X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Io Sono Libero, la docufiction che racconta il coraggio dell'imprenditore Libero Grassi

26/08/2016 13:00
Io Sono Libero la docufiction che racconta il coraggio dell'imprenditore Libero Grassi

La docufiction intitolata "Io Sono Libero" va in onda su Rai 1 il 29 agosto 2016, giorno del venticinquesimo anniversario dell'assassinio di Libero Grassi.

Nel giorno del venticinquesimo anniversario dell'assassinio di Libero Grassi, Rai 1 propone la docufiction intitolata "Io Sono Libero", dedicata al ricordo dell'imprenditore siciliano. 

La coproduzione Rai Fiction - Aurora Tv offre al pubblico televisivo un racconto delle vicende che si successero negli ultimi otto mesi di vita di Libero Grassi, ripercorrendo gli eventi che vanno dal 10 gennaio 1991, quando sulle pagina del Giornale di Sicilia fu pubblicata la lettera "Caro estortore" fino al suo assassinio, avvenuto a Palermo il 29 agosto 1991.

Il punto di vista della narrazione appartiene a un giornalista di nome Marco, impegnato a seguire la cronaca di Palermo. Il personaggio interpretato dall'attore Alessio Vassallo è frutto della fantasia e tramite il suo sguardo viene mostrato come il gesto di Libero Grassi ebbe una rilevanza centrale nell'opposizione alla criminalità organizzata. 

La docufiction è arricchita da numerose testimonianze di personaggi appartenenti alla scena pubblica di allora, attraverso le quali viene evidenziato il motivo per cui la personalità dell'imprenditore siciliano concorse all'avvio di una crescita della coscienza civile collettiva. Il pubblico ha l'opportunità di conoscere anche il materiale di repertorio, utile per comprendere pienamente il clima storico e sociale.

"Abbiamo scelto di raccontare questa storia attraverso una docufiction per non dimenticare che i fatti raccontati sono veramente accaduti, per rimanere ancorati alla realtà" - spiegano i registi Francesco Miccichè e Giovanni Filippetto - "Con le interviste e le immagini di repertorio, mischiate alla nostra fiction, vogliamo ogni volta ricordare allo spettatore che questa storia c’è stata, che non è frutto della nostra immaginazione."

Gli altri componenti del cast artistico della docufiction sono Pietro Chiaramida (Libero). Stella Egitto (Marzia) e Alessandra Costanzo (Pina).

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 
Personaggi correlati
Alessio Vassallo



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni