X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Io Sono Libero, intervista all'attrice Stella Egitto: 'sono onorata di far parte di questi progetti'

29/08/2016 12:00
Io Sono Libero intervista all'attrice Stella Egitto 'sono onorata di far parte di questi progetti'

La docufiction intitolata "Io Sono Libero" va in onda su Rai 1 il 29 agosto 2016. Mauxa ha intervistato l'attrice Stella Egitto, interprete del personaggio di Marzia.

La docufiction intitolata "Io Sono Libero" va in onda su Rai 1 il 29 agosto 2016, giorno del venticinquesimo anniversario dell'assassinio di Libero Grassi. Diretta da Giovanni Filippetto e Francesco Miccichè, la coproduzione Rai Fiction - Aurora Tv è dedicata al ricordo dell'imprenditore siciliano. 

Mauxa ha intervistato l’attrice Stella Egitto, chiamata a interpretare il personaggio di Marzia.

D: Come hai vissuto l’esperienza sul set?
R: L’ho vissuta con grandissimo senso di responsabilità. Da attrice, quando partecipi a progetti che, più che scritti da menti e cuori di sceneggiatori, aderiscono alla realtà di venticinque anni fa, ci si approccia in punta di piedi con rispetto e gratitudine nei confronti di questa chiamata che ho ricevuto. Sono onorata di far parte di questi progetti.

L'attrice da forma alla figura di Marzia, una giovane cronista che, accanto al collega Marco (Alessio Vassallo), rappresenta il punto di vista della narrazione. 

"I due personaggi sono giornalisti" - spiega Stella Egitto - "Supportano il racconto entrando empiricamente in relazione con la vicenda. Raccontiamo ciò che accade". 

D: Credi che la docufiction sia in grado di intercettare le nuove generazioni e veicolare messaggi?
R: Io mi auguro che le nuove generazioni siano a conoscenza di queste figure proprio come lo siamo stati noi. In questo la televisione è un mezzo importantissimo in quanto raggiunge molte persone e svolgere un’operazione del genere è un tributo alla memoria, grazie al quale chi non conosce la storia di questo uomo e imprenditore, può conoscerla.

D: Quali sono i tuoi interessi fuori dal set? 
R: Porto avanti numerose attività. La fotografia è una mia grandissima passione, amo viaggiare e se potessi lo farei tutti i giorni della mia vita. Inoltre, pratico yoga. 

D: Qual è il tuo libro preferito?
R: E
state e altri saggi solari di Albert Camus, un autore che amo molto e a cui spessissimo ritorno.

D: Nel 2016 parteciperai anche al nuovo film di Pif intitolato "In guerra per amore". Cosa possiamo aspettarci da questo progetto?
R: 
Il film uscirà a breve, sono molto emozionata. La storia è bellissima, anche qua si accarezza il tema della mafia. L’autorialità di Pif la conoscitamo, pertanto sappiamo cosa ci possiamo aspettare conoscendo la mano che lo ha scritto. Apriamo al Festival di Roma il 12 ottobre e il 27 siamo in sala. Interpreto un ruolo che ho amato molto, abbiamo girato a Erice, in Sicilia.  

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 
Personaggi correlati
Alessio Vassallo



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni