X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Venezia 73: recensione de El Cristo Ciego, un film avventato senza religione

04/09/2016 18:45
Venezia 73 recensione de El Cristo Ciego un film avventato senza religione

Al Festival di Venezia 2016 è stato presentato "El Cristo Ciego", di Christopher Murray.

Abbiamo assistito al Festival del cinema di Venezia all'anteprima del film in concorso "El Cristo Ciego", diretto da Christopher Murray e interpretato da Michael Silva.

Il film racconta di Michael, un uomo che abita in un villaggio del Cile, un luogo povero e dove le donne badano alle madri anziane ed inferme annullandosi con loro, se ci si ferisce ad una gamba è complesso guarire. Michael da bambino si fece trafiggere con un chiodo sul palmo della mano, sperando che poi Dio lo aiutasse.

La sua idea di essere simile a Dio cresce con la sua età, tanto che viene poi cercato dagli abitanti per aiutare malati ed infermi, anche se la sua capacità di guarire non sempre è efficace. Con il tempo quelli che tutti credono miracoli rari diventano sempre più sporadici, cosicché anche Michael si chiede se sia veramente capace di guarire le persone, e soprattutto se Dio si sia dimenticato di lui. Il suo desiderio di essere salvifico diviene quasi un'ossessione, tanto che anche le parole di un ex detenuto ora custode di una chiesa abbandonata non riescono a smuoverlo dal suo intento. La frase: "Cristo è dentro di noi" non gli basta.

Il regista aveva già affrontato la tematica della speranza sociale in uno strumento che migliorasse la vita nel documentario "Propaganda" del 2014, in cui indagava sulle aspirazioni legittime della popolazione cilena in prossimità delle elezioni politiche.

Ne "El Cristo Ciego" quatto argomento vira verso lo strumento religioso. Un tema quello affrontato Christopher Murray arduo, troppo per una sceneggiatura esile e senza appigli narrativi, se non quelli di qualche preghiera lanciata qua e là. In maniera ironica il tema religioso si presenta al Festival di Venezia anche in altra forma, con "The Young Pope" di Paolo Sorrentino, incentrato sul successore di Pietro. Il film "El Cristo Ciego" avrebbe in teoria potuto essere più efficace, proprio perché ambientato in un Cile deserto, fatto di stanze buie, movimenti lenti e aspirazioni materialistiche: una povertà identica a quella del Messia. Ma in pratica ciò non è avvenuto, per avventatezza di una scrittura che non si è affidata all'unico spunto che avrebbe potuto sollevarlo: l'incomprensibilità del potere taumaturgico di <chrome_find class="find_in_page">Gesù.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

'The Lifeboat', il film prodotto ed interpretato da Anne Hathaway ha un nuovo regista

Joe Wright non dirigerà più “The Lifeboat”, il film tratto dall’omonimo libro di Charlotte Rogan. Anne Hathaway resta comunque coinvolta nel progetto nei panni di produttrice e di attrice protagonista. Il romanzo di Rogan si apre con un processo in cui il personaggio principale, Grace Winter, è accusata di om...

 

Matt Damon, protagonista del nuovo film 'Charlatan'

Matt Damon interpreterà il ruolo del ciarlatano John R. Brinkley nel nuovo film “Charlatan”. La storia è quella reale di un uomo nel Kansas, sedicente medico che negli anni Venti introdusse un metodo chirurgico straordinario usando le ghiandole delle capre per curare l'impotenza negli agricoltori locali. Divenne cos&igrav...

 

Recensione del film Valerian e la città dei mille pianeti

Valerian e la città dei mille pianeti (“Valérian et la Cité des mille planètes") è il film di fantascienza di Luc Besson. L’esordio avviene in un luogo paradisiaco, tra esseri umanoidi ed esplosioni che avvertono di una minaccia imminente. Già qui Besson è vittima dello stesso materiale ...

 

First They Killed My Father, il film di Angelina Jolie conviene la critica

First They Killed My Father è il film di Angelina Jolie che ha ottenuto ottime recensioni negli Stati Uniti. La storia è quella dell’attivista Loung Ung, che per sopravvivere al regime cambogiano dei Khmer Rossi dal 1975 al 1978 vede disgregata la propria famiglia. La storia viene raccontata dalla protagonista, una bambina di c...

 

L'incredibile vita di Norman, incontro con Richard Gere: 'il mio personaggio vorrebbe esaudire le promesse'

L'incredibile vita di Norman (“Norman: The Moderate Rise and Tragic Fall of a New York Fixer”) è il film di Joseph Cedar con Richard Gere, presentato a Roma. La pellicola negli Stati Uniti è uscita ad aprile 2017 ed ha ottenuto recensioni positive. La storia racconta del faccendiere Norman Oppenheimer, che a New York tess...

 

Film più visti della settimana, la novità è 'American Assassin'

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 15 al 17 settembre 2017 conferma il primo posto per “IT”, tratto dal romanzo di Stephen King (218.710.619 dollari): la creatura malvagia che uccide i bambini della città è tornata, mentre sette abitanti cercano di eliminarlo. Al secondo posto entra “Ameri...

 

'Meg', l'horror con protagonista Jason Statham arriva nel 2018

Ha dovuto aspettare due decenni, ma Steve Alten avrà finalmente la soddisfazione di vedere il proprio best-seller trasformato in un horror da 150 milioni di dollari con Jason Statham nei panni del protagonista. In un primo momento “Meg” sarebbe dovuto uscire il 2 marzo 2018, ma poi la Warner Bros ha deciso di rimandarlo al 10 ag...

 

Red Sparrow, prime immagini del film thriller con Jennifer Lawrence

È stato diffuso il primo trailer del film “Red Sparrow”, diretto da Francis Lawrence (leggi l’articolo sul film). Nelle immagini appare la protagonista Dominika (Jennifer Lawrence) mentre attende nella prova camera. Seguono degli omicidi: in realtà lei è reclutata dalla Sparrow School, un servizio segreto di ...

 

L'imperatrice Caterina, il film dalle potenti passioni con Marlene Dietrich

L'imperatrice Caterina (“The Scarlet Empress”) è il film del 1934 di Josef von Sternberg che usciva in questi giorni nelle sale statunitensi. La giovane principessa tedesca, Sophia Frederica (Marlene Dietrich) è scelta dalla regina Elisabetta di Russia per sposare il nipote, il principe Pietro (Sam Jaffe), così da ...

 

Tutti i soldi del mondo, prime immagini del film di Ridley Scott

È stato pubblicato il primo trailer del film “Tutti ii soldi del mondo”, diretto da Ridley Scott. Nelle immagini si mostra il giovane Paul Getty III (Charlie Plummer) mentre viene rapito a Roma. Uno dei rapinatori - interpretato da Romain Duris - chiama la madre del ragazzo, Gail (Michelle Williams) e chiede 17 milioni di dollar...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1