X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Venezia 73: recensione del film 'La La Land', dove il sole fa di nuovo capolino

02/09/2016 10:45
Venezia 73 recensione del film 'La La Land' dove il sole fa di nuovo capolino

Al Festival del Cinema di Venezia è stato presentato "La La Land", il nuovo film di Damien Chazelle con Emma Stine e Ryan Gosling.

Nel film "La La Land" Il regista Damien Chazelle conferma la sua preferenza per personaggi tenaci, come il personaggio di Andrew in "Wiplash", testardo nel mostrare al maestro Fletcher la sua abilità da batterista nonostante l'ostracismo. Anche in "La La Land" Mia e Sebastien affrontano queso lotta, esemplificata maggiormente nel personaggio maschile interpretato da Gosling.

"Il sole fa di nuovo capolino", cita la canzone nel prologo del film, con automobilisti bloccati nel traffico e che poi escono dalle vetture per danzare sopra le capote. A ricreare questo aspetto ottimista aiuta la colonna sonora di Justin Hurwitz.

La ricerca di qualcuno della "massa" è il tema ricorrente dalla seconda canzone del film, colui che sia "capace di farti notare", come canta Mia, commessa al bar degli studio Warner Bros. con ambizioni da attrice.

Per Sebastien il momento è più complicato, jazzista raggirato nell'acquisto di un locale e che si considera "una fenice che rinasce dalle proprie ceneri". Nel ristorante in cui suona mette troppo enfasi e a Natale viene licenziato.

I due ballano poi su una collina, davanti ad un tramonto di Los Angeles: dopo aver danzato lei risponde ad una chiamata allo smartphone, ha il fiatone. Dettaglio raro in un musical, in cui i personaggi quando ballano vivono un momento esterno alla narrazione.

"Città di star, è tutto per me questo brillare?" canta Sebastien dopo un appuntamento con Mia. Lei partecipa un provìno che dura pochi secondi, va ad una cena con l'attuale fidanzato ma si annoia, sente una musica che le ricorda Sebastien che sta attendendo davanti ad un cinema. "Scusatemi" dice, si alza e se ne va.

Da qui procede la loro storia, tra ripensamenti e la difficoltà di vivere in una città inebetita dal successo come Los Angeles. La produzione è di Marc Platt, che ha già lavorato a film come "The Girl on the train", "Into the Woods", "Nine", capace quindi di far dialogare l'aspetto romantico del cinema con quello del box Office, grazie all'ingaggio di due degli attori più ricercati di Hollywood.

"La La Land" ripercorre nei suoi movimenti alcuni aspetti del cinema musicale di Hollywood, da "Un americano a Parigi" (1951) a "Chicago" (2002), ma recando corde più narrative che atterrano ne "Il re leone" (1994).

Questi richiami emergono soprattutto dall'aspetto coreografico e scenografico del film, grazie a Mandy Moore e David Wasco. Nei colori e movimenti vividi traspare la possibilità di affrancarsi da una vita grama grazie alla danza e alla fantasia, come a dire che solo con l'immaginazione si può affrontare la difficoltà quotidiana, sia economica che psicologica.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film Landline, i veri tradimenti in famiglia

Landline è il film di Gillian Robespierre con John Turturro uscito nelle sale statunitensi nei giorni scorsi. Un uomo può tradire la moglie, ed essere pedinato dalle figlie? È questo l’assunto del film, che vede nel cast Jenny Slate, Edie Falco, Abby Quinn. Fin dall’inizio si comprende che il film vira verso la co...

 

Full Metal Jacket, l'attore Matthew Modine incontrerà il pubblico

Il film di Stanley Kubrick “Full Metal Jacket” aprirà quest'anno il Festival HollyShorts che si tiene a Los Angeles. L’evento inizierà il 10 agosto e per l’occasione del trentesimo anniversario del film di Stanley Kubrick sarà presente l’attore Matthew Modine, che parteciperà ad un speciale...

 

Michelle Rodriguez, è una vedova rapinatrice nel nuovo film 'Widows'

Michelle Rodriguez sarà una vedova esperta in rapine nel nuovo film “Widows”, tratta dall’omonima serie andata in onda nel 1983 e 1985. L’attrice è apparsa da poco in “Fast & Furious 8” e nei quattro film precedenti, nel ruolo di Letty Ortiz, moglie fedele di Dominic Toretto. Ha lavorato in &ld...

 

Film più visti della settimana, 'Dunkirk' svetta al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 21 al 23 luglio 2017 vede svettare al primo posto la novità “Dunkirk” (50.500.000 dollari, leggi l’intervista): la storia è quella dell’operazione Dynamo, con cui nel 1940 si effettuò l’evacuazione delle truppe inglesi e franco-belghe da...

 

L'arte digitale, inserire il tempo nelle immagini: intervista all'artista San Base

San Base è uno dei maggiori esponenti dell’arte digitale. L’artista ha perfezionato un nuovo tipo di arte, chiamata Generative Art in cui l'opera artistica nasce da un software, che rielabora continuamente un’immagine iniziale. Questa rielaborazione viene poi spesa al muro, con uno schermo LCD o al plasma. Il risultato &egr...

 

Recensione del film Past Life, il dramma familiare apprezzato dalla critica

“Past Life” è un film di Avi Nesher, uscito negli Stati Uniti dopo essersi fatto apprezzare nel circuito dei festival indipendenti. Il film si apre nel 1977 a Berlino Ovest, dove Sephi (Joy Rieger), una cantante e aspirante compositrice israeliana, spicca come solista durante l’esibizione del coro della sua accademia. Dopo...

 

Bright, prime immagini del film crime con Will Smith

Bright è il film crime e fantasy di David Ayer il cui trailer è stato presentato al San Diego Comic-On. La trama si svolge in un mondo alternativo moderno, dove da secoli convivono esseri umani, orchi, elfi e fate. Scott Ward (Will Smith) è un un ufficiale di polizia che fa coppia con il primo poliziotto Orco (Joel Edgerton), ...

 

Il fantasma e la signora Muir, il sogno di un amore nel film classico di Joseph L. Mankiewicz

Il fantasma e la signora Muir (“The Ghost and Mrs. Muir”) è il film di Joseph L. Mankiewicz che usciva nelle sale statunitensi in queste settimane. A Londra alla fine dell’800 la giovane vedova Lucy Muir (Gene Tierney) si trasferisce nel villaggio di Whitecliff, vicino al mare nonostante la disapprovazione della suocera An...

 

Proud Mary, prime immagini del film sull'assassina professionista

Taraji P. Henson appare nel primo trailer del film thriller "Proud Mary”, film di Babak Najafi. Nelle immagini la protagonista Mary, una spietata assassina professionista, che incontrando un giovane ragazzo scarpe di avere un istinto materno finora sconosciuto. Nelle immagini inizialmente si allena, si trucca, poi indossa un giubbotto di pel...

 

Recensione del film Finding Oscar, la luce sul genocidio elogiata dalla critica

Finding Oscar è il film documentario di Ryan Suffern, uscito nella sale statunitensi e accolto in maniera positiva dalla critica. Il film è disponibile anche in Video on Demand. Nel documentario lo stesso presidente Reagan appare mentre dà la mano al presidente e militare guatemalteco Efraín Ríos Montt, che giust...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni