X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Smetto quando voglio, la commedia sul riscatto di una generazione anche su Tim Vision

15/09/2016 06:00
Smetto quando voglio la commedia sul riscatto di una generazione anche su Tim Vision

Smetto quando voglio è uno dei nuovi film disponibile nel catalogo Tim Vision.

Il film "Smetto quando voglio" nel 2014 incassò 4.004.000 di euro: rappresenta uno dei rari casi in cui la commedia esordiente non è debitrice di quella imperante. Se nel panorama del cinema italiano si alternano spesso risate grasse a volti noti che si presume possano intaccare il botteghino, in "Smetto quando voglio" questa prevedibilità non esiste.

Il regista Sidney Sibilla era alla prima esperienza registica, proveniente da spot pubblicitari. La sceneggiatura scritta con Valerio Attanasio e Andrea Garello evidenzia una perizia nei riso volti narrativi ben congegnata: se Pietro Zinni (Edorado Leo) è un ricercatore in bilico perenne, ciò accade perché corrisponde alla realtà lavorativa italiana, in cui si formano professionalità poi inutilizzate.

TIMvision permette di poter visionare il film, sia in acquisto che noleggio (qui tutte le informazioni). Si potranno così seguire le vicende di Pietro, che per il suo obbiettivo recluta i migliori tra i suoi ex colleghi: Giulia è assistente sociale, Mattia e Giorgio sono esperti in semiotica ed Epigrafia latina, Arturo in Archeologia classica, Bartolomeo in Macroeconomia dinamica, Alberto in Chimica Computazionale. Ora però sono impiegati come benzinaio, lavapiatti, giocatore di poker. Pietro da neuro-biologo sintetizza una sostanza vendibile come droga, che in poco tempo permette di ottenere insperati guadagni. È però arduo gestire il successo, soprattutto se il malavitoso “Er Murena” sequestra Giulia perché esige maggiori quantità di droga da vendere.

Nel 2010 in un articolo si raccontava di due ragazzi laureati in filosofia che lavoravano per la società che si occupa della pulizia delle strade a Roma: all'alba, mentre spazzano il marciapiede, discutono della Critica della Ragion Pura.

Così il pubblico ha apprezzato la situazione di partenza in cui immedesimarsi, non a caso nata da quell'articolo di giornale intitolato “Quei Netturbini con la laurea da 110 e lode”, ha affermato il regista. Gli sceneggiatori hanno ben pensato di elevare la storia verso un livello non probabile, ma possibile date le competenze della banda. Non tutti sono capaci di sintetizzare e distribuire una sostanza chimica illegale, ma date le loro professionalità ciò è auspicabile. Gli spettatori sono entrati in questo arrivismo, che in un periodo di difficoltà economiche può salvare pur se in maniera incosciente.

A ribellarsi e delinquere adesso non sono più gli ignoranti del film "I soliti idioti" di Mario Monicelli, più volte citato, bensì le menti più brillanti in circolazione che si coalizzano.

Inoltre in Italia una droga, per essere definita tale, deve essere censita nell'elenco ufficiale delle molecole illegali del Ministero della Salute. Se una molecola non è in quella tabella allora non è considerata illegale: così anche una legge è stata pretesto ironico per il film.

A tanta parodia si è poi unito un sequel, in fase di riprese ed in uscita nel 2017, fino ad un terzo film, con il medesimo cast formato da Edoardo Leo a Neri Marcorè, Valeria Solarino, Pietro Sermonti, Paolo Calabresi e Libero De Rienzo, con la produzione di Domenico Procacci e Matteo Rovere.

in “Smetto quando voglio” la fotografia colorata di Vladan Radovic rendono vivide le scene di Alessandro Vannucci, che ricreano un ambiente psichedelico come quello della sostanza ideata. O quello dell'attualità in cui viviamo.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Michelle Rodriguez, è una vedova rapinatrice nel nuovo film 'Widows'

Michelle Rodriguez sarà una vedova esperta in rapine nel nuovo film “Widows”, tratta dall’omonima serie andata in onda nel 1983 e 1985. L’attrice è apparsa da poco in “Fast & Furious 8” e nei quattro film precedenti, nel ruolo di Letty Ortiz, moglie fedele di Dominic Toretto. Ha lavorato in &ld...

 

Film più visti della settimana, 'Dunkirk' svetta al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 21 al 23 luglio 2017 vede svettare al primo posto la novità “Dunkirk” (50.500.000 dollari, leggi l’intervista): la storia è quella dell’operazione Dynamo, con cui nel 1940 si effettuò l’evacuazione delle truppe inglesi e franco-belghe da...

 

L'arte digitale, inserire il tempo nelle immagini: intervista all'artista San Base

San Base è uno dei maggiori esponenti dell’arte digitale. L’artista ha perfezionato un nuovo tipo di arte, chiamata Generative Art in cui l'opera artistica nasce da un software, che rielabora continuamente un’immagine iniziale. Questa rielaborazione viene poi spesa al muro, con uno schermo LCD o al plasma. Il risultato &egr...

 

Recensione del film Past Life, il dramma familiare apprezzato dalla critica

“Past Life” è un film di Avi Nesher, uscito negli Stati Uniti dopo essersi fatto apprezzare nel circuito dei festival indipendenti. Il film si apre nel 1977 a Berlino Ovest, dove Sephi (Joy Rieger), una cantante e aspirante compositrice israeliana, spicca come solista durante l’esibizione del coro della sua accademia. Dopo...

 

Bright, prime immagini del film crime con Will Smith

Bright è il film crime e fantasy di David Ayer il cui trailer è stato presentato al San Diego Comic-On. La trama si svolge in un mondo alternativo moderno, dove da secoli convivono esseri umani, orchi, elfi e fate. Scott Ward (Will Smith) è un un ufficiale di polizia che fa coppia con il primo poliziotto Orco (Joel Edgerton), ...

 

Il fantasma e la signora Muir, il sogno di un amore nel film classico di Joseph L. Mankiewicz

Il fantasma e la signora Muir (“The Ghost and Mrs. Muir”) è il film di Joseph L. Mankiewicz che usciva nelle sale statunitensi in queste settimane. A Londra alla fine dell’800 la giovane vedova Lucy Muir (Gene Tierney) si trasferisce nel villaggio di Whitecliff, vicino al mare nonostante la disapprovazione della suocera An...

 

Proud Mary, prime immagini del film sull'assassina professionista

Taraji P. Henson appare nel primo trailer del film thriller "Proud Mary”, film di Babak Najafi. Nelle immagini la protagonista Mary, una spietata assassina professionista, che incontrando un giovane ragazzo scarpe di avere un istinto materno finora sconosciuto. Nelle immagini inizialmente si allena, si trucca, poi indossa un giubbotto di pel...

 

Recensione del film Finding Oscar, la luce sul genocidio elogiata dalla critica

Finding Oscar è il film documentario di Ryan Suffern, uscito nella sale statunitensi e accolto in maniera positiva dalla critica. Il film è disponibile anche in Video on Demand. Nel documentario lo stesso presidente Reagan appare mentre dà la mano al presidente e militare guatemalteco Efraín Ríos Montt, che giust...

 

Glass, M. Night Shyamalan svela il sequel di Unbreakable e Split

Con l’annuncio del suo prossimo film, “Glass”, M. Night Shyamalan è riuscito ancora una volta a spiazzare tutti; un colpo di scena degno delle migliori pellicole del regista di origini indiane, annunciato da quest'ultimo lo scorso aprile con una serie di messaggi su Twitter, e che dà finalmente una risposta a tutti i...

 

Il regista Steven Soderbergh dirige un film girato con l'iPhone

Steven Soderbergh ha realizzato un film con l’iPhone. La protagonista è Emmy Claire Foy, che ha recitato nella serie "The Crown" e Juno Temple. Il titolo del lavoro è “Unsane", e la distribuzione del film dovrebbe avvenire in digitale. Al momento non sono resi noti il dettagli sulla trama. Già il regista Sean Bake...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni