X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Bound, recensione videogame per PS4: una danza di colori

18/08/2016 14:00
Bound recensione videogame per PS4 una danza di colori

Bound riassume pensieri e paure di una donna incinta, un intimo percorso fatto di danzanti e artistici paesaggi

Bound è un videogioco indipendente sviluppato da Plastic Studios in esclusiva su PS4. Come molte produzioni dal basso budget, il team di sviluppo ha creato un universo semplice ma fortemente espressivo, basato più sulla componente estetica che su quella prettamente ludica. Il studio polacco, già autore del visionario Linger in Shadows, nel suo curriculum vanta diverse presentazioni in computer grafica, una bravura e un’attenzione visiva verso cui lo stesso Bound si indirizza.

La trama del titolo si muove in un’esperienza tanto intima quanto privata, attraversando gli ultimi giorni di una donna incinta, che esplora i suoi pensieri, passati e futuri. La dimensione, sospesa nell’immaginazione della Principessa, disegna una realtà alternativa, fatta di linee geometriche squadrate, un tuffo nell’arte plastica dei primi del Novecento. Bound è un’avventura delicata e stridula, che indaga sentimenti contrastanti e contrapposti, tra momenti di sconforto e tristezza, passando dalla volontà di rivalsa e rivincita.

Il gameplay di Bound ruota attorno alle movenze danzanti dell’eroina del gioco, un elegante fluire che porta con sé connotati maggiormente estetici che ludici. Gli eterei passi della ballerina servono a superare gli ostacoli di gioco, in sezioni platform che rivestono la quasi totalità dell’esperienza, data l’assenza di nemici da sconfiggere. I livelli possono essere affrontanti in qualsiasi ordine si desideri, visto che rappresentano ogni singola paura della protagonista, un letterale superamento di muri e ostacoli che si presentano nella vita di ognuno di noi.

La grafica di Bound è senza dubbio la parte meglio riuscita e più riconoscibile dell’intera produzione. Lo stile visivo si carica di forme geometriche squadrate, una realizzazione che rimanda alle opere d’arte di inizio dello scorso secolo. I livelli si tingono di semplici linee e colori pastello, con scorci e paesaggi evocativi, vere e proprie cartoline dove danzare. I movimenti della protagonista, leggera ed eterea, rendono nobile ed elegante il lineare procedere verso il finale del gioco, un viaggio intimo e privato nelle proprie paure più profonde.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Dylan Dog quadrimestrale, un maxi formato comics con tre storie inedita

Bonelli Editore ha comunicato proprio in questi giorni che il prossimo anno Tex Willer compirà settant’anni. Traguardo storico che l’editore italiano si appresta a vivere con la dovuta attenzione. Premura che viene rivolta ai numerosi fan del longevo personaggio Bonelliano. L’Editore ha infatti comunicato che i festeggiamen...

 

Valiant, Secret Weapons: Livewire a capo di un team di reietti, il fumetto che vi sorprenderà

Valiant annuncia l'uscita di “Secret Weapons”, il cui primo numero debutterà in fumetteria il 28 giugno. A rendere la miniserie particolarmente ghiotta è il team creativo riunito dalla casa editrice formato da Eric Heisserer, sceneggiatore nominato all'Oscar per lo script non originale di “Arrival” (2016), Raul...

 

Dark Horse Comics, The Visitor: How and Why He Stayed: le ragioni dell'alieno sulle tracce di Hellboy

Dark Horse Comics annuncia una nuova miniserie radicata nell'universo di Hellboy. Si tratta di “The Visitor: How and Why He Stayed”, cinque numeri con il primo in uscita il 22 febbraio. Il protagonista è uno dei personaggi più intriganti introdotti nel fumetto, apparso nel primo “Hellboy: Seed of Destruction” (...

 

Z Nation comics, dopo la serie tv arriva la nuova saga a fumetti sugli zombie

Z Nation è la fortunata serie Tv che traccia delle trame nelle quali la trasformazione in zombie dell’umanità costituisce la minaccia più pericolosa per coloro che ne sono rimasti incontaminati. Una lotta nella quale persone comuni, strappate alla quotidianità, si ritrovano proiettate a dover affrontare un viaggio ...

 

Agents of S.H.I.E.L.D. tra fumetto e serie televisiva

Ispirato dalla fortunata serie televisiva, la serie comics di “Agents of S.H.I.E.L.D.” targato Marvel Comics debutta nelle fumetterie americane il 13 gennaio 2016 con un primo arco narrativo intitolato “The Coulson Protocols”. La trama riserva molte sorprese. Maria Hill non è più a capo dello S.H.I.E.L.D. e il...

 

Sniper Elite 4, recensione videogame per PS4 e Xbox One: la vita di un cecchino

Sniper Elite 4 è il videogioco a sfondo bellico sviluppato da Rebellion, che mette il giocatore nei panni di Karl Fairburne, cecchino professionista impegnato nella Campagna italiana durante la Seconda Guerra Mondiale. Il focus della produzione, che lo differenzia dagli altri sparatutto, è da ricercare nel gameplay, incentrato su elim...

 

Akame ga Kill! Zero, in arrivo il prequel del manga di Takahiro per Panini Comics

“Akame ga Kill! Zero #1” è in uscita il 9 marzo grazie a Panini Comics. Si tratta del prequel del celebre manga “Agame ga Kill!”, con la storia curata da Takahiro e i disegni realizzati da Kei Toru. La trama si concentra sul passato di Akame e della sorellina Kurome. Vendute da bambine all'Impero per essere trasforma...

 

Diabolik DK, la seconda stagione inedita

Diabolik DK la fortunata serie che narra le vicende del Re del terrore che ha avuto inizio come serie parallela alla più tradizionale collana creata negli anni sessanta, giunge alla sua seconda stagione. Solo ieri 12 febbraio veniva celebrato il ricordo della scomparsa di Angela Giussani avvenuta a Milano nel 1987 che insieme alla sorella Lu...

 

The Wild Storm, il fumetto che rilancia la fortunata etichetta di Jim Lee

DC Comics rilancia la fortunata etichetta WildStorm inaugurata con la prima serie “The Wild Storm” in uscita il 15 febbraio. A occuparsi del progetto c'è Warren Ellis, brillante autore bestseller del New York Times (“Transmetropolitan”, “Red” e “The Authority”), incaricato anche di curare le sc...

 

Recensione Baltimore: The Red Kingdom il nuovo numero uno della saga pubblicata da Dark Horse

Baltimore: The Red Kingdom è uscito in tutte le fumetterie americane il primo numero della nuova miniserie dedicata alla grande serie di Baltimore. Il primo numero di The Red Kingdom è stato pubblicato lo scorso 1° febbraio, questo nuovo arco narrativo conterà un totale di cinque numeri. La grande saga di Baltimore è...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni