X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Festival di Venezia 2016, 'Il più grande sogno': intervista all'attrice Milena Mancini

06/09/2016 16:45
Festival di Venezia 2016 'Il grande sogno' intervista all'attrice Milena Mancini

Il film "Il più grande sogno" viene presentato in anteprima mondiale alla 73. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Mauxa ha intervistato l'attrice Milena Mancini.

Il film intitolato "Il più grande sogno" viene presentato alla 73. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, nell'ambito della sezione Orizzonti. 

Diretto da Michele Vannucci e prodotto da Giovanni Pompili, offre una trama che poggia le basi su una storia vera, raccontata con un approccio che coniuga realtà e finzione.

La trama vede al centro la figura di Mirko, uscito dal carcere e intenzionato a intraprendere un percorso di rinascita personale verso un futuro complesso, dove le relazioni personali e gli impulsi emotivi giocano un ruolo primario. La spontaneità dei sentimenti emerge nella periferia di Roma, sullo sfondo di un racconto interpretato da attori e non attori.


Abbiamo intervistato Milena Mancini, interprete della compagna del protagonista principale. 

D: Quale reazioni hai avuto dopo aver preso coscienza dell'iter realizzativo di questo progetto?

R: È stata una grande esperienza di vita, abbiamo girato circa per tre mesi e mezzo, quattro mesi, con degli stop ovviamente. Essendo una storia reale e avendo lavorato con persone che non sono degli attori dovevo comunque interagire con loro e trovare un punto di comunicazione che non fosse la tecnica attoriale ma che fosse a livello emozionale, per cui la cosa interessante era mettersi in rapporto con queste persone e comunicare con loro.

D: A tuo parere il coniugare aspetti reali alla finzione è uno soluzione che può trovare fortuna nel cinema italiano?

R: Si,  secondo me in questo momento in cui non siamo forti economicamene, se c'è una disponibilità di tempo e di apertura delle persone, è sicuramente una maniera migliore per poter realizzare dei progetti artistici. L'arte si è sempre nutrita di tempo e di emozioni, quindi se il cinema italiano va in questa direzione, per cui diversi film in questi ultimi anni sono tra la verità e la finzion, succede perchè a livello economico non puoi ricreare un set enorme, per cui averlo naturalmente e in più trovarci dentro dei contenuti e delle storie così importanti, è giusto raccontarle. 

D: Come si muove il tuo personaggio all'interno della trama?

R: Io sono la compagna di Mirko, in realtà nel film non siamo sposati e dopo diversi anni di galera lui ritorna e prova in tutti i modi a essere padre. Questa è una storia sulla paternità. La cosa sulla quale ho cercato di lavorare è stato il suo innamoramento, la sua disponibilità e il suo essere centrata, cioè essere sia innamorata rispetto a Mirko ma ovviamente anche molto protettiva e centrata rispetto ai figli, e quindi prende delle decisioni all'interno del film abbastanza difficili.

D: Cosa può ricavare lo spettatore da questa storia?

R: Che i figli ti cambiano la vita, questa è la verità. Prendi coscenza che cambiano alcune cose e in base a quelle fai delle scelte molto grandi che ti cambiano la vita.

D: Che ne pensi di questa edizione del festival?

R: Sono almeno tre anni che il festival mi sembra molto più aperto a nuove proposte, ha un occhio più attento per le opere prime piuttosto che opere internazionali, però particolari mai scontate. Ho avuto la possibilità prima della presentazione di conoscere il direttore e l'unica cosa che mi sono permessa di dire è fargli i complimenti, perchè è veramente un festival bello. 

L'attrice ha ricevuto il premio Starlight per il cortometraggio "La ri-partenza" diretto da Vinicio Marchioni, per il quale ha curato la direzione artistica. 

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Festival di Venezia 2017, première del film di Jean Rouch ambientato in città

Al Festival di Venezia 2017 sarà proiettato “Cousin, cousine” (“Cugino, cugina”, 1985-1987), cortometraggio dell’etnografo Jean Rouch girato nella città veneta. Il cortometraggio (lungo 34 minuti) vede Mariama e Damouré, due cugini che giungono a Venezia per cercare una reliquia persa molto tempo ...

 

Beautiful – The Carole King Musical diventa un film prodotto da Tom Hanks

La Sony si occuperà dell’adattamento cinematografico di “Beautiful: The Carole King Musical”. Douglas McGrath, autore del libretto originale, scriverà la sceneggiatura; Tom Hanks e Gary Goetzma, tramite la loro Playton, produrranno la pellicola insieme a Paul Blake, già produttore della versione teatrale. La ...

 

Dwayne Johnson e lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos in un film su Genghis Khan

Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore del film “La bella e la bestia" (leggi l’intervista) e “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” (leggi l’intervista) lavorerà ad un film su Genghis Khan. La Universal Pictures ha infatti acquistato uno script di avventura scritto dal stesso Evan Spiliotopoulos, che ha come...

 

Brian De Palma, il nuovo film 'Domino' con Nikolaj Coster-Waldau

Brian De Palma per il nuovo film “Domino” sceglie un argomento europeo, quello degli attacchi terroristici. Ma ciò che si nota soprattutto è la scelta di un cast divenuto famoso per le serie televisive. “Domino” è infatti una pellicola che ha come protagonista Nikolaj Coster-Waldau, che nella saga &ldqu...

 

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 

Film più visti della settimana, 'Annabelle: Creation' è al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dall’11 al 13 agosto 2017 vede al primo posto l’horror “Annabelle: Creation” (35.040.000 dollari): Samuel Mullins, fabbricante di bambole con la moglie ospita delle ragazze a casa sua, che saranno loro il bersaglio della creatura posseduta dalla bambola Annabelle. Al...

 

Ce qui nous lie, tre fratelli e un vigneto per il film di successo in Francia

Ce qui nous lie è il film di Cédric Klapisch ambientato in un vigneto della Borgogna, dove tre fratelli si riuniscono. È uno dei film di maggiore successo in Francia, avendo incassato 4,5 milioni di euro in due mesi (è uscito il 14 giugno 2017). Nel cast ci sono Pio Marmaï, Ana Girardot e François Civil...

 

Professor Marston & The Wonder Women, prima immagine del film

È stata diffusa la prima immagine del film “Professor Marston & The Wonder Women” (leggi l’articolo su Moulton Marston e le origini di Wonder Woman). La pellicola racconta la storia reale dello psicologo di Harvard Dr. William Moulton Marston, che creò il personaggio di Wonder Woman negli anni '40. Marston era a...

 

Le star di Hollywood con le case più grandi e costose, da Will Smith a Oprah

Ogni cosa ad Hollywood segue il principio del “bigger than life”: tutto è più grande, più bello, più intenso, e le case delle star non fanno eccezione. Leonardo DiCaprio possiede almeno quattro ville, ma la prima è stata quella ad Hollywood Hills, comprata dopo il successo di “Titanic” per...

 

Il Festival di Venezia proietterà il film 'Il cavaliere elettrico'

La Mostra del Cinema di Venezia presenterà il film “Il cavaliere elettrico” (1979), diretto da Sydney Pollack. La proiezione avverrà dopo la consegna dei Leoni d’Oro alla carriera a Jane Fonda e Robert Redford, protagonisti del film. La storia raccontata è quella di Sonny Steele (Redford), cowboy in pensione ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni