X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Venezia 73, Along for the ride: ascesa e discesa di un genio ribelle

05/09/2016 10:10
Venezia 73 Along for the ride ascesa discesa di un genio ribelle

Alla Mostra del cinema di Venezia 2016 viene presentato il documentario sulla vita del regista ed attore hollywoodiano Dennis Hopper

Dennis Hopper, il regista ed attore americano salito agli onori della critica cinematografica per aver realizzato e diretto Easy Rider (1969) viene presentato nel documentario di Nick Ebeling con la partecipazione di Satya De La Manitou.

Along for the ride compie un viaggio nella vita di un artista dalle qualità eccelse trattando la sua ascesa e la sua parabola discendente fino alla ripresa ottenendo la consacrazione tra i grandi di Hollywood ed il giusto riconoscimento al suo operato con la consegna della stella sulla cosiddetta Walk of fame della Hollywood Boulevard.

Un racconto intenso realizzato da Satya De La Manitou, amico e collaboratore di una vita di Dennis Hopper fino alla scomparsa di quest'ultimo avvenuta nel corso del 2010, sotto l'attenta regia di Nick Ebeling. Satya comincia la sua storia presentandosi e parlando della sua collaborazione con Hopper sfociata in un'amicizia longeva e duratura in un ambiente come quello hollywoodiano che per sua stessa ammissione consuma ogni tipo di relazione. Satya, altrimenti soprannominato El Hombre Invisible per la sua discreta vicinanza ad Hopper, racconta il grande successo ottenuto con Easy Rider, le difficoltà ottenute con i produttori hollywoodiano dopo Fuga da Hollywood del 1971 nonostante il riconoscimento ottenuto dalla critica alla Mostra del Cinema di Venezia nello stesso anno, il periodo degli eccessi e della riabilitazione, fino alla ripresa ed al riconquistata deferenza che lo ha portato all'ottenimento del riconoscimento di una carriera brillante. Tuttavia guardando questo documentario si ha la sensazione che Hopper avrebbe potuto dare molto di più al mondo del cinema ed ottenere altrettanto dal contesto hollywoodiano.

In questo documentario Satya De La Manitou ricostruisce la vita di Hopper attraverso domande ad attori e produttori oltre che al fratello Denny Hopper, offrendo un punto di vista personale sulla vicenda umana e artistiche che ha legato la sua vita a quello dell'artista hollywoodiano.
Emerge la figura di un uomo dalle grandi doti artistiche, fatto di eccessi e debolezze, di genialità ribelle e fragilità personale.

Nick Ebeling compie una scelta azzeccata puntando sul bianco e nero, lasciando il colore solo alle riprese con Hopper, con un'ottima qualità fotografica e filmica, creando un contrasto suggestivo tra il passato ed il presente.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Dennis Hopper



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni