X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Festival di Venezia 2016, i film fuori concorso: dal pugilato con Naomi Watts a 'I magnifici 7'

29/07/2016 19:10
Festival di Venezia 2016film fuori concorso dal pugilato con Naomi Watts 'I magnifici 7'

I film fuori concorso del Festival di Venezia 2016 sono 10, da "I magnifici 7" alla storia del pugilato integrata da Naomi Watts, fino alla guerra di Mel Gibson

Il Festival di Venezia 2016 nella sezione fuori concorso propone 10 titoli (leggi i titoli dei film in concorso).

Una delle opere più attese è “The Young Pope” (ep. 1 e 2) di Paolo Sorrentino, opera per la televisione che racconta la vicenda di un Papa.

Gli Stati Uniti presentano anche “The Magnificent Seven” di Antoine Fuqua con Denzel Washington, Chris Pratt, Ethan Hawke: il film è il remake dell’omonima pellicola del 1966, e vede la città di Rose Krick messa sotto l'assedio dall'industriale Bartholomew Bogue, cosicché gli abitanti chiedono aiuto di sette fuorilegge capeggiati da cacciatore di taglie Sam Chisolm.

The Bleeder” di Philippe Falardeau con Liev Schreiber e Naomi Watts è ambientato nel 1975, quando il pugile dei pesi massimi Chuck Wepner sfida il campione Muhammad Ali per il titolo mondale. “Hacksaw Ridge” di Mel Gibson con Andrew Garfield e Vince Vaughn s’incentra sulla storia vera del medico dell'esercito statunitense Desmond T. Doss , nella seconda guerra mondiale: obiettore di coscienza avventista del settimo giorno, rifiuta di portare le armi ma salva da solo la vita di oltre 75 dei suoi compagni durante la battaglia di Okinawa.

La Svezia propone “I Called Him Morgan” di Kasper Collin, un documentario su un trombettista jazz e di sua moglie.

La Gran Bretagna presenta “One More Time with Feeling” di Andrew Dominik, film-performance su Skeleton Tree, nuovo album di Nick Cave. “The Journey” di Nick Hamm, resoconto romanzato della straordinaria storia di due nemici nell’Irlanda del Nord, un leader democratico e un politico.

La Francia con Benoît Jacquot presenta “À jamais”, la Corea “The Age of Shadows” di Kim Ji-woon, mentre il Giappone “Gantz:o” di Yasushi Kawamura. L’Italia “Our War” di Bruno Chiaravallotti, Claudio Jampaglia e Benedetta Argentieri.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

Altri articoli Home

Recensione del film La tartaruga rossa

La tartaruga rossa (“La tortue rouge”) è il film d'animazione di Michael Dudok realizzato dallo Studio Ghibli. La sceneggiatura è di Michael Dudok de Wit, con adattamento di Pascale Ferran. Isao Takahata è il produttore esecutivo. Il film ripercorre la vita di un uomo, dal momento in cui giunge su un’isola co...

 

Film più visti della settimana: 'Power Rangers' è la novità al box office

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 24 al 26 marzo 2017 vede la conferma al primo posto de “La Bella e la bestia" (“Beauty and the Beast”, leggi l'intervista all'attrice): Bella s’innamora del principe deformato da un incantesimo, per poi salvarlo (316.952.887 di dollari). Al secondo posto entra &l...

 

Intervista all'attore Alexandre Nguyen: dal film 'Life' a 'Valerian e la città dei mille pianeti'

Life - Non oltrepassare il limite è il film di Daniel Espinosa con Jake Gyllenhaal, Rebecca Ferguson, Ryan Reynolds, Hiroyuki Sanada e Alexandre Nguyen. La trama segue l’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale che deve effettuare esperimenti su un campione giunto da una sonda proveniente da Marte. L'equipaggio ha il compito ...

 

The Sense of an Ending, la scoperta del passato nel film con Charlotte Rampling

The Sense of an Ending è il film di Ritesh Batra con Jim Broadbent, Charlotte Rampling, Harriet Walter. È uscito negli Stati Uniti il 10 marzo. La trama segue Tony Webster (Broadbent), che conduce una vita solitaria e tranquilla, fino a quando i segreti sepolti negli anni emergono. Deve così fronteggiare i ricordi del passato,...

 

Tutto per una ragazza, il libro di Nick Hornby da cui è tratto il film 'Slam'

Tutto per una ragazza (“Slam”) è il libro di Nick Hornby da cui è tratto il film “Slam - Tutto per una ragazza” ora nelle sale. È stato pubblicato nel 2007: il film è diretto da Andrea Molaioli, e ha nel cast Ludovico Tersigni, Barbara Ramella, Jasmine Trinca e Luca Marinelli. Nel romanzo il prot...

 

Il mostro della laguna nera, costruendo lo Universal Monsters Cinematic Universe

“Il mostro della laguna nera” farà parte della Universal Monsters, l’imponente saga con cui la Universal punta a rilanciare la sua collezione di creature dell’horror “vintage”. Le informazioni su questo reboot per ora scarseggiano; un paio di anni fa si vociferava che Scarlett Johansson fosse stata contatt...

 

Non è un paese per giovani, il film sull'esodo di una giovane generazione

Non è un paese per giovani è il film di Giovanni Veronesi nelle sale, con Filippo Scicchitano, Sergio Rubini, Giovanni Anzaldo, Sara Serraiocco e Nino Frassica. La storia è quella di Sandro, ventenne timido il cui desidero è diventare scrittore. L’amico Luciano è invece estroverso, anche se conserva un mist...

 

Atlanta Film Festival, cultura e cinema nel sud degli Stati Uniti

L’Atlanta Film Festival è il più importante della Georgia, e uno dei maggiori degli Stati Uniti. Comincia oggi e si protrae fino al 2 aprile: tra i film in concorso ci sono “Born River Bye” di Tim Hall, “The Boss Baby” di Tom McGrath, “Cherry Pop” di Assaad Yacoub, “In the Radiant City&r...

 

Tomas Milian, 'Monnezza amore mio' è il libro dell'attore scomparso

Tomas Milian, l’attore scomparso a Miami all’età di 84 anni è stato raccontato in diversi libri. “Monnezza amore mio” è stato scritto dallo stesso attore nel 2014. Descrive la città di Roma, che accoglie i nuovi arrivati ma che sa anche respingerli. Milian racconta come sia fuggito da L'Avana, pa...

 

Recensione del film Elle

Elle è il film di Paul Verhoeven con Isabelle Huppert, Laurent Lafitte, Anne Consigny e Charles Berling (leggi l'articolo sull'incontro con il regista). Paul Verhoeven mostra la propria chiarezza già all’inizi del film, con lo schermo nero invaso dalle urla di Michèle, mentre viene violentata sul pavimento di casa. L&rsq...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni