X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Strangers Things 2, in attesa della seconda stagione della serie tv ecco come potrebbe evolvere la storia

19/08/2016 16:00
Strangers Things 2 in attesa della seconda stagione della serie tv ecco come potrebbe evolvere la st

Strangers Things 2, la serie tv di fantascienza con Winona Ryder che ha debuttato lo scorso 15 luglio su Netflix continua a far parlare di sé e già arrivano le prime anticipazioni. Accolto positivamente da pubblico e critica, lo show potrebbe evolvere in una seconda stagione tutta da scoprire. Ecco come.

La fine di Strangers Things è stato solo l’inizio. La serie tv di fantascienza ideata da Matt e Ross Duffer e prodotta da Camp Hero Productions e 21 Laps Entertainment per Netflix infatti si è appena conclusa, ma già i fan attendono curiosi tutte le anticipazioni su una possibile seconda stagione. Netflix non ha ancora ufficialmente rinnovato la serie, ma dato il successo di critica e di pubblico che gli episodi hanno riscosso fin dal suo debutto avvenuto lo scorso 15 luglio, una seconda stagione sembra assicurata.

I creatori della serie, Matt e Ross Duffer, ospiti al Television Critics Association Press tour estivo al beverly Hilton, hanno rivelato ai giornalisti che una potenziale seconda stagione potrebbe approfondire cosa si nasconde dietro la scomparsa di Will. "C'è una mitologia più grande dietro a quello che è successo” -sono state le parole riportate dalla rivista Deadline- “ci sono sicuramente alcuni fili penzolanti, il finale è aperto in modo che, se la gente vuole, se Netflix vuole, possiamo continuare la trama".

"Stiamo lasciando che lo show respiri “ -ha detto il direttore di Netflix Ted Sarandos- " Ci stiamo prendendo del tempo per essere più attenti al processo”. Ma Duffer ha precisato anche che c'è un grande piano per la serie, che include una risoluzione soddisfacente a tutte le domande chiave sollevate dalla stagione 1." Noi abbiamo le risposte " -ha assicurato ai microfoni di TvLine.

Lo spettacolo è noto per essere stata la serie del ritorno di Winona Ryder in televisione. "Quello che inizialmente mi metteva paura era che si poteva leggere solo un episodio alla volta” -ha raccontato l’attrice- “non si poteva leggere tutto." Tuttavia la stessa Ryder ha usato quella confusione per il suo personaggio, lasciando che l’ incertezza sull’epilogo della storia incedesse sulla sua performance. Per un risultato più che positivo. ”Sono incredibilmente umiliata ... e molto grato ai Duffers” -ha commentato.

La serie è stata accolta positivamente dalla critica, che ha lodato sopratutto la caratterizzazione dei personaggi, il cast e l'atmosfera che omaggia il cinema fantastico degli anni ottanta. Insieme ai fratelli Duffer e alla Ryder, nel cast ci sono anche le giovani stelle di Millie Brown, Gaten Matarazzo, e Caleb McLaughlin.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Michela Verdini
Home
 
Personaggi correlati
Winona Ryder



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Winona Ryder e Michael Keaton: il ritorno sul set di Beetlejuice 2 per la regia di Tim Burton

Beetlejuice 2, sequel confermato. L'aveva già annunciato già Tim Burton lo scorso dicembre, durante il tour promozionale di Big Eyes: il sequel di Beetlejuice è in fase di realizzazione. Lo script è affidato a Seth Grahame - Smith (Darks Shadows, 2012) e David Katzenberg, che risultano anche tra i produttori del film ins...

 

Oggi nei cinema Usa: The Iceman, recensione del film con Michael Shannon e Winona Ryder

The Iceman è il film controverso che esce oggi nei cinema statunitensi: diretto da Ariel Vromel ripercorre la vicenda del killer Richard Kuklinski che uccise circa 100 persone, escludendo i casi non accertati. La storia analizza la sua vita familiare serena, con la moglie interpretata da Winona Ryder apparentemente all’oscuro dell&rsq...

 

Recensione film Il dilemma: l’inquieto film di Ron Howard

La critica americana non ha saputo ben definire questa commedia di Ron Howard, che dopo il successo de Il codice Da Vinci (2006) tratto dal best seller di Dan Brown pareva votato al thriller. Invece Howard spiazza con una comeddia (la precedente era EdTV, 1999) che vorrebbe proseguire come un film di Billy Wilder ma che poi si tramuta in una ...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni