X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Smetto quando voglio, la commedia sul riscatto di una generazione anche su Tim Vision

15/09/2016 06:00
Smetto quando voglio la commedia sul riscatto di una generazione anche su Tim Vision

Smetto quando voglio è uno dei nuovi film disponibile nel catalogo Tim Vision.

Il film "Smetto quando voglio" nel 2014 incassò 4.004.000 di euro: rappresenta uno dei rari casi in cui la commedia esordiente non è debitrice di quella imperante. Se nel panorama del cinema italiano si alternano spesso risate grasse a volti noti che si presume possano intaccare il botteghino, in "Smetto quando voglio" questa prevedibilità non esiste.

Il regista Sidney Sibilla era alla prima esperienza registica, proveniente da spot pubblicitari. La sceneggiatura scritta con Valerio Attanasio e Andrea Garello evidenzia una perizia nei riso volti narrativi ben congegnata: se Pietro Zinni (Edorado Leo) è un ricercatore in bilico perenne, ciò accade perché corrisponde alla realtà lavorativa italiana, in cui si formano professionalità poi inutilizzate.

TIMvision permette di poter visionare il film, sia in acquisto che noleggio (qui tutte le informazioni). Si potranno così seguire le vicende di Pietro, che per il suo obbiettivo recluta i migliori tra i suoi ex colleghi: Giulia è assistente sociale, Mattia e Giorgio sono esperti in semiotica ed Epigrafia latina, Arturo in Archeologia classica, Bartolomeo in Macroeconomia dinamica, Alberto in Chimica Computazionale. Ora però sono impiegati come benzinaio, lavapiatti, giocatore di poker. Pietro da neuro-biologo sintetizza una sostanza vendibile come droga, che in poco tempo permette di ottenere insperati guadagni. È però arduo gestire il successo, soprattutto se il malavitoso “Er Murena” sequestra Giulia perché esige maggiori quantità di droga da vendere.

Nel 2010 in un articolo si raccontava di due ragazzi laureati in filosofia che lavoravano per la società che si occupa della pulizia delle strade a Roma: all'alba, mentre spazzano il marciapiede, discutono della Critica della Ragion Pura.

Così il pubblico ha apprezzato la situazione di partenza in cui immedesimarsi, non a caso nata da quell'articolo di giornale intitolato “Quei Netturbini con la laurea da 110 e lode”, ha affermato il regista. Gli sceneggiatori hanno ben pensato di elevare la storia verso un livello non probabile, ma possibile date le competenze della banda. Non tutti sono capaci di sintetizzare e distribuire una sostanza chimica illegale, ma date le loro professionalità ciò è auspicabile. Gli spettatori sono entrati in questo arrivismo, che in un periodo di difficoltà economiche può salvare pur se in maniera incosciente.

A ribellarsi e delinquere adesso non sono più gli ignoranti del film "I soliti idioti" di Mario Monicelli, più volte citato, bensì le menti più brillanti in circolazione che si coalizzano.

Inoltre in Italia una droga, per essere definita tale, deve essere censita nell'elenco ufficiale delle molecole illegali del Ministero della Salute. Se una molecola non è in quella tabella allora non è considerata illegale: così anche una legge è stata pretesto ironico per il film.

A tanta parodia si è poi unito un sequel, in fase di riprese ed in uscita nel 2017, fino ad un terzo film, con il medesimo cast formato da Edoardo Leo a Neri Marcorè, Valeria Solarino, Pietro Sermonti, Paolo Calabresi e Libero De Rienzo, con la produzione di Domenico Procacci e Matteo Rovere.

in “Smetto quando voglio” la fotografia colorata di Vladan Radovic rendono vivide le scene di Alessandro Vannucci, che ricreano un ambiente psichedelico come quello della sostanza ideata. O quello dell'attualità in cui viviamo.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Tomas Milian, 'Monnezza amore mio' è il libro dell'attore scomparso

Tomas Milian, l’attore scomparso a Miami all’età di 84 anni è stato raccontato in diversi libri. “Monnezza amore mio” è stato scritto dallo stesso attore nel 2014. Descrive la città di Roma, che accoglie i nuovi arrivati ma che sa anche respingerli. Milian racconta come sia fuggito da L'Avana, pa...

 

Recensione del film Elle

Elle è il film di Paul Verhoeven con Isabelle Huppert, Laurent Lafitte, Anne Consigny e Charles Berling (leggi l'articolo sull'incontro con il regista). Paul Verhoeven mostra la propria chiarezza già all’inizi del film, con lo schermo nero invaso dalle urla di Michèle, mentre viene violentata sul pavimento di casa. L&rsq...

 

Baywatch: Zac Efron urlante nel nuovo trailer del film commedia con Priyanka Chopra

Un nuovo trailer è stato diffuso del film “Baywatch”, diretto da Seth Gordon. Nel trailer ci sono i protagonisti Mitch Buchanan (Dwayne Johnson) e Matt Brody (Zac Efron) che pattugliano una spiaggia in California. Quando giunge Victoria Leeds (Priyanka Chopra), manager che vuole trasformare il luogo in una zona residenziale si s...

 

Stockholm, Ethan Hawke e Noomi Rapace nel nuovo film di Robert Budreau

Ethan Hawke e Noomi Rapace saranno i protagonisti di “Stockholm”, il nuovo film di Robert Brudeau. Hawke di recente è apparso nel remake de “I magnifici sette” diretto da Antoine Fuqua, e al momento ha molti altri progetti in ballo: presto lo vedremo in “The Kid”, “First Reformed” (il ritorno a...

 

Recensione del film In viaggio con Jacqueline

In viaggio con Jacqueline (“La vache” e “One Man and His Cow” in inglese) è il film commedia francese di Mohamed Hamidi. Nel cast ci sono Fatsah Bouyahmed, Lambert Wilson, Jamel Debbouze, Christian Ameri. Fatah è un modesto contadino algerino che non ha mai lasciato la sua campagna. Vive con la mucca Jacquelin...

 

Festival di Cannes 2017, il pungente Cristian Mungiu è Presidente di giuria della Cinéfondation

Al Festival di Cannes 2017 presiederà la giuria della Cinéfondation e Short Film Competition il regista Cristian Mungiu. Il Festival si svolgerà dal 17 al 28 maggio, e Mungiu seguirà il ruolo che ebbe Steven Spielberg nel 2013, nonché Abbas Kiarostami e Jane Campion. Cristian Mungiu vinse la Palma d’Oro co...

 

La bella e la bestia, 'sul set le scene sono avvenute in maniera naturale': intervista all'attrice Simone Sault

La bella e la bestia (“Beauty and the Beast”) è il film di Bill Condon con Emma Watson, Dan Stevens, Luke Evans, Kevin Kline, Ian McKellen ed Emma Thompson (leggi l’intervista allo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos). La storia è ambientata alla fine del XVIII secolo, in un castello nei pressi di un piccolo villaggio...

 

Film più visti della settimana: è record d'incasso per La bella e la bestia

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 17 al 19 marzo 2017 vede al primo posto “La Bella e la bestia" (“Beauty and the Beast”): la storia di Bella e dell’amore per il principe deformato da un incantesimo incassa 170.000.000 milioni di dollari. Al secondo posto si sposta “Kong: Skull Island&rdquo...

 

Vi presento Toni Erdmann, 'il desiderio di essere visti come siamo': intervista all'attore del film Trystan Pütter

Vi presento Toni Erdmann è il film di Maren Ade con Peter Simonischek, Sandra Hüller, Michael Wittenborn, Thomas Loibl e Trystan Pütter. La storia è quella di un uomo anziano, Winfried Conradi cui piace burlare le persone. Non vede spesso sua figlia Ines,e per farle una sorpresa la va a trovare dopo la morte dell’anzi...

 

Un tirchio quasi perfetto, il film commedia sull'avarizia di Fred Cavayé

Un tirchio quasi perfetto è il film nelle sale diretto da Fred Cavayé, con Dany Boon, Laurence Arné e Noémie Schmidt. La storia è quella di François Gautier, che fa dell’avidità un’esigenza. Non spende mai più del necessario, ma quando incontra una donna la situazione muta. Inoltr...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni