X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Venezia 73, recensione La prigioniera del destino: il sacrificio di una moglie fedele

06/09/2016 17:50
Venezia 73 recensione La prigioniera del destino il sacrificio di una moglie fedele

Per la sezione Classici della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2016, viene proposto Opfergang di Veit Harlan con Irene von Meyendorff e Kristina Söderbaum

Opfergang (La prigioniera del destino) del regista tedesco Veit Harlan del 1944, viene proiettato in versione restaurata alla settantatreesima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e propone una storia drammatica di sofferenza ed accettazione.

Albrecht è appena tornato da un viaggio e chiede la mano dell'avvenente quanto gentile Octavia. Pur amando ed ammirando l'affascinante moglie dai modi pacati, inevitabilmente finisce per innamorarsi dell'esuberante e vitale Äls. Una passione corrisposta da quest'ultima che vede nell'uomo la possibilità di vivere alcuni momenti felici prima dell'inevitabile destino.

Un triangolo amoroso al centro del quale viene posto un uomo, diviso tra due donne totalmente differenti ma egualmente avvenenti ed amate. Da un lato la donna amata e da tutti desiderata, dall'altro una passione travolgente per Äls che rappresenta tutto l'opposto di Octavia, sempre precisa e dai modi aristocratici quasi noiosi. Un ménage nel quale la vera vittima è rappresentata dalla moglie che nonostante tutto rimane sempre leale e fedele ed accetta passivamente la passione del marito per un'altra donna. Un personaggio che invece di scegliere la contrapposizione opta per la tolleranza, aiutando il marito e alleviandole le sofferenze dalla povera Äls ormai costretta a letto. Tanto che il marito sarà ridestato ai suo doveri da un simile gesto.

Opfergang presenta una narrazione ordinata a tratti meccanica ma estremamente consequenziale e ben organizzata. Il sacrificio della moglie che accetta i sentimenti del marito verso una rivale in amore e che addirittura lo aiuta nel momento della necessità non pare attuale né logico ma deve essere letto tra le pieghe di un periodo ormai passato ed in contesto, quello della classe maggiormente agiata del tempo, sempre pronta a celare ogni forma di pettegolezzo e di scandalo.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



Altri articoli Home

Recensione del film La festa prima delle feste

La festa prima delle feste (“Office Christmas Party”) è il film di Josh Gordon e Will Speck distribuito dalla Universal Pictures. Nel cast ci sono Jennifer Aniston, Jason Bateman, Olivia Munn e T.J. Miller. Da quando la manager dell’azienda Carol Vanstone (Aniston) stringe al collo il fratello Clay (Miller) con una mossa d...

 

Guardiani della Galassia - Vol. 2: il pop trailer del film batte il record di visualizzazioni

Il trailer del film “Guardiani della Galassia - Vol. 2” è stato pubblicato il 3 dicembre 2016, e sul canale YouTube ufficiale inglese della Marvel Entertainment ha già raggiunto 10.293.210 visualizzazioni. Sulla pagina Facebook è arrivato a 39 milioni: e il trailer più visto per un film dei Marvel Studios. N...

 

Life Non oltrepassare il limite, il nuovo sci-fi thriller con Ryan Reynolds

“Life – Non oltrepassare il limite” è un film thriller fantascientifico americano diretto da Daniel Espinosa (“Safe House – Nessuno è al sicuro”, “Child 44 – Il bambino numero 44”), su sceneggiatura di Paul Wernick e Rhett Reese. La pellicola può vantare un cast eccelle...

 

Recensione del film Captain Fantastic

Captain Fantastic è il film di Matt Ross, con un cast composto da Viggo Mortensen, George MacKay, Samantha Isler e Trin Miller. Vincitore del premio della regia al Festival di Canne 2016, racconta di un padre, Ben Cash (Mortensen) che con i sei figli vive nelle foreste del Pacifico nord-occidentale. Li educa da solo perché la moglie ...

 

La legge della notte, il poster del film di Ben Affleck

È stato diffuso il poster ufficiale del film “La legge della notte” (“Live by night”), diretto dal premio Oscar Ben Affleck. Mell’immagine c’è il protagonista Joe Coughlin (Affleck), vestito on un completo bianco che punta una pistola. La trama è ambientata negli anni ’20: Joe Coughli...

 

L'uomo lupo, il film horror che esplorò le paure umane

L'uomo lupo (“The Wolf Man”) è il film horror di George Waggner che usciva in questa settimana nel 1941. Nel cast c’erano Lon Chaney, Claude Rains, Evelyn Ankers e Béla Lugosi. La trama segue Lawrence Talbot, che torna nella sua tenuta di famiglia nella campagna inglese dopo un'assenza di diciotto anni negli Stati U...

 

Film più visti della settimana in USA: 'Moana' e 'Arrival' restano nella top 5

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 2 al 4 dicembre 2016 presenta sempre il primo posizione il film della Disney “Moana” (“Oceania”): la giovane imperatrice Vaiana che deve riportare il benessere nella propria isola totalizza 119.888.330 dollari (leggi l'articolo sull'incontro con i registi).. Al s...

 

Alita: Battle Angels, dall'omonimo manga il nuovo film sci-fi diretto da Robert Rodriguez

Alita: Battle Angels è un film in fase di progettazione e lavorazione prodotto da James Cameron e Jon Ladau, i quali – in collaborazione con la Fox – stanno sostenendo il progetto tramite la loro Lightstorm Entertainment. L’opera sarà diretta da Robert Rodriguez (“Machete”) e interpretata da Christoph Wal...

 

Sully, intervista all'attrice del film Delphi Harrington: 'ogni momento del set di Clint Eastwood è stato prezioso'

Delphi Harrington è interprete del film “Sully”, diretto Clint Eastwood. L’attrice ha lavorato molto a teatro, nonché in serie storiche come “Where the Heart Is” (1973), “Law & Order: Unità Speciale” (1999), "House of Cards” (2015). Mauxa l’ha intervistata. Sully raccon...

 

Spider-Man Homecoming, le ultime novità sul reboot Marvel dell'Uomo Ragno

Nonostante tra il 2012 ed oggi siano usciti ben due film sull’Uomo Ragno, “Spider-Man: Homecoming” è uno dei cinecomic più attesi dei prossimi anni. Ad alimentare l’hype è soprattutto il fatto che la Sony ha finalmente deciso di “prestare” il personaggio (di cui detiene i diritti) ai Marvel S...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni