X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Venezia 73: El Ciudadano Ilustre, originale burla, che passa per comicità e sfocia in dramma, della società

05/09/2016 16:33
Venezia 73 El Ciudadano Ilustre originale burla che passa per comicità sfocia in dramma della

Mariano Cohn e Gaston Duprat firmano la regia di un lungometraggio che ironizza in modo brillante ed accattivante sul significato e sul compito dell'artista, tendendo verso una comicità amara che candida il film a possibile vincitore del Leone d'Oro della presente edizione del Festival di Venezia 2016.

Oscar Martinez è il protagonista della co-produzione argentino-spagnola intitolata El Ciudadano Ilustre (The Distinguished Citizen/Il cittadino onorario), il film diretto a quattro mani da Mariano Cohn e Gaston Duprat in concorso alla 73° edizione del Festival di Venezia.

Daniel Mantovani (Oscar Martinez), Premio Nobel per la letteratura, è uno scrittore di fama internazionale che deve rispondere a diversi impegni burocratici e di facciata. Tra tutti gli inviti prestigiosi che riceve decide, dopo un momento di esitazione, di recarsi al suo paesino natale, Salas, in quanto il sindaco vuole celebrarlo come cittadino onorario. Ritrovando vecchi amici, che aveva lasciato alle sue spalle non essendo più voluto ritornare in quel paese per cui ha sempre provato un profondo disprezzo, e scoprendone di nuovi, tra scontri e polemiche Daniel avrà modo di aprirsi al mondo, non senza criticarlo aspramente, ridicolizzandolo in modo comicamente efficiente, per un’esperienza che inciderà sulla sua carriera di scrittore.

Mariano Cohn e Gaston Duprat danno inizio alle danze de El Ciudadano Ilustre: un monologo d’impatto cattura l’attenzione dello spettatore, catapultandolo nella dimensione unica ed originale imposta dal film, un mondo ironicamente surreale che gira intorno al significato da attribuire alla figura dell’artista, del creativo. Oscar Martinez dà corpo ad un personaggio personificazione di un’invettiva intelligente e disarmante che mette in scena una geniale e gigantesca “burla” ai danni di se stesso e della sua “illustre” professione, facendo dell’ironia la sua arma privilegiata, sfociando spesso e volentieri in una viva e funzionale comicità che attrae senza mai divenire ripetitiva e stancante.

La cerimonia inizialmente presentata, quella che ha come oggetto la consegna dell’ambito Premio Nobel, viene posta implicitamente a confronto con la cerimonia seguente, quella di attribuzione del titolo di cittadino onorario, mettendo in ridicolo la prima in favore della seconda, decretando come un piccolo evento cittadino mal organizzato possa avere un valore ed una dignità ben maggiore rispetto ad un evento di importanza riconosciuta a livello internazionale. Curando non solo confronti di questo tipo, ma anche dettagli visibilmente comici, rimanendo sempre distaccati rispetto ad essi, preferendo totali a spezzettanti primi piani e campi controcampi, i registi espongono chiaramente come l’ironia a sfondo aspramente critico sia strumento nelle loro mani per virare prepotentemente verso scene chiave in cui è insita una drammaticità nostalgica che guarda all’impossibilità di decifrare la realtà così come appare per via delle molteplici interpretazioni attribuibili.

E allora, quando si riflette sulla semplicità, Daniel Mantovani, il protagonista che funge da guida in questo viaggio verso la riscoperta del significato delle cose, afferma che “la semplicità può essere sovversiva”, citando Franz Kafka, facendo notare la diversa accezione che si può attribuire ad una parola che sembra racchiude un unico significato, ma in realtà apre ad una serie di sensi che tendono verso il conflitto. E anche quando si riflette sul concetto di verità, Daniel fa presto presente che “la verità non esiste, esistono solo interpretazioni” molteplici di essa, stabilendo come ci sia sempre la possibilità di interpretare un concetto mettendosi dalla parte opposta rispetto al punto preferenziale da cui lo si leggerebbe.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

Altri articoli Home

Beautiful The Carole King Musical diventa un film prodotto da Tom Hanks

La Sony si occuperà dell’adattamento cinematografico di “Beautiful: The Carole King Musical”. Douglas McGrath, autore del libretto originale, scriverà la sceneggiatura; Tom Hanks e Gary Goetzma, tramite la loro Playton, produrranno la pellicola insieme a Paul Blake, già produttore della versione teatrale. La ...

 

Dwayne Johnson e lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos in un film su Genghis Khan

Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore del film “La bella e la bestia" (leggi l’intervista) e “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” (leggi l’intervista) lavorerà ad un film su Genghis Khan. La Universal Pictures ha infatti acquistato uno script di avventura scritto dal stesso Evan Spiliotopoulos, che ha come...

 

Brian De Palma, il nuovo film 'Domino' con Nikolaj Coster-Waldau

Brian De Palma per il nuovo film “Domino” sceglie un argomento europeo, quello degli attacchi terroristici. Ma ciò che si nota soprattutto è la scelta di un cast divenuto famoso per le serie televisive. “Domino” è infatti una pellicola che ha come protagonista Nikolaj Coster-Waldau, che nella saga &ldqu...

 

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 

Film più visti della settimana, 'Annabelle: Creation' è al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dall’11 al 13 agosto 2017 vede al primo posto l’horror “Annabelle: Creation” (35.040.000 dollari): Samuel Mullins, fabbricante di bambole con la moglie ospita delle ragazze a casa sua, che saranno loro il bersaglio della creatura posseduta dalla bambola Annabelle. Al...

 

Ce qui nous lie, tre fratelli e un vigneto per il film di successo in Francia

Ce qui nous lie è il film di Cédric Klapisch ambientato in un vigneto della Borgogna, dove tre fratelli si riuniscono. È uno dei film di maggiore successo in Francia, avendo incassato 4,5 milioni di euro in due mesi (è uscito il 14 giugno 2017). Nel cast ci sono Pio Marmaï, Ana Girardot e François Civil...

 

Professor Marston & The Wonder Women, prima immagine del film

È stata diffusa la prima immagine del film “Professor Marston & The Wonder Women” (leggi l’articolo su Moulton Marston e le origini di Wonder Woman). La pellicola racconta la storia reale dello psicologo di Harvard Dr. William Moulton Marston, che creò il personaggio di Wonder Woman negli anni '40. Marston era a...

 

Le star di Hollywood con le case più grandi e costose, da Will Smith a Oprah

Ogni cosa ad Hollywood segue il principio del “bigger than life”: tutto è più grande, più bello, più intenso, e le case delle star non fanno eccezione. Leonardo DiCaprio possiede almeno quattro ville, ma la prima è stata quella ad Hollywood Hills, comprata dopo il successo di “Titanic” per...

 

Il Festival di Venezia proietterà il film 'Il cavaliere elettrico'

La Mostra del Cinema di Venezia presenterà il film “Il cavaliere elettrico” (1979), diretto da Sydney Pollack. La proiezione avverrà dopo la consegna dei Leoni d’Oro alla carriera a Jane Fonda e Robert Redford, protagonisti del film. La storia raccontata è quella di Sonny Steele (Redford), cowboy in pensione ...

 

Lenny Abrahamson, il regista è sul set del nuovo film 'The Little Stranger'

Lenny Abrahamson è al lavoro al nuovo film “The Little Stranger”. Il regista è stato candidato nel 2016 all’Oscar per il film “Room”, con cui Brie Larson ha ottenuto il premio come migliore interpretazione (leggi l'intervista all'attore del film). “The Little Stranger" racconta la vicenda del dotto...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni