival del cinema di Venezia Mauxa ha intervistato Kim Rossi Stuart e Cristiana Capotondi, protagonisti del film “Tommaso” di cui Stuart è anche regista. Nel cast c’è anche Camilla Diana: la trama racconta di un uomo che getta sofferenze nelle donne che incontra, fino ad una risoluzione finale.   D. In &ld...

 

Incontro con il cast di '7 minuti': il nuovo film diretto da Michele Placido

Mauxa ha partecipato alla sesta edizione di “Ciné - Giornate estive di cinema”, tenutasi dal 5 all’8 luglio 2016 al Palazzo dei Congressi a Riccione. Nell’ambito della manifestazione è stato presentato il nuovo film diretto da Michele Placido e prodotto da Federica Vincenti intitolato “7 minuti”. ...

 

7 minuti: il nuovo film drammatico con Ambra Angiolini e Cristiana Capotondi

“7 minuti” sarà un film a tematica sociale dove l'intera narrazione racconterà la presa di posizione di undici donne, ognuna diversa dall'altra, con un'importante decisione da prendere. La storia inizia con una grande multinazionale francese, la quale acquisisce una piccola fabbrica tessile sull'orlo di un deficit economic...

 

Il Centro del Mondo: il film di Kim Rossi Stuart con Cristiana Capotondi e Jasmine Trinca

Il Centro del Mondo (in precedenza: Due). E’ un film commedia italiano del 2015, diretto e interpretato da Kim Rossi Stuart (Vallanzasca - Gli angeli del male) e con protagonisti Camilla Diana (Sole a catinelle), Cristiana Capotondi (Un ragazzo d'oro) e Jasmine Trinca (Nessuno si salva da solo). Il film è prodotto da Palomar ("Il commi...

 

Hotel Transylvania 2, esce lo spassoso trailer con le voci di Claudio Bisio e Cristiana Capotondi

Hotel Transylvania 2. Arriva il trailer ufficiale di HotelTransylvania 2, l'atteso e spassoso sequel, la cui release italiana è fissata per il 15 ottobre. Diretto da Genndy Tartakovsky, nel trailer facciamo la conoscenza di due personaggi nuovi: il piccolo Dennis, nato dall'amore di Mavis e dell'umano Jonathan, e Vlad, l'attempato padre di D...

 

Jasmine Trinca, l'attrice italiana al fianco di Sean Penn nel film d'azione The Gunman

Jasmine Trinca, la trentaquattrenne attrice romana scoperta da Nanni Moretti e protagonista di “Miele” e “Nessuno si salva da solo”, è in questi giorni nelle sale italiane con “The Gunman” di Pierre Morel, un film d’azione con un cast internazionale, che va da Sean Penn a Javier Bardem. Jasmine Trin...

 

The Gunman recensione film, Sean Penn killer professionista pentito e innamorato

The Gunman film diretto da Pierre Morel, scritto da Peter Travis, Don McPherson e dallo stesso Sean Penn. La pellicola è tratta dal romanzo "Posizione di tiro" di Jean-Patrick Manchette. The Gunman trama. Jim Terrier è un contractor delle forze speciali, attivo nelle zone ad alto rischio del Congo per una missione segreta, la quale p...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni