X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Festival di Venezia 2016, 'Il più grande sogno': intervista all'attrice Milena Mancini

06/09/2016 16:45
Festival di Venezia 2016 'Il grande sogno' intervista all'attrice Milena Mancini

Il film "Il più grande sogno" viene presentato in anteprima mondiale alla 73. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Mauxa ha intervistato l'attrice Milena Mancini.

Il film intitolato "Il più grande sogno" viene presentato alla 73. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, nell'ambito della sezione Orizzonti. 

Diretto da Michele Vannucci e prodotto da Giovanni Pompili, offre una trama che poggia le basi su una storia vera, raccontata con un approccio che coniuga realtà e finzione.

La trama vede al centro la figura di Mirko, uscito dal carcere e intenzionato a intraprendere un percorso di rinascita personale verso un futuro complesso, dove le relazioni personali e gli impulsi emotivi giocano un ruolo primario. La spontaneità dei sentimenti emerge nella periferia di Roma, sullo sfondo di un racconto interpretato da attori e non attori.


Abbiamo intervistato Milena Mancini, interprete della compagna del protagonista principale. 

D: Quale reazioni hai avuto dopo aver preso coscienza dell'iter realizzativo di questo progetto?

R: È stata una grande esperienza di vita, abbiamo girato circa per tre mesi e mezzo, quattro mesi, con degli stop ovviamente. Essendo una storia reale e avendo lavorato con persone che non sono degli attori dovevo comunque interagire con loro e trovare un punto di comunicazione che non fosse la tecnica attoriale ma che fosse a livello emozionale, per cui la cosa interessante era mettersi in rapporto con queste persone e comunicare con loro.

D: A tuo parere il coniugare aspetti reali alla finzione è uno soluzione che può trovare fortuna nel cinema italiano?

R: Si,  secondo me in questo momento in cui non siamo forti economicamene, se c'è una disponibilità di tempo e di apertura delle persone, è sicuramente una maniera migliore per poter realizzare dei progetti artistici. L'arte si è sempre nutrita di tempo e di emozioni, quindi se il cinema italiano va in questa direzione, per cui diversi film in questi ultimi anni sono tra la verità e la finzion, succede perchè a livello economico non puoi ricreare un set enorme, per cui averlo naturalmente e in più trovarci dentro dei contenuti e delle storie così importanti, è giusto raccontarle. 

D: Come si muove il tuo personaggio all'interno della trama?

R: Io sono la compagna di Mirko, in realtà nel film non siamo sposati e dopo diversi anni di galera lui ritorna e prova in tutti i modi a essere padre. Questa è una storia sulla paternità. La cosa sulla quale ho cercato di lavorare è stato il suo innamoramento, la sua disponibilità e il suo essere centrata, cioè essere sia innamorata rispetto a Mirko ma ovviamente anche molto protettiva e centrata rispetto ai figli, e quindi prende delle decisioni all'interno del film abbastanza difficili.

D: Cosa può ricavare lo spettatore da questa storia?

R: Che i figli ti cambiano la vita, questa è la verità. Prendi coscenza che cambiano alcune cose e in base a quelle fai delle scelte molto grandi che ti cambiano la vita.

D: Che ne pensi di questa edizione del festival?

R: Sono almeno tre anni che il festival mi sembra molto più aperto a nuove proposte, ha un occhio più attento per le opere prime piuttosto che opere internazionali, però particolari mai scontate. Ho avuto la possibilità prima della presentazione di conoscere il direttore e l'unica cosa che mi sono permessa di dire è fargli i complimenti, perchè è veramente un festival bello. 

L'attrice ha ricevuto il premio Starlight per il cortometraggio "La ri-partenza" diretto da Vinicio Marchioni, per il quale ha curato la direzione artistica. 

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Gus Van Sant, il nuovo film è 'Don't Worry'

Gus Van Sant è al lavoro al nuovo film, dal titolo “Don't Worry, He Won't Get Far on Foot”. La vicenda ruota attorno a John Callahan (Joaquin Phoenix), che a 21 anni dopo un incidente d’auto resta paralizzato. Il giovane però non demorde, e comincia dipingere come forma di terapia. Nel cast ci sono anche Jonah Hill...

 

Eva contro Eva, il film sull'apparente disponibilità con Bette Davis

Eva contro Eva è il film di Joseph L. Mankiewicz che usciva nelle sale statunitensi in questo periodo, nel 1950. Alla consegna annuale del premio Sarah Siddons Society ci sono vari drammaturghi, tra cui Addison DeWitt (George Sanders), Lloyd Richards (Hugh Marlowe) e la moglie, assieme e personaggi dello spettacolo tra cui la famosa attrice...

 

Movies Anywhere, la nuova App che centralizza i film

Movies Anywhere è lanciato oggi negli Stati Uniti con cinque studios che forniranno i contenuti. Si tratta di Sony Pictures Entertainment, The Walt Disney Studios (che comprendono Disney, Pixar, Marvel Studios e Lucasfilm), Twentieth Century Fox Film, Universal Pictures e Warner Bros. Entertainment. L’obbiettivo è fornire un'e...

 

Recensione del film Barracuda, la tensione familiare apprezzata dalla critica

Barracuda è il film di Julie Halperin e Jason Cortlund, uscito nelle sale statunitensi in questi giorni e che ha ottenuto un ottimo successo di critica. I primi minuti, con una barca su un lago dorato, un saluto sulla tomba di un uomo dove si versa del whisky si svolgono in silenzio. Quello di cui molti film avrebbero bisogno per essere app...

 

'L'arte deve far riflettere': intervista ad Ori Pfeffer protagonista di 'The Testament'

A Venezia abbiamo avuto l’occasione di intervistare Ori Pfeffer, protagonista di “The Testament”, un film intenso in cui il regista e sceneggiatore Amichai Greenberg riflette sui temi dell’identità, della famiglia e dell’importanza della memoria, sia a livello individuale che collettivo. Pfeffer ha interpretato ...

 

Il miracolo della 34ª strada, per i 70 anni del film nuove immagini

Per i settanta anni dell’uscita del film “Il miracolo della 34ª strada” (“Miracle on 34th Street”, 1947) di George Seaton negli Stati Uniti esce in questa settimana un nuovo dvd e blu-ray. Durante la stagione delle vacanze natalizie un gentiluomo colto, panciuto e una barba bianca (Edmund Gwenn) è assunto ...

 

Recensione del film Il palazzo del Viceré

Il palazzo del Viceré (“Viceroy's House”) è il film di Gurinder Chadha con Hugh Bonneville, Gillian Anderson e Manish Dayal. Louis Mountbatten ( Hugh Bonneville ) arriva nella sua residenza a Delhi nel 1947. È Governatore generale, ossia capo dell'amministrazione britannica della nazione, che è da poco uscit...

 

Film più visti della settimana, le novità sono 'Blade Runner 2049' e 'The Mountain Between Us'

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 6 all’8 ottobre 2017 vede il primo posto occupato dalla novità “Blade Runner 2049” (32.753.122 dollari, leggi la recensione): la storia è quella dell'agente K, replicante che dà la caccia ai vecchi umanoidi Nexus ribelli. Al secondo posto...

 

Jake Gyllenhaal, è un padre in difficoltà nel nuovo film 'Wildlife'

Jake Gyllenhal, l’attore che sta attendo critiche entusiaste per il ruolo da protagonista nel film “Stronger”, interpreterà un padre in difficoltà nel nuovo film “Wildlife”. La pellicola è tratta dall’omonimo romanzo di Richard Ford, pubblicato nel 1990 e ristampato nel 2010 dalla Grove Pres...

 

The Florida Project, il film acclamato dalla critica

The Florida Project è il film di Sean Baker, uscito negli Stati Unti questa settimana. Il film è ambientato in un tratto di strada appena fuori da Disney World, a Miami: la bambina di sei anni Moonee (Brooklynn Prince) vive con la madre ribelle Halley (Bria Vinaite). Abitano vicino al "The Magic Castle", un motel economico gestito da...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin