X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Venezia 73, recensione di Piuma: un film dall'esile trama

06/09/2016 06:15
Venezia 73 recensione di Piuma un film dall'esile trama

Al Festival del cinema di Venezia è in concorso il film "Piuma"

Piuma è il film diretto da Roan Johnson e presentato in concorso al Festival di Venezia. È interpretato da Michela Cescon, Luigi Fedele, Blu Yoshimi.

Già l'inizio in dialetto romanesco getta un senso di ripetitività del film, come se la realtà non potesse che essere rappresentata con inflessioni lessicali: "alle sette devi sta' fori dalla macchina".

Cate è una diciottenne che scopre di essere incinta del compagno Ferro. I due devono affrontare le difficolta che ciò comporta, tra la famiglia di lui immersa nei problemi quotidiani e quella di lei irresponsabile. L'unico cambiamento è che a causa di alcune complicazioni ginecologiche Cate e Ferro non possono partire con gli amici in Marocco.

Il realismo pasolinjano - cui Roan fa riferimento - era collocato in un mondo romano con le stese scelte lessicali, ma era motivato da un racconto di un mondo senza scampo, deserto di speranze. Invece qui tutta questa problematica relegata ad un figlio nascituro stona come eccessiva. "Accattone morto di fame" dice la madre di Cate al marito che non riesce a portare a casa soldi giocando sempre al calcio-scommesse.

La sceneggiatura è troppo esile per innovare una trama come quella della gravidanza inattesa, Le scene sono quelle della classica ecografia in cui si scopre il sesso del nascituro, la scelta del nome, la cena con i genitori di lei, il regista che fa un cammeo. Poi la futura nascita conduce a complicazioni, i genitori di Ferro sono sul punto di divorziare, lui sembra avere un altro figlio dalla fisioterapista, i due sembrano sul punto di voler dare in adozione la figlia. Sembra. Perché poi tutto ritorna normale.

Una vicenda che poteva essere meglio raccontata con un buon documentario sulla vita di genitore diciottenni.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Erin Moran, aveva recitato anche al cinema l'attrice scomparsa protagonista di 'Happy Days'

Erin Moran, attrice che nella  sitcom "Happy Days"  interpretava il personaggio di Joanie Cunningham è scomparsa all’età di cinquantasei anni. L’attrice originaria di Burbank è stata trovata morta in una roulotte nella contea di Harrison, nell'Indiana. Ancora sono ignote le cause della morte, per cui si a...

 

Intervista all'attore Emrhys Cooper: dal film 'Kushuthara' al prossimo 'Nosferatu'

Mauxa ha intervistato Emrhys Cooper, protagonista del film “Kushuthara: Pattern of Love”, uscito negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e diretto da Karma Deki. Cooper ha lavorato anche a serie tv come “Mistresses”, “Vanity”. D. Nel film “Kushuthara”, nel ruolo di Charlie. Come ti sei avvicinato a ques...

 

Jack Nicholson, sarà nel remake del film 'Toni Erdmann' l'attore che compie 80 anni

Jack Nicholson, l’attore che compie oggi ottanta anni ha recitato in 65 film. Tra le pellicole emblematiche a cui ha lavorato ci sono “Qualcuno volò sul nido del cuculo” (1975),  “Shining” (1980), “Easy Rider” (1969), “Chinatown” (1974), “The Departed - Il bene e il male&rdquo...

 

The Divergent Series: Ascendant, la saga si chiuderà con un film per la TV

Con un annuncio senza precedenti, l’anno scorso la Lionsgate ha rivelato che il quarto capitolo della saga “Divergent”, inizialmente intitolato “The Divergent Series: Ascendant” sarebbe diventato un film per la TV, “Ascendant”, magari da concepirsi come episodio pilota di un’ipotetica serie spin-off. ...

 

Boston - Caccia all'uomo: il terrorismo raccontato in un video del regista Peter Berg

Il regista Peter Berg in un video racconta come la popolazione di Boston collaborò durane le riprese del film “Boston - Caccia all’uomo” di cui è regista. È stato diffuso un nuovo video del film “Boston - Caccia all’uomo” in cui il registe Peter Berg racconta quale fosse la necessità ...

 

Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse: il film commedia sul 'padre chioccia' con Omar Sy

Famiglia all’improvviso - Istruzioni non incluse è il film nelle sale diretto da Hugo Gélin con Omar Sy, Clémence Poésy, Antoine Bertrand, Gloria Colston. La storia è quella di Samuel che vive nel Sud della Francia: non ha troppe preoccupazioni giornaliere, finché una ex ragazza si presenta dice...

 

Cars 3, gli autori presentano il corto 'A Tale of Momentum and Inertia'

Eyal Podell e Jonathon E. Stewart, che hanno scritto il prossimo film “Cars 3” hanno realizzato un cortometraggio per Fox Animation Studios dal titolo “A Tale of Momentum and Inertia”. Il progetto è stato presento a diversi Festival: la storia racconta di un uomo roccia che cerca di trattenere un masso che sta per di...

 

La tenerezza: incontro con Gianni Amelio, Micaela Ramazzotti e Elio Germano

La tenerezza è il film di Gianni Amelio con Renato Carpentieri, Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi. Mauxa ha partecipato alla conferenza stampa: la storia è quella di Lorenzo, avvocato in pensione che vive da solo, ostile ai figli e burbero. Quando fa amicizia con i giovani vicini di casa parte apri...

 

Recensione del film Boston - Caccia all'uomo

Boston - Caccia all’uomo è il film di Peter Berg con Mark Wahlberg, Kevin Bacon, John Goodman, J. K. Simmons e Michelle Monaghan. Il sergente Tommy Saunders (Mark Wahlberg) penetra in un’appartamento alla ricerca di un sospettato. Una coppia cena in un locale. In un laboratorio del MIT si studia un prototipo di robot; un ragazzo...

 

Julia Roberts, 'lontana dai riflettori' è la donna più bella del 2017

Julia Roberts ha avuto la quinta copertina della rivista People. La cover è dedicata alla donna più bella dell’anno in corso. Finora solo Michelle Pfeiffer e Jennifer Aniston avevano avuto due copertine. Julia Roberts ottenne la prima cover nel 1991, dopo l’uscita del film “Pretty Woman” quando aveva 23 anni. ...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni